Tanzania

Un paese vasto e bellissimo, caratterizzato da un'immensa pianura e da vulcani, fra cui il più conosciuto, il Kilimangiaro.

Tanzania
La Tanzania, che si affaccia sull’Oceano Indiano, confina con Mozambico, Malawi, Zambia, Repubblica democratica del Congo, Burundi, Ruanda, Uganda e Kenia.

A prima vista

Generalità

Clima

Tropicale sulla costa, temperato sulle montagne.

Miglior periodo: da giugno ad ottobre (stagione asciutta) per visitare le riserve di animali.

Moneta

Valuta nazionale: Scellino tanzaniano - TZS

Sicurezza in viaggio

Situazione della sicurezza

Valutazione sommaria
La Tanzania può essere considerata relativamente stabile. Tuttavia, possono sempre verificarsi dimostrazioni, spesso accompagnate da disordini e scontri tra i dimostranti e le forze di sicurezza. Brevi e circoscritti atti di violenza possono essere causati da lotte legate a vantaggi economici o da tensioni religiose.

Il rischio di attentati esiste sulla terraferma come sulle isole di Zanzibar.

La criminalità è relativamente diffusa in tutto il Paese con un aumento tendenziale della violenza.

Si raccomanda di informarsi tramite i media e l'operatore turistico sull’evoluzione della situazione prima del viaggio e durante il soggiorno. Si raccomanda la massima attenzione in caso di visite a luoghi di culto. Evitare raduni di massa e manifestazioni di qualsiasi tipo ed attenersi alle istruzioni delle autorità locali e l’operatore turistico.


Pericoli locali specifici

  • Zanzibar (= Unguja) e Pemba: Le elezioni del 25 ottobre 2015 a Zanzibar sono state ritenute nulle e ripetute il 20 marzo 2016. Nonostante le elezioni si siano svolte nella calma, la situazione rimane tesa e potrebbe peggiorare rapidamente.
    Durante le manifestazioni avvengono ripetutamente disordini e scontri violenti tra i manifestanti e le forze dell’ordine, soprattutto a Stone Town. Vi è il rischio di attentati. Nei primi mesi del 2016, ci sono state diverse piccole esplosioni. Nel febbraio 2014 attentati di piccola entità sono stati compiuti contro una chiesa e un bar frequentato da turisti. In spiagge isolate vi è spesso il rischio di venire scippati.
    Prima di effettuare gite sulle isole (in particolare a Stone Town) si raccomanda di informarsi attraverso i media, presso il proprio operatore turistico e/o presso la reception o l’addetto alla sicurezza dell’hotel sull’attuale situazione di sicurezza. Evitare manifestazioni e assembramenti di ogni tipo e, in modo generale, agire con molta prudenza. Seguire le indicazioni delle autorità locali (p. es. coprifuochi).
  • Zona di confine con il Burundi: la regione è considerata insicura a causa delle bande armate. Si raccomanda la massima prudenza.
  • Zona di confine con il Malawi: le questioni irrisolte relative ai frontalieri possono causare a breve termine tensioni e controversie locali. Il passaggio del confine può venire bloccato temporaneamente. Prima e durante i viaggi all'estremo settentrionale del Lago Niassa (Lago Malawi) e in caso di previsto passaggio del confine informarsi presso le autorità locali in merito allo stato attuale ed esercitare prudenza.
  • Zona di confine con il Kenia (soprattutto la regione di Mara/Lago Vittoria): la regione è nota per scontri violenti di matrice politica o etnica. Vi è inoltre un considerevole pericolo di tensioni dovute alle faide etniche sul confine, per l’accesso all’acqua e al terreno da pascolo. Nel febbraio 2015, presso le Grotte di Amboni nella Regione di Tanga, ha avuto luogo uno scontro a fuoco tra militari dell’esercito e un gruppo armato i cui motivi non sono chiari. Un soldato ha perso la vita e molti sono rimasti feriti. Informarsi sullo stato attuale della situazione nelle zone di confine con il Kenia prima e durante il viaggio. Agire con la massima prudenza e seguire le istruzioni delle forze di sicurezza locali.


Estratto da: consigli di viaggio DFAE

Vaccinazioni & Salute

Infrastruttura sanitaria
Fuori dalle grandi città l'assistenza medica è garantita solo in modo limitato. Gli ospedali richiedono una garanzia finanziaria prima di trattare i pazienti (carta di credito o pagamento anticipato). Il materiale per bendaggi e le siringhe monouso possono rivelarsi utili.


Vaccinazioni

  • È consigliato farsi vaccinare contro: difterite, febbre gialla, epatite A, poliomielite, morbillo e tetano.
  • In certi casi è pure consigliato farsi vaccinare contro: febbre gialla, febbre tifoide, epatite B e rabbia.

La vaccinazione contro la febbre gialla è richiesta per l’entrata a Zanzibar in provenienza da un paese a rischio. La vaccinazione contro la febbre gialla è obbligatoria per i viaggiatori soggiornanti in questa destinazione provenienti negli ultimi 6 giorni da una zona endemica (per chi vi ha soggiornato).


Situazione sanitaria
Il rischio di malaria varia a seconda delle regioni. Prevedete un trattamento antimalarico e proteggetevi contro le punture delle zanzare. Vi è pure un rischio di dengue. Rispettate le direttive di igiene personale e alimentare. Evitate di bere acqua del rubinetto.

Criminalità

Valutazione sommaria
Scippi, altri tipi di furti e rapine a mano armata (minacce con coltelli) sono in aumento soprattutto nelle città e in spiagge isolate. Anche le effrazioni e le aggressioni a mano armata in case private o nelle strutture alberghiere aumentano.

Vi sono furti di automobili con minaccia o uso di violenza.

Durante i cosiddetti sequestri lampo la vittima viene obbligata a prelevare soldi mediante la carta di credito e/o a fare versamenti tramite Western Union.

In generale, è stato registrato un aumento della brutalità, anche se le vittime non oppongono resistenza.

Nelle acque tanzane e nell'oceano indiano si sono verificati a più riprese episodi di pirateria.

 

Misure precauzionali specifiche alla destinazione

  • Lasciar prenotare i taxi possibilmente dal proprio hotel, anche per i trasferimenti dai e verso gli aeroporti. A più riprese gli autisti di taxi erano coinvolti nei sequestri lampo.
  • Rinunciare alle passeggiate notturne nelle grandi città, nonché a Stone Town (Zanzibar).
  • Si raccomanda particolare prudenza nelle zone molto frequentate dai turisti nei pressi di Arusha e di Moshi. Nella regione sono regolarmente attivi banditi. Turisti sono stati aggrediti in ristoranti e in città.

 

Estratto da: consigli di viaggio DFAE

Altri consigli utili per i vostri viaggi

Pericoli naturali

Tanzania si trova in zona sismica attiva.

Estratto da: consigli di viaggio DFAE

Formalità di viaggio

Formalità d'ingresso

Le seguenti informazioni sono destinate a cittadini svizzeri residenti in Svizzera.

  • Un passaporto svizzero valido ancora almeno 6 mesi dopo la data d’arrivo è necessario per recarsi in questa destinazione. Il passaporto deve contenere almeno una pagina senza visto.
  • Un visto è pure necessario.

È necessario presentare il vostro biglietto di ritorno o di continuazione del viaggio, dei documenti in regola per la prossima destinazione, così come una prova di fondi sufficienti per il vostro soggiorno. In assenza di questi l’entrata nel paese può esservi rifiutata.

Non viene riscossa nessuna tassa aeroportuale.

Assicurazioni

Licenza di condurre e noleggio di un’automobile
La licenza di condurre internazionale è obbligatoria. Essa è valida unicamente se accompagnata dalla vostra licenza di condurre nazionale e può essere ottenuta presso i centri contatto del nostro club o all’Ufficio cantonale della circolazione del vostro cantone di domicilio.

L’età minima per noleggiare un veicolo è di 21 anni ma varia a seconda delle compagnie e del tipo di veicolo.


Importazione temporanea di un veicolo privato
Un Carnet de passages en douane (CPD) è obbligatorio per l’importazione temporanea di veicoli a motore o rimorchi in questa destinazione.

Pedaggi & Regole circolazione

Regole di circolazione

Circolazione a sinistra.

Alcool

0.8‰

Seggiolini

Nessuna regola riguardante la sicurezza dei bambini.

In caso di emergenza

Incidenti

In caso di incidente con feriti, chiamare la polizia e l'ambulanza

 

Notrufnummern
Polizia112
Ambulanza112
Pompieri112

Le informazioni turistiche per questa destinazione sono state raccolte e curate con grande cura e vengono attualizzate regolarmente. Tuttavia, non possiamo garantire l’esattezza e l’esaustività di questi dati.
Da notare che le nostre informazioni turistiche si rivolgono principalmente a cittadini e residenti svizzeri e concernono veicoli immatricolati in Svizzera. Non è dunque garantita la loro validità per altri viaggiatori.
Le informazioni riguardanti le seguenti tematiche sono state gentilmente messe a disposizione dal DFAE (Dipartimento federale degli affari esteri): sicurezza & politica, infrastruttura sanitaria, criminalità e rischi naturali.

Scegliere la destinazione

Consiglio di viaggio

Il DFAE sconsiglia parzialmente viaggi in questo Paese.

Ulteriori informazioni

ulteriori informazioni

Corrente: 230 V
Prefisso: +255
Polizia: 112
Ambulanza: 112
Pompieri: 112
Alcool: 0.8‰
 

Saperne di più

Condividere

Offerte del TCS

Reti sociali
Newsletter
Apps
Rivista Touring
 
Calcolatore d'itinerari
Infostrada
La mia sezione