Bolivia

Un terzo del territorio è occupato dalla cordigliera delle Ande che si abbassa progressivamente verso est.

Bolivia
La Bolivia è una nazione dell’America meridionale situata a sud-ovest del Brasile.

A prima vista

Generalità

Clima

Tropicale e semi desertico. Secondo la regione, clima mite e piovoso o caldo e asciutto. Sugli altopiani, la temperatura varia considerevolmente nel corso della giornata.

Miglior periodo: da aprile a ottobre. Stagione delle piogge con inondazioni e frane dalla fine di ottobre a marzo.

Moneta

Valuta nazionale: Boliviano - BOB

Sicurezza in viaggio

Situazione della sicurezza

Valutazione sommaria
A chi intraprende viaggi in Bolivia si raccomanda di fare molta attenzione alla sicurezza personale.

A causa delle tensioni politiche e sociali, scioperi spontanei, dimostrazioni, agitazioni e blocchi stradali sono possibili in qualsiasi momento in tutto il Paese. Il potenziale di violenza è alto.

I blocchi stradali e gli scioperi possono provocare perturbazioni e ritardi e paralizzare tutto il Paese (anche l'accesso all'aeroporto internazionale di La Paz ne è a volte interessato). Se la durata si protrae, possono verificarsi interruzioni nell'approvvigionamento. 

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche in Bolivia.

 

Pericoli locali specifici

  • Chapare: Si raccomanda particolare prudenza a Chapare. La distruzione di piantagioni di coca porta sporadicamente a scontri tra le forze dell'ordine e gli abitanti della regione.

  • Regioni di confine con i Paesi limitrofi: nelle aree di confine sono attivi vari gruppi di contrabbandieri e di trafficanti di droga pronti alla violenza. Adottare la massima prudenza.


Estratto da: consigli di viaggio DFAE

Vaccinazioni & Salute

Infrastruttura sanitaria
Fuori dalle grandi città l'assistenza medica non è garantita. In linea di massima gli ospedali richiedono una garanzia finanziaria prima di curare i pazienti (garanzia di assunzione dei costi per iscritto, carta di credito o pagamento di un anticipo).


Vaccinazioni

  • È consigliato farsi vaccinare contro: difterite, epatite A, febbre gialla, poliomielite, morbillo e tetano.
  • Si obbligatorio ai viaggiatori con più di 9 mesi e che soggiornano nei dipartimenti di Cochacomba, Cuquisaca, La Paz, Pando, Santa Cruz e Tarija di vaccinarsi contro la febbre gialla. La vaccinazione contro la febbre gialla è obbligatoria per i viaggiatori soggiornanti in questa destinazione provenienti negli ultimi 6 giorni da una zona endemica (per chi vi ha soggiornato).
  • In certi casi è pure consigliato farsi vaccinare contro: febbre tifoide, epatite B e rabbia.


Situazione sanitaria
Prevedete un trattamento antimalarico e proteggetevi contro le punture delle zanzare. Il rischio di malaria è presente in tutto il paese sotto i 2'500 metri d’altitudine e, più particolarmente, nelle regioni di Beni, Pando e Santa Cruz.
Vi è pure un rischio di dengue. Precauzioni contro il mal di montagna sull'Altopiano (come a La Paz) sono vivamente consigliate, soprattutto per le persone che soffrono di una malattia cardiaca. Rispettate le direttive di igiene personale e alimentare. Evitate di bere acqua del rubinetto.

Criminalità

Valutazione sommaria
È in aumento la criminalità, sempre più spesso associata al ricorso alla violenza e anche rivolta verso i viaggiatori: scippi, borseggi, furti di destrezza, aggressioni a scopo di rapina. Si segnalano anche reati sessuali e altri reati violenti, talvolta con conseguenze letali.
Si verificano anche rapimenti con richieste di riscatto. Questi possono durare da poche ore a vari giorni. Le vittime sono costrette a prelevare soldi con la carta di credito o a trasmettere denaro dal loro Paese d’origine. Il rischio di furti, aggressioni e rapimenti sussiste tra l’altro nei mini autobus e nei taxi non ufficiali.
Vi è particolare pericolo a La Paz (soprattutto dentro e fuori la stazione degli autobus), El Alto, Copacabana, Santa Cruz e nelle regioni discoste (ad esempio nella valle di Yunga tra La Paz e Coroico, sul circuito per Rurrenabaque, nella foresta vergine di Chapare e nella provincia Ayopaya).


Misure precauzionali specifiche alla destinazione

  • Alle donne si consiglia generalmente di non viaggiare sole, né di effettuare escursioni o passeggiate da sole
  • Non condividere i taxi con persone sconosciute
  • Non prendere i mini autobus, ma preferire gli autobus di linea regolari
  • Sono stati segnalati casi ove i ladri hanno indossato uniformi della polizia e si sono spacciati per l’unità antidroga. Durante i controlli d’identità da parte della polizia si raccomanda di presentare il passaporto o una sua copia, ma di evitare di salire con i poliziotti su un’automobile civile. Esigere un’automobile con i contrassegni della polizia e non esitare in caso di problemi a chiamare il numero di emergenza della polizia


Sussiste una certa incertezza giuridica.

Per i viaggatori che guidano una macchina, gli incidenti con danni alle persone potrebbero costituire una possibile fonte di pericolo.

Le autorità boliviane hanno organizzato uffici di polizia per turisti nei centri turistici di una certa grandezza per viaggiatori che cercano aiuto (sostegno in caso di perdita del passaporto, di furto, di aggressione ecc.). Questa rete di uffici è ancora in fase di allestimento.

Estratto da: consigli di viaggio DFAE

Altri consigli utili per i vostri viaggi

Pericoli naturali

Nel Paese vi sono condizioni geologiche e climatiche estreme (montagne, foresta vergine, deserti di sale ecc.).

Per tale motivo occorre effettuare viaggi, spedizioni montane e traversate del lago di sale accompagnati da una guida esperta del luogo.

Si raccomanda di non sottovalutare i sintomi del mal di montagna.

Estratto da: consigli di viaggio DFAE

Formalità di viaggio

Formalità d'ingresso

Le seguenti informazioni sono destinate a cittadini svizzeri residenti in Svizzera.

  • Un passaporto svizzero valido è necessario per recarsi in questa destinazione.
  • Un visto non è necessario per dei soggiorni turistici fino a 90 giorni.

È necessario presentare il vostro biglietto di ritorno o di continuazione del viaggio, dei documenti in regola per la prossima destinazione, così come una prova di fondi sufficienti per il vostro soggiorno. In assenza di questi l’entrata nel paese può esservi rifiutata.

Una tassa aeroportuale è riscossa all’aeroporto di partenza dalla Bolivia: BOB 14.- per i voli nazionali, USD 24.-  per i voli internazionali. I voli per la città di Ilo, in Perù, sono considerati come voli nazionali. Non viene riscossa nessuna tassa per i viaggiatori in transito e per i bambini di meno di 2 anni.


Minorenni
I figli minorenni (compresi i cittadini con la doppia cittadinanza) per lasciare la Bolivia hanno bisogno di un’autorizzazione all’uscita/autorizzazione di viaggio («Autorización de viaje») delle autorità boliviane in materia di migrazione, se viaggiano senza genitori o con un solo genitore. Richiedere informazioni per tempo presso il Consolato generale boliviano a Ginevra o l’Ufficio di migrazione boliviano.

Estratto da: consigli di viaggio DFAE

Assicurazioni

Licenza di condurre e noleggio di un’automobile
La licenza di condurre internazionale è obbligatoria. Essa è valida unicamente se accompagnata dalla vostra licenza di condurre nazionale e può essere ottenuta presso i centri contatto del nostro club o all’Ufficio cantonale della circolazione del vostro cantone di domicilio.

L’età minima per noleggiare una vettura varia da 21 a 25 anni, a seconda della compagnia di noleggio e del tipo di veicolo.


Importazione temporanea di un veicolo privato
Un Carnet de passages en douane (CPD) non è necessario per l’importazione temporanea di veicoli a motore o rimorchi in questa destinazione.

Veicolo & Equipaggiamento

Auto

Equipaggiamento obbligatorio

  • Contrassegno CH
  • Triangolo

Pedaggi & Regole circolazione

Regole di circolazione

Circolazione a destra.

Limiti di velocità

km/hLocalitàFuori località
Auto40*80
Moto40*80

 

* Presso le scuole: 10 km/h.

In caso di emergenza

Incidenti

In caso di incidente con feriti, chiamare la polizia e l'ambulanza e, per i detentori del Libretto ETI, la Centrale d'intervento ETI del TCS a Ginevra.

 

Numeri d'emergenza 
Polizia110
Pompieri119
Ambulanza118 (La Paz)
Polizia turistica222 50 16
Centrale d'intervento ETI+41 58 827 22 20
Notrufnummern
Polizia110
Ambulanza118 (a La Paz)
Pompieri119

Le informazioni turistiche per questa destinazione sono state raccolte e curate con grande cura e vengono attualizzate regolarmente. Tuttavia, non possiamo garantire l’esattezza e l’esaustività di questi dati.
Da notare che le nostre informazioni turistiche si rivolgono principalmente a cittadini e residenti svizzeri e concernono veicoli immatricolati in Svizzera. Non è dunque garantita la loro validità per altri viaggiatori.
Le informazioni riguardanti le seguenti tematiche sono state gentilmente messe a disposizione dal DFAE (Dipartimento federale degli affari esteri): sicurezza & politica, infrastruttura sanitaria, criminalità e rischi naturali.

Scegliere la destinazione

Consiglio di viaggio

Il DFAE sconsiglia parzialmente viaggi in questo Paese.

Ulteriori informazioni

ulteriori informazioni

Corrente: 110/220 V
Prefisso: +591
Polizia: 110
Ambulanza: 118 (a La Paz)
Pompieri: 119
 

Saperne di più

Condividere

Potrebbe interessarvi anche

Offerte del TCS

Newsletter
Reti sociali
Rivista Touring
Nuovi prodotti & giubilei
 
Si prega di pazientare un attimo
Stiamo ottimizzando il nostro sito, ciò che può comportare tempi di caricamento più lunghi.