Tessera di socio
TCS Mastercard
Fattura


Attenzione ai souvenir che si portano a casa dalle vacanze

A tutti piace portare a casa un souvenir dalle vacanze all'estero: ma attenzione, importarli può causare problemi alla dogana.

Cosa si può passare alla dogana svizzera?

Riportare prodotti e oggetti raccolti in vacanza è un piacere per tutti. Tuttavia, ci sono alcune restrizioni che devono essere prese in considerazione per evitare problemi alla dogana.

Le informazioni sottostanti sono rivolte ai cittadini svizzeri e forniscono una panoramica delle regole in vigore per importare souvenir in Svizzera.

Esenti da tasse

  • Oggetti personali portati in viaggio dalla Svizzera come abiti, indumenti intimi, oggetti da bagno, attrezzatura sportiva, macchine fotografiche, videocamere, telefonini, computer portatili, strumenti musicali etc.
  • Pasti pronti e bevande non alcoliche per il giorno del viaggio.
  • Carburante presente nel veicolo più una tanica di al max. 25 litri.

Soggetti a restrizioni

  • La merce fino ad un valore massimo di CHF 300.- può essere introdotta in Svizzera senza pagare l’IVA. Se il valore supera i 300 franchi, bisogna dichiarare la merce e pagare lo sdoganamento.
  • Per le piante (e i prodotti derivati) e gli animali (e i prodotti derivati), si applicano altri regolamenti.

Importazione di alcool, tabacco e medicinali

Alcool

Per le bevande alcoliche e i prodotti con tabacco sono previste quantità fisse. Se si desidera importarne di più, bisogna dichiararlo alla dogana.

  • fino a 18% vol. 5 litri per persona al giorno
  • sopra 18% vol. 1 litro per persona al giorno

Tabacco

  • 250 sigarette/sigari o 250 grammi di tabacco per persona al giorno

Medicinali

I medicinali possono essere importati solo per uso personale. La quantità non può superare quella necessaria per 30 giorni di cure. È vietato importare:

  • Medicinali contenenti organismi geneticamente modificati
  • Medicinali per animali da fattoria
  • Medicinali per le difese immunitarie da utilizzare sugli animali
  • Doping

Importazione di carne e prodotti di origine animale

Rientro dall'EU

Dai Paesi appartenenti all’UE inclusi Islanda, Norvegia e l'Irlanda del Nord possono essere importati prodotti di origine animale per il consumo personale, senza compilare alcun formulario. Per determinati prodotti ci sono limiti nelle quantità. Se si vogliono importare quantità maggiori rispetto ai limiti, bisogna dichiarare la merce alla dogana.

  • Carne e preparati a base di carne: 1 kg per persona al giorno
  • Burro e panna: 1 Kg o 1 litro per persona al giorno 
  • Grassi: 5 kg o litri per persona al giorno

Rientro da un Paese terzo

Tutti i paesi che non sono membri dell'UE, Islanda, Norvegia e Irlanda del Nord sono considerati paesi terzi.

Merce vietata 

  • Carne e derivati 
  • Latte e derivati 
  • Grassi e oli animali (eccetto gli alimenti seguenti)

Merce consentita con limitazioni per persona al giorno

  • Pesce: 20 Kg a persona (incl. crostacei e molluschi)
  • Miele, uova, cosce di rana, gelatina, collagene, lumache di terra e insetti (non vivi): 2 kg a persona
  • Caviale: 125 gr a persona
  • Latte in polvere e alimenti per bambini, alimenti speciali richiesti per ragioni mediche che possono essere conservati a temperatura ambiente (per esseri umani e animali): 2 kg

* Altre condizioni per la Groenlandia e le Isole Faroe

Merce consentita 

  • Estratti e concentrati di carne, brodi e zuppe in polvere.

Importazione di piante e prodotti di origine vegetale

Rientro dall'UE

La Svizzera, il Principato del Liechtenstein e l'UE formano uno spazio comune di protezione delle piante, per questo motivo le stesse disposizioni si applicano a tutti i paesi. Le isole Canarie, Ceuta, Melilla e i territori francesi d'oltremare non sono considerati parte dell'UE ai fini della protezione delle piante.

L'importazione di piante, parti di piante, cipolle da fiore e terra non è soggetta ad alcuna misura fitosanitaria se i prodotti sono destinati all'uso personale.

Rientro da un Paese terzo

È vietato importare piante fresche e parti di piante (per esempio frutta, verdura, fiori recisi, fogliame o semi), terra e oggetti fatti di certi legni. Eccezioni: ananas, noci di cocco, durian, banane e datteri.

Alcune piante possono essere importate, purché siano munite da un certificato fitosanitario. Prima di importare, è importante consultare l'Ufficio federale dell'agricoltura (UFAG).

Soggetti a sdoganamento

Per l'importazione dall'UE o da un Paese terzo dei seguenti prodotti vegetali sono previste quantità fisse. Se si vuole importare più merce, bisogna dichiararlo alla dogana.

  • Olio, margarina: 5 kg o litri per persona al giorno

Protezione della specie

Con la Convenzione di Washington sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione (CITES) 180 nazioni si sono impegnate a proteggere 30.000 specie animali e vegetali. Per l’importazione ed esportazione di queste specie valgono normative speciali.

Quando portiamo a casa dei souvenir, non è sempre chiaro se sono stati fatti a partire da animali protetti. Sebbene alcuni prodotti possono essere importati liberamente, altri richiedono un permesso o sono vietati

A seconda del prodotto possono esserci regolamentazioni per evitare epidemie e epizoozie. Per questo consigliamo di controllare la situazione prima di rientrare dal viaggio. Potete fare riferimento ai seguenti esempi:

Vietati

Prodotti di origine animale

  • Avorio e altri prodotti derivati dagli elefanti
  • Prodotti a base d'ossa di balena o di tigre
  • Corna di rinoceronte
  • Lana delle antilopi tibetane
  • Pellicce di felini selvatici
  • Muschio o bile d'orso
  • Prodotti derivati dalle tartarughe

Prodotti di origine vegetale

  • Prodotti di legno di palissandro brasiliano

Attenzione!

Prodotti di origine animale

  • Prodotti con piume d'uccello
  • Alcuni tipi di conchiglie
  • Prodotti fatti con certi tipi di pelle
  • Prodotti derivati dai rettili
  • Alcuni tipi di lana
  • Caviale
  • Gioielli fatti di corallo

Prodotti di origine vegetale

  • Oli essenziali, quali l'olio di sandalo e l'olio di legno di rosa
  • Incenso prodotto a partire da alcuni tipi di legno
  • Piante vive, quali le orchidee e i cactus

Senza rischio

  • Stoffe di seta grezza o fibre vegetali
  • Sculture di pietra
  • Articoli per la cesteria
  • Libri, disegni, dipinti
  • Prodotti di legno FCS (Forest Stewardship Council)
  • Gioielli di vetro/pietra
  • Prodotti in metallo o in lamiera

Sabbia, conchiglie e sassi

In vari paesi come l'Italia, la Francia, la Grecia, l'Islanda o la Gran Bretagna non è permesso raccogliere sabbia, conchiglie e sassi dalle spiagge o dai parchi nazionali da portare a casa come souvenir. A seconda del paese, si può venir multati, o addirittura arrestati.

Si consiglia cautela anche con i pezzi di corallo. Anche se si trovano sulla spiaggia, non possono essere portati con sé. Da non dimenticare: raccogliendo oggetti sulla spiaggia, si interviene sull'equilibrio dell'ecosistema.

Infine, è vietato importare pietre o oggetti dai siti archeologici.

Se si desidera raccogliere sabbia e altri materiali naturali come souvenir, è necessario informarsi in anticipo sul regolamento, in modo da evitare spiacevoli sorprese alla dogana.

Importazione di animali

Per l'importazione di animali vivi in Svizzera vigono leggi severe. Voler salvare un animaletto in difficoltà, seppur animati da buone intenzioni, non è una buona idea. Le leggi a riguardo sono rigide, a causa della possibilità che gli animali abbiano la rabbia. Se l’animale non supera i criteri di controllo alla dogana, deve essere rispedito indietro o abbattuto. Anche molte specie di rettili e volatili sono protette dal CITES (Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione) e necessitano di un permesso per l'importazione.

Importazione di merci contraffatte e di stoviglie in ceramica

Merci contraffatte

È vietato importare in Svizzera merce di marca contraffatta. Indipendentemente dal fatto che sia nuova o già utilizzata, la merce contraffatta può essere sequestrata e distrutta in dogana.

Stoviglie in ceramica

L'ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria (USAV) avvisa che il rivestimento dei recipienti di ceramica può contenere metalli pesanti tossici. La quantità da importare è illimitata ma si consiglia comunque di far controllare la merce da un laboratorio cantonale, prima di utilizzarla per gli alimenti.

Come calcolare le tasse di dogana svizzera?

L'app ufficiale dell'Amministrazione federale delle dogane (AFD), QuickZoll, permette di dichiarare in modo rapido ed autonomo le merci importate per uso personale o da regalare. Con QuickZoll è possibile pagare il tributo direttamente via app. 

Attenzione: le merci che necessitano un'autorizzazione non possono essere tassate con l'app ma sono da dichiarare presso una dogana in cui è presente il personale dell'AFD.

Link e contatti utili per l'importo di merce e souvenir dall'estero

Consigliamo di informarsi adeguatamente prima del viaggio su quali siano le leggi per l’importazione e l'esportazione. Per quest’ultima è necessario mettersi in contatto con le autorità del Paese in cui si viaggia.

Centrale di informazione della dogana
Lunedì - Venerdì, 8:00 - 11:30 e  13:30 - 17:00
Tel. +41 (0)58 467 15 15
www.ezv.admin.ch

App: QuickZoll
L’Amministrazione federale delle dogane ha pubblicato una app per facilitare la dichiarazione delle merci.
www.ezv.admin.ch

USAV
Tel. +41 (0)58 463 30 33
E-Mail nfblvdmnch
www.blv.admin.ch

CITES
Tel. +41 (0)58 462 25 41
E-Mail ctsblvdmnch
www.cites.ch

Newsletter
Reti sociali
FacebookInstagramTwitterLinkedInYouTube
Rivista Touring
Rivista Touring
Apps
Nuovi prodotti & giubilei
50 anni Protezione giuridica
60 anni Libretto ETI
Societariato famiglia
© 2022 Touring Club Svizzero Condizioni d'uso – Informazioni giuridiche Protezione e sicurezza dei dati
V3.0.0 / Production publish 1
 
La preghiamo di pazientare un momento.
Il Suo ordine è in fase di elaborazione.