Tessera di socio
TCS Mastercard
Fattura

11.06.2021

Pandemia di coronavirus in Germania

11 giugno 2021

Riapertura delle frontiere e disposizioni di viaggio

Dal 13 maggio, le persone che si recano in Germania per meno di 24 ore sono esentate dalla quarantena. Inoltre, le persone che sono guarite dal Covid-19 o che sono state vaccinate non devono più sottoporsi alla quarantena o presentare un test negativo. Da sabato 24 ottobre tutta la Svizzera è considerata come zona a rischio, ma i seguenti cantoni sono stati esclusi dal 6 giugno: Argovia, Basilea Città, Basilea Campagna, Grigioni, Soletta, Ticino, Zugo e Zurigo. I viaggiatori provenienti dagli altri cantoni (o da un paese a rischio) devono sottoporsi ad una quarantena di 10 giorni. Dopo un risultato negativo al test Covid-19 dopo il quinto giorno, la quarantena può essere revocata dalle autorità sanitarie locali. Dal 13 maggio, le persone non vaccinate che si recano in Germania sono esentate dalla quarantena presentando un test negativo entro 48 ore dal loro arrivo. Le persone provenienti dalla Svizzera devono inoltre compilare un modulo d'entrata digitale.

Le persone che arrivano in Germania per via aerea deve presentare un test covid negativo non più vecchio di 48 ore, o una prova di vaccinazione o di guarigione. Questo vale anche per chi vi transita.

All'interno della Germania possono essere applicate restrizioni ai viaggiatori provenienti da stati federali colpiti da molte nuove infezioni. I turisti provenienti da zone fortemente colpite non possono soggiornare se non hanno un test coronavirus negativo.

Situazione attuale: statistiche e misure in vigore

Secondo il Robert Koch Institut si registrano fino ad ora più di 3.700.000 infetti e più di 89.000 morti.

Dal 9 maggio, le persone vaccinate possono recarsi nei commerci senza dover presentare un test Covid negativo e non devono rispettare il coprifuoco in vigore dalle 22.00 alle 5.00 del mattino.

Il Governo tedesco ha introdotto un «freno di emergenza» per la pandemia di coronavirus. Con un’incidenza di contagio settimanale superiore ai 100 nuovi contagi ogni 100.000 abitanti, vigerà un coprifuco notturno dalle 22.00 alle 5.00. Fino a mezzanotte sarà possibile fare passeggiate o jogging all’aperto ma da soli. I contatti dovranno essere limitati ad una persona al di fuori del nucleo familiare, esclusi i minori di 14 anni.

I parrucchieri possono riaprire in tutta la Germania a partire dal 1° marzo. Negli stati federali, a seconda del luogo, anche altri negozi sono autorizzati ad aprire.

Dall'8 marzo, si applicano le seguenti fasi di allentamento:

  • Se l'incidenza di sette giorni è inferiore a 50 casi per 100.000 abitanti, i negozi possono riaprire. Con un'incidenza tra 50 e 150, i negozi possono proporre acquisti su appuntamento (click-and-meet). Con un'incidenza superiore a 150 per 3 giorni, i negozi devono chiudere nuovamente.
  • Se l'incidenza è superiore a 100 per 3 giorni consecutivi, i ristoranti devono chiudere. Se l'incidenza è inferiore a 100, le terrazze possono aprire ma spesso è necessario un test antigenico negativo.
  • Se l'incidenza di sette giorni è inferiore a 100 casi per 100.000 abitanti, i musei e le gallerie possono riaprire. Se nell'arco di 3 settimane ci sono meno di 50 nuove infezioni, anche i cinema, i teatri e le sale da concerto potranno riaprire.
  • Cinque persone di due famiglie possono incontrarsi privatamente. I bambini fino a 14 anni non contano e le coppie sono considerate come una sola famiglia. Se l'incidenza è inferiore a 35, sono ammesse dieci persone appartenenti al massimo a tre famiglie.
  • Ai cittadini viene offerto un test rapido gratuito a settimana presso un centro di test.
  • A seconda dei livelli di incidenza, gli stati possono permettere sport all'aperto senza contatto ad un massimo di 10 persone.
  • Indossare la mascherina è obbligatorio in centro-città  e nelle zone pedonali trafficate

Tutti sono invitati a ridurre allo stretto necessario il contatto con le persone al di fuori delle mura domestiche. Le visite agli ospedali e alle case di cura sono limitate dai governi statali. Le restrizioni variano a seconda della regione.

Dal 29 aprile, vige l’obbligo di indossare la mascherina in tutti i negozi e mezzi di trasporto della Germania. Il porto di mascherine mediche o mascherine delle norme KN95/N95 o FFP2 è obbligatorio nei trasporti pubblici e nei negozi; le mascherine in tessuto non sono più ammesse. In Baviera, solo le maschere FFP2/KN95 sono autorizzate. Questa regola vale anche per i bambini dai 7 anni in sù.

La situazione della COVID in Svizzera e in altri paesi vicini

Ulteriori informazioni per il vostro viaggio

 
 
Newsletter
Reti sociali
FacebookInstagramTwitterLinkedInYouTube
Rivista Touring
Rivista Touring
Apps
Nuovi prodotti & giubilei
50 Jahre Rechtsshutz
60 Jahre ETI Schutzbrief
Mitgliedschaft Familien
 
La preghiamo di pazientare un momento.
Il Suo ordine è in fase di elaborazione.