Turchia

Gli innumerevoli reperti archeologici e i magnifici monumenti raccontano la ricca storia di questo paese.

Turchia
La Turchia, a cavallo tra l’Europa e l’Asia, è bagnata dal Mar Nero, dal Mar di Marmara, dall’Egeo e dal Mediterraneo.

A prima vista

Generalità

Clima

Temperato al nord, continentale all'interno del paese, mediterraneo sull'Egeo e sulla costa meridionale.

Miglior periodo: da fine aprile a metà novembre.

Geografia

La Turchia è situata fra l’Asia e l’Europa. Si affaccia sul Mar Nero a nord e sul Mar Mediterraneo a sud-ovest. La Turchia è un paese principalmente montuoso caratterizzato da montagne che si alternano con gli altipiani a seconda della regione in cui ci si trova.

Confina con Bulgaria, Grecia, Georgia, Armenia, Azerbaigian, Iran, Iraq, Siria.

Moneta

Valuta nazionale: Nuova lira turca - TRY

Sicurezza in viaggio

Situazione della sicurezza

Valutazione sommaria
Le tensioni politiche interne e i conflitti armati nei Paesi confinanti Siria e Irak hanno ripercussioni sul piano della sicurezza. Nelle grandi città e nelle regioni frontaliere con la Siria, possono avere luogo manifestazione e atti di violenza. Nel Sud-Est del paese, le tensioni sono particolarmente elevate e generano regolarmente tumulti e scontri armati.

Lo stato di emergenza proclamato in seguito al tentativo di golpe del 15 luglio 2016 è stato revocato il 18 luglio 2018. Tuttavia, alcune misure della lotta contro il terrorismo, che prevedono la limitazione di determinati diritti fondamentali, sono state sancite a livello di legge. Le forze di sicurezza continuano ad avere la possibilità di limitare la libertà di movimento e di riunione nonché di decretare a breve termine coprifuochi su scala locale.

Nonostante l'aumento delle misure di sicurezza, il rischio di attentati terroristici esiste in ogni momento in tutto il Paese. Nel Sud-Est e nell’Est del paese, come pure ad Ankara e Istanbul, gli attentati hanno provocato ripetutamente numerosi morti e feriti tra cui agenti delle forze dell’ordine, passaggieri di Bus, dimostranti e turisti.

Sono indicati la massima prudenza, un comportamento vigile e una consapevolezza dei rischi soprattutto nei grandi assembramenti, per esempio nei mezzi di trasporto pubblici, nelle vie commerciali, nei centri commerciali, nei mercati, presso le attrazioni turistiche, etc.

Si raccomanda di portare sempre con sé il passaporto o la carta d’identità, in modo da potersi identificarein occasione deinumerosi controlli.Evitare raduni di massae manifestazioni di qualsiasi tipo. Rispettare le indicazioni delle forze di sicurezza locali (sbarramenti, coprifuochi ecc.) e di rimanere in contatto con il proprio operatore turistico.


Pericoli locali specifici
 

Confine con la Grecia
Alcuni tratti di confine con la Grecia sono ancora minati. In genere i campi minati sono segnalati.

Turchia sudorientale e orientale

Situazione generale: il conflitto tra il Governo turco e il partito dei lavoratori del Kurdistan (PKK) persiste. I recenti sviluppi in Iraq e in Siria non hanno fatto altro che acuire le tensioni esistenti. Gli scontri armati tra i combattenti del PKK e le forze dell’ordine accadono di continuo. Di regola, il governo vieta l’accesso alle zone di combattimento. I numerosi attacchi del PKK sono diretti principalmente contro le forze dell’ordine ma possono colpire anche i civili. Le forze dell’ordine conducono delle operazioni di vasta portata con dei posti di blocco che possono presentare un rischio anche per i civili. Anche gli scontri tra dimostranti e forze dell’ordine possono provocare morti e feriti. 

In certe regioni continua a sussistere il pericolo di mine terrestri.

Regione confinante con la Siria e con l’Iraq: i conflitti armati in Siria e in Iraq possono avere ripercussioni nelle regioni confinanti turche, p. es. per il lancio sporadico di granate e missili dalle zone di conflitto. Sono stati perpetrati ripetutamente attentati contro i civili; per esempio il 20 agosto 2016 un attentato a una festa di nozze a Gaziantep ha causato più di cinquanta morti e circa cento feriti. Nel luglio 2015 un attentato a Suruc (provincia Sanliurfa) ha provocato la morte di più di trenta persone. Il rischio di sequestro da parte di gruppi terroristici venuti dalla Siria non può essere escluso nella regione confinante.

Si sconsigliano i viaggi turistici e tutti gli altri viaggi non urgenti a destinazione delle province di Hatay, Kilis, Gaziantep, Sanliurfa, Diyarbakir, Bingöl Mardin, Batman, Bitlis, Siirt, Sirnak, Hakkari, Van, Agri e Igdir. La metropoli commerciale di Gaziantep rappresenta un’eccezione, a condizione che il viaggio sia effettuato in aereo. 
Chi deve imperativamente mettersi in viaggio per queste province, deve informarsi, prima e durante il viaggio, presso le autorità locali sulla situazione di sicurezza attuale. Farsi accompagnare da una persona locale degna di fiducia e attenersi alle istruzioni delle autorità di sicurezza (evitare le zone vietate, rispettare i coprifuochi, ecc.). Si sconsigliano i viaggi di qualsiasi tipo nella regione di confine con la Siria e l’Iraq.

Nelle altre regioni sudorientali e orientali del Paese non esplicitamente nominate sopra, si consiglia la massima prudenza, soprattutto nelle zone di confine con l’Iran. Viaggiare solo di giorno. Informarsi prima e durante il viaggio presso le autorità e le forze di sicurezza locali in merito alla situazione attuale e alle aree di sicurezza militari. Attenersi alle istruzioni delle autorità locali (coprifuochi ecc.) e restare in contatto con l’operatore turistico. Le gite in queste regioni sono sconsigliate.


Estratto da: consigli di viaggio DFAE

Vaccinazioni & Salute

Vaccinazioni

  • È consigliato farsi vaccinare contro: difterite, epatite A, poliomielite, morbillo e tetano.
  • In certi casi è pure consigliato farsi vaccinare contro: epatite B e febbre tifoide.


Situazione sanitaria
Proteggetevi contro le punture delle zanzare. Rischio minimo di malaria nel sud-est dell’Anatolia, al di fuori delle zone turistiche. Rispettate le direttive di igiene personale e alimentare. Evitate di bere acqua del rubinetto.

Criminalità

Valutazione sommaria
Si raccomanda di osservare le usuali misure precauzionali contro la microcriminalità. Usare prudenza con le conoscenze occasionali in bar a Istanbul. Può capitare che siano offerte bibite contenenti droghe, per rapinare in seguito la vittima. Alle donne che viaggiano sole si consiglia di non spostarsi la notte.

Estratto da: consigli di viaggio DFAE

Altri consigli utili per i vostri viaggi

Pericoli naturali

La Turchia si trova in zona sismica attiva.

Estratto da: consigli di viaggio DFAE

Formalità di viaggio

Formalità d'ingresso

Le seguenti informazioni sono destinate a cittadini svizzeri residenti in Svizzera.

  • Una carta d’identità valida è necessaria per recarsi in questa destinazione. Un passaporto svizzero scaduto da meno di 5 anni è pure accettato.
  • Un visto non è necessario per dei soggiorni fino a 90 giorni.

Una tassa aeroportuale è riscossa all’aeroporto di partenza dalla Turchia: TRY 15.-

Assicurazioni

Licenza di condurre e noleggio di un’automobile
La licenza di condurre svizzera è riconosciuta.

Per noleggiare un'automobile è necessario essere in possesso della licenza di condurre svizzera da almeno un o due anni e l’età minima per noleggiare una vettura varia da 21 a 25 anni, a seconda della compagnia di noleggio e del tipo di veicolo.


Importazione temporanea di un veicolo privato
La durata massima per l’importazione temporanea di un veicolo immatricolato in Svizzera senza documenti doganali è di 6 mesi durante un periodo di un anno (un solo veicolo a motore per persona). Dovrete compilare il formulario «Vehicle Entry-Exit Form» che dovrete conservare fino a quando lascerete il paese.

La licenza di circolazione svizzera è riconosciuta.

L’assicurazione responsabilità civile è obbligatoria per tutti i veicoli a motore, comprese le motociclette. Verificate dunque la validità della vostra polizza assicurativa per questa destinazione.

Dovete procurarvi una carta verde presso la vostra assicurazione auto. Questo documento attesta l’esistenza di una copertura assicurativa sufficiente per il vostro veicolo per circolare in questa destinazione.

Un Carnet de passages en douane (CPD) non è necessario per l’importazione temporanea di veicoli a motore o rimorchi in questa destinazione.

Importazione

Tabacco
Età minima per l’importazione: 18 anni.

I prodotti di tabaccheria seguenti possono essere importati privi di tasse:

  • 600 sigarette
  • 100 sigaretti
  • 50 sigari
  • 250g di tabacco
  • 200 cartine per sigarette

Alcolici
Età minima per l’importazione : 18 anni.

Le quantità seguenti possono essere importate prive di tasse:

  • 1 litro con contenuto alcolico maggiore di 22 % vol.
  • 2 litri con contenuto alcolico inferiore a 22 % vol.

 

Importazione priva di tasse
Ulteriore merce può essere importata priva di tasse nel limite del valore consentito.

All’eccezione di oggetti personali.

  • Per persona: massimo EUR 430
  • Per persone minori di 15 anni: EUR 150

Alimentari

  • 1kg di caffé
  • 1kg di tè
  • 1kg di cioccolato
  • 1kg di caramelle

I I profumi possono essere importati solo in quantità per uso personale: 600ml di profumo o Eau de Toilette e 5 prodotti di bellezza.

Pedaggi & Regole circolazione

Regole di circolazione

Circolazione a destra.

Limiti di velocità

Km/hLocalitàFuori localitàAutostrade
Auto5090120
Auto con rimorchio4080110
Moto507080
Camper508090

 

Alcol

0.5‰ per i veicoli privati senza rimorchio

0‰ per gli altri veicoli

Seggiolini

I bambini non possono viaggiare sui sedili anteriori.

BambiniNormative
< 3 anni

Dispositivo di sicurezza adeguato

Se il bambino viaggia davanti, con un sistema di sicurezza installato nel senso contrario a quello di marcia, l’airbag del passeggero deve assolutamente essere disattivato.

< 150 cm o < 36 kgDispositivo di sicurezza adeguato

 

I seggiolini per i bambini - gusci per bebè o rialzi sedile - sono considerati come dispositivi di sicurezza. Ulteriori informazioni : seggiolini per bambini

In caso di emergenza

Incidenti

In caso di incidente con danni materiali, chiamare la polizia, che stabilirà una constatazione riconosciuta dall'Ufficio turco delle assicurazioni. Se ci sono dei danni visibili alla carrozzeria, il conducente deve poter presentare un rapporto di polizia per poter riesportare il veicolo senza problemi.

In caso di incidente con feriti, chiamare la polizia e l'ambulanza e, per i detentori del Libretto ETI, la Centrale d'intervento ETI del TCS a Ginevra.

 

Polizia turistica
 
Istanbul0212-527 45 03
Ankara0312-384 06 06
Izmir0232-489 05 00
Antalya0242-247 03 36
Numeri d'emergenza
Polizia155
Ambulanza112
Pompieri110
Guasti0212-278 62 14
Centrale d'intervento ETI+41 58 827 22 20
Farmacia118 (lu-sa 8:00-19:00)

Le informazioni turistiche per questa destinazione sono state raccolte e curate con grande cura e vengono attualizzate regolarmente. Tuttavia, non possiamo garantire l’esattezza e l’esaustività di questi dati.
Da notare che le nostre informazioni turistiche si rivolgono principalmente a cittadini e residenti svizzeri e concernono veicoli immatricolati in Svizzera. Non è dunque garantita la loro validità per altri viaggiatori.
Le informazioni riguardanti le seguenti tematiche sono state gentilmente messe a disposizione dal DFAE (Dipartimento federale degli affari esteri): sicurezza & politica, infrastruttura sanitaria, criminalità e rischi naturali.

Scegliere la destinazione

Consiglio di viaggio

Il DFAE sconsiglia parzialmente viaggi in questo Paese.

Ulteriori informazioni

Ulteriori informazioni

Corrente: 220 V
Prefisso: +90
Polizia: 155
Ambulanza: 112
Pompieri: 110
Guasti: 0212-278 62 14
Alcol: 0.5‰ / 0‰
 

Saperne di più

Condividere
durckenE-MailFacebookTwitter

Potrebbe interessarvi anche

Offerte del TCS

Newsletter
Reti sociali
Rivista Touring
Nuovi prodotti & giubilei
 
Si prega di pazientare un attimo
Stiamo ottimizzando il nostro sito, ciò che può comportare tempi di caricamento più lunghi.