Guatemala

La sua ricchezza culturale, plasmata dalle testimonianze precolombiane e coloniali, affascina i visitatori.

Guatemala
Il Guatemala, nazione dell’America centrale, tocca il Mar dei Caraibi e l’Oceano Pacifico.

A prima vista

Generalità

Clima

Tropicale.

Miglior periodo: da novembre ad aprile. Rischio di cicloni da luglio a novembre.

Moneta

Valuta nazionale: Quetzal - GTQ

Sicurezza in viaggio

Situazione della sicurezza

Valutazione sommaria
A chi intraprende viaggi in Guatemala si raccomanda di fare molta attenzione alla sicurezza personale.  Il tasso di criminalità è molto elevato.

Le tensioni sociali latenti potrebbero scoppiare localmente con scontri violenti in tutto il paese senza nessun preallarme.

La criminalità violenta è molto diffusa. La giustizia e le forze di sicurezza non sono affidabili.

Scioperi, dimostrazioni e blocchi stradali sono suscettibili di degenerare in atti di violenza. Possono anche provocare perturbazioni, ritardi e difficoltà di approvvigionamento. Evitare le dimostrazioni di ogni tipo.

Si consiglia di informarsi prima e durante la trasferta, tramite gli organizzatori del viaggio e/o l'Instituto Guatemalteco de Turismo INGUAT / ProAtur sull'evoluzione più recente e sulla effettiva possibilità di realizzare il viaggio previsto.


Pericoli locali specifici

  • L’intera zona di confine tra Messico e Guatemala: si sconsigliano i viaggi in una località lungo il confine con il Messico.
  • Città del Guatemala: rapine a danno di turisti si compiono in tutta la città e nei dintorni.
  • Dipartimenti di Huehuetenango, San Marcos, Alta Verapaz e Baja Verapaz: si registra un aumento della produzione e dello spaccio di stupefacenti in questi dipartimenti. Siate particolarmente prudenti in quei Dipartimenti dove si sono avviati importanti progetti volti a promuovere l’estrazione di materie prime.
  • Dipartimento di Petén: tutto il Dipartimento è considerato pericoloso. Nel parco nazionale Tikal e nelle vicinanze di Flores (dintorni del lago compresi) sono state segnalate parecchie aggressioni (e stupri) di turisti. Ai turisti che intendono visitare le rovine maya o i parchi nazionali si raccomanda di recarvisi solo in gruppi, accompagnati da una guida ufficiale e possibilmente in aereo con un biglietto di andata e ritorno (esiste un servizio per la trasferta in torpedone dall’aeroporto alle rovine). Per la sicurezza nel parco nazionale Tikal è stata istituita una polizia per la protezione dei turisti; essa gestisce una linea di autobus protetta che collega l’aeroporto internazionale di Florés con Tikal e ritorno.
  • Zone di confine con il Belize (dipartimenti di Petén e Izabal): tra il Guatemala e il Belize vi sono da anni controversie sulle frontiere. Nella regione di confine sono possibili tensioni e sparatorie, in cui possono essere coinvolti anche civili. Prima di effettuare viaggi nelle regioni di confine con il Belize informarsi presso le autorità locali sull’attuale situazione di sicurezza.


Vie di grande comunicazione
Sono state ripetutamente segnalate aggressioni lungo i seguenti assi stradali dove è raccomandata massima prudenza:

  • Carretera Panamericana: dal lago di Atitlán alla capitale
  • "Vecchia" via da Panajachel costeggiando il lago di Atitlán a Città del Guatemala (via Patzún e Patzicia)
  • Carretera del Pacifico: lungo tutto il percorso


Estratto da: consigli di viaggio DFAE

Vaccinazioni & Salute

Infrastruttura sanitaria
L'assistenza medica è garantita completamente solo in cliniche private molto costose nella capitale.


Vaccinazioni

  • È consigliato farsi vaccinare contro: difterite, epatite A, poliomielite, morbillo e tetano.
  • In certi casi è pure consigliato farsi vaccinare contro: febbre tifoide, epatite B e rabbia.


Situazione sanitaria
Prevedete un trattamento antimalarico e proteggetevi contro le punture delle zanzare. Un rischio di malaria relativamente elevato esiste nelle regioni al di sotto dei 1'500 metri d’altitudine. Vi è pure un rischio di dengue. Rispettate le direttive di igiene personale e alimentare. Evitate di bere acqua del rubinetto.

Criminalità

Valutazione sommaria
Nel Guatemala il tasso di criminalità è molto elevato: borseggi, sequestri a scopo di estorsione, stupri ed altri reati violenti si registrano in tutto il Paese a qualsiasi ora del giorno e della notte.

Sovente sia i pedoni sia gli automobilisti sono aggrediti da motociclisti armati.

Le vittime dei cosiddetti sequestri lampo sono costrette a prelevare la maggior quantità possibile di contanti con la carta di credito.


Misure precauzionali specifiche alla destinazione

  • si sconsiglia in generale di intraprendere viaggi solitari. Considerando l’aumento degli stupri, le donne sono particolarmente tenute a seguire questi consigli.
  • Nelle vicinanze di molte importanti arterie di comunicazione operano bande criminali organizzate ed estremamente violente. Le aggressioni sugli autobus dentro e fuori le città sono frequenti. Si consiglia pertanto di non viaggiare di notte e nelle ore di punta e di non utilizzare i mezzi di trasporto pubblici.

  • Utilizzare esclusivamente taxi messi a disposizione dall’albergo o i radiotaxi (Taxi Amarillo) prenotati telefonicamente. Per i trasferimenti dai e verso gli aeroporti ricorrere all’offerta di trasporto dell’albergo.

  • Effettuare passeggiate, escursioni o gite off-road, unicamente in gruppo e accompagnati da una guida locale di fiducia. Assicurarsi che le guide siano registrate presso l’istituto del turismo INGUAT.


L’incertezza giuridica è grande: crimini e delitti rimangono spesso impuniti. La polizia è corrotta, ha poca esperienza e fondi limitati. Le rapine sono spesso commesse da persone in divisa da poliziotto. Il sistema giudiziario è inefficiente e confrontato con una mole eccessiva di lavoro. La popolazione ricorre pertanto spesso al linciaggio.


Estratto da: consigli di viaggio DFAE

Altri consigli utili per i vostri viaggi

Pericoli naturali

Il Guatemala si trova in zona sismica e annovera vari vulcani attivi, quali ad esempio il Pacaya, Fuego e Santiaguito. Le escursioni sui vulcani vanno fatte con grande prudenza, ed è indispensabile farsi accompagnare da una guida specializzata. Terremoti ed eruzioni vulcaniche possono provocare devastazioni sulla terraferma e tsunami.

Pacific Tsunami Warning Center PTWC

Da maggio a ottobre/novembre il Paese è sovente colpito da uragani e forti piogge che possono causare allagamenti, frane e danni alle infrastrutture.

I villaggi possono restare completamente isolati per alcuni giorni.

Instituto nacional de sismologia, vucanologia, meteorologia e hidrologio

Coordinadora nacional para la reducción de desastres

World Meteorological Organization (WMO)

Estratto da: consigli di viaggio DFAE

Formalità di viaggio

Formalità d'ingresso

Le seguenti informazioni sono destinate a cittadini svizzeri residenti in Svizzera.

  • Un passaporto svizzero valido per la durata del soggiorno è necessario per recarsi in questa destinazione.
  • Un visto non è necessario per dei soggiorni fino a 90 giorni.

È necessario presentare il vostro biglietto di ritorno o di continuazione del viaggio, in assenza di questo l’entrata nel paese può esservi rifiutata.

Viene riscossa una tassa di sicurezza aeroportuale : GTQ 20.- o USD 3.-, salvo per i viaggiatori in transito.

Assicurazioni

Licenza di condurre e noleggio di un’automobile
La licenza di condurre svizzera è riconosciuta. Tuttavia è vivamente raccomandato di procurarsi una licenza di condurre internazionale prima della vostra partenza. Quest’ultima è però valida solo se accompagnata dalla vostra licenza di condurre nazionale e può essere ottenuta presso i centri contatto del nostro club o all’Ufficio cantonale della circolazione del vostro cantone di domicilio.

L’età minima per noleggiare un veicolo è di 25 anni. Il conducente dev’essere in possesso della sua licenza di condurre da almeno 1 anno.


Importazione temporanea di un veicolo privato
Un Carnet de passages en douane (CPD) non è necessario per l’importazione temporanea di veicoli a motore o rimorchi in questa destinazione.

Veicolo & Equipaggiamento

Auto

Equipaggiamento obbligatorio

  • Contrassegno CH
  • Triangolo

Pedaggi & Regole circolazione

Regole di circolazione

Circolazione a destra.

Limiti di velocità

  • Località: 60 km/h
  • Fuori località: 80-100 km/h

In caso di emergenza

Incidenti

In caso di incidente con feriti, chiamare la polizia e l'ambulanza e, per i detentori del Libretto ETI, la Centrale d'intervento ETI del TCS a Ginevra.

Notrufnummern
Polizia120
Ambulanza128
Pompieri123

Le informazioni turistiche per questa destinazione sono state raccolte e curate con grande cura e vengono attualizzate regolarmente. Tuttavia, non possiamo garantire l’esattezza e l’esaustività di questi dati.
Da notare che le nostre informazioni turistiche si rivolgono principalmente a cittadini e residenti svizzeri e concernono veicoli immatricolati in Svizzera. Non è dunque garantita la loro validità per altri viaggiatori.
Le informazioni riguardanti le seguenti tematiche sono state gentilmente messe a disposizione dal DFAE (Dipartimento federale degli affari esteri): sicurezza & politica, infrastruttura sanitaria, criminalità e rischi naturali.

Scegliere la destinazione

Consiglio di viaggio

Il DFAE sconsiglia parzialmente viaggi in questo Paese.

Ulteriori informazioni

ulteriori informazioni

Corrente: 110 V
Prefisso: +502
Polizia: 120
Ambulanza: 128
Pompieri: 123
 

Saperne di più

Condividere

Offerte del TCS

Reti sociali
Newsletter
Apps
Rivista Touring
 
Calcolatore d'itinerari
Infostrada
La mia sezione