Tessera di socio
TCS Mastercard
Fattura


FAQ - Campeggiare durante l’emergenza coronavirus

Informazioni: campeggiare durante l’emergenza coronavirus. Cos’è consentito? Quali provvedimenti sono in vigore?

FAQ - Domande frequenti in tema di campeggio e coronavirus (COVID-2019)

Inizio della stagione per i campeggi del TCS 2021.

I campeggi del TCS inizieranno la stagione il 1° aprile 2021 come previsto.
Con riserva di eventuali modifiche dovute alla situazione pandemica Covid-19.

Eccezione:

TCS Camping Samedan - già aperto
TCS Camping Scuol - già aperto
TCS Camping Soletta - già aperto
TCS Camping Sion - già aperto
TCS Camping Lugano-Muzzano - già aperto
TCS Camping Sempach: 19.03.2021
TCS Camping Thusis: 19.03.2021
TCS Camping Disentis: 23.04.2021
TCS Camping St. Moritz: 20.05.2021

TCS Camping

Decisioni dal 24.02.2021 - nuove regole valide dal 1° marzo

  • Aperture: tutti negozi, musei e sale di letture di biblioteche, zoo, strutture del tempo libero all‘ aperto
  • Incontri all’aperto: non più di 15 persone
  • Incontri privati al chiuso con non più di 5 persone
  • Per i minori di 20 anni: ampi allentamenti nello sport e nella cultura
  • Ristoranti, strutture per la cultura e il tempo libero (al chiuso) resteranno chiusi almeno fino alla fine di marzo
  • >> Provvedimenti e ordinanze attuale in Svizzera
Ancora valido:

Decisioni dal 08.02.2021

Camping

I campeggi in Svizzera sono aperti?

  • Sì, i campeggi in Svizzera sono aperti (riguarda i campeggi invernali)
  • I ristoranti, gli impianti culturali e sportivi e i luoghi di svago rimangono chiusi fino almeno alla fine di marzo 2021.
  • Qui trovate gli orari di apertura dei campeggi TCS

Nuove regole di comportamento in campeggio

La situazione creata dal coronavirus impone ai campeggiatori un cambio di abitudini

saperne di più

Camping e coronavirus 2021: cronologia degli avvenimenti

Decisioni dal 13.01.2021

  • Il consiglio federale prolunga e inasprisce i provvedimenti fino almeno alla fine di febbraio 2021.
  • I ristoranti, gli impianti culturali e sportivi e i luoghi di svago rimangono chiusi fino almeno alla fine di febbraio 2021.
  • Chiusura dei negozi che non vendono beni di prima necessità: Dal prossimo 18 gennaio, il Governo inasprisce inoltre i provvedimenti nazionali, chiudendo negozi e mercati. Fanno eccezione i commerci che vendono beni di prima necessità. Resta inoltre consentito il ritiro, sul posto, della merce ordinata. La regola che prevedeva la chiusura alle 19 e la domenica di negozi, negozietti delle stazioni di servizio e chioschi è invece revocata.
  • Alle manifestazioni private possono partecipare al massimo cinque persone, bambini compresi. Anche nello spazio pubblico non sono ammessi assembramenti di più di cinque persone.
  • I campeggi in Svizzera rimangono aperti (riguarda i campeggi invernali) - seguite le regole di comportamento del campeggio interessato e informatevi prima del vostro arrivo.
  • Per i comprensori sciistici valgono le norme cantonali - si prega di contattare direttamente il comprensorio sciistico per ulteriori informazioni prima del vostro arrivo.
  • >> Provvedimenti e ordinanze attuale in Svizzera

Informazioni di viaggio

Misure in vigore in Svizzera

Il TCS durante la crisi della corona

FAQ della Confederazione in tema di coronavirus

Importante: con riserva di modifiche!

I provvedimenti possono cambiare di giorno in giorno. Vi preghiamo di informarvi sempre tramite le pagine web aggiornate della Confederazione!

Ufficio federale della sanità pubblica – situazione attuale del coronavirus (COVID-19)

Camping e coronavirus 2020: cronologia degli avvenimenti

Cos’è accaduto finora: cronologia degli avvenimenti e delle misure adottate

Maggio 2020

  • 27.05.: Tutti i campeggi TCS riaprono il 6 giugno 2020
  • 26.05: il Consiglio federale invita a partecipare al secondo Vertice sul turismo. Il settore dei campeggi è rappresentato dal TCS in qualità di membro del gruppo d’interesse Parahotellerie. Non è stata comunicata alcuna informazione circa l’apertura dei campeggi.
  • 19.05.: un parziale successo. L’Ufficio federale della sanità pubblica ha dato il via libera ai pernottamenti negli alloggi stabili dei campeggi. Da adesso, in tutti i campeggi della Svizzera, è consentito pernottare in alloggi per il glamping e in affitto (bungalow ecc.) dotati di servizi igienici privati (doccia/toilette). Le piazzole per i turisti rimarranno chiuse fino a nuovo ordine.
  • 18.05.: La lettera del presidente centrale del TCS Peter Goetschi al consigliere federale Alain Berset.
  • 18.05.: L’ASC invia un’altra lettera al consigliere federale Alain Berset chiedendo l’apertura immediata dei campeggi prima delle festività.
  • 14.05.: La campagna social media «I camping svizzeri invitano il consigliere federale a trascorrere le vacanze in campeggio», avviata da TCS e ASC.
  • 13.05.: il TCS invia un ulteriore comunicato stampa «Il TCS constata con irritazione e delusione».
  • 11.05.: 2ª fase di riapertura: ristoranti, musei e scuole dell’obbligo possono riaprire osservando le misure di sicurezza.
  • 05.05.: il TCS consegna personalmente al Consiglio federale una lettera del Presidente centrale Peter Goetschi e del consigliere degli Stati Thierry Burkart.
  • 04.05.: l’ASC invia al Consiglio federale in corpore la lettera «Basta discriminazioni: il Consiglio federale deve riaprire subito i campeggi a tutti».
  • 01.05.: i membri dell’ASC sfruttano i loro contatti nella politica locale, regionale e nazionale per chiedere la parità di trattamento nel settore della ricettività turistica e sostenere la riapertura immediata in modo diretto presso gli uffici competenti della Confederazione.
  • 01.05.: l’ASC invia il 2° comunicato stampa «Basta discriminazioni! Il Consiglio federale deve riaprire subito i campeggi». 

Aprile 2020

  • 28.04.: l’ASC riceve dalla SECO risposta negativa alla richiesta di ripresa del turismo in campeggio.
  • 27.04.: 1ª fase di riapertura: centri commerciali «fai da te», negozi di fiori e servizi alla persona (coiffeur) possono riaprire osservando le misure di sicurezza.
  • 26.04: il Consiglio federale invita a partecipare al Vertice sul turismo. Il settore dei campeggi è rappresentato dal TCS in qualità di membro del gruppo d’interesse Parahotellerie.
  • 25.04.: i membri dell’ASC di tutte le regioni turistiche sfruttano i loro contatti con le associazioni affini (tra cui GastroSuisse, hotellerisuisse, Parahotellerie) impegnate contro la discriminazione.
  • 22.04.: ASC, TCS, FSCC e Caravaning Suisse inviano il 1° comunicato stampa sul tema «Situazione per i campeggiatori e i campeggi ancora incerta: le associazioni propongono soluzioni e chiedono la riapertura». 
  • 22.04.: l’ASC invia la 2ª lettera (rielaborata) alla SECO per la ripresa del turismo in campeggio.
  • 15.04.: l’ASC invia la 1ª lettera alla SECO per la ripresa del turismo in campeggio.
  • 01.04.: con l’ordinanza 1, il Consiglio federale chiude i campeggi. Viene vietata l’accoglienza a fini turistici. Costituiscono un’eccezione i locatori di lunga durata.
  • 17.03.: il Consiglio federale chiude mediante ordinanza gli esercizi di ristorazione.
  • 13.03.: il Consiglio federale classifica come straordinaria la situazione in Svizzera.

VSC / ASC / ASC (swisscamps.ch)
Verband Schweizerischer Campings
Association suisse des campings
Associazione Svizzera dei Campeggi
TCS Camping è membro dell’associazione di categoria swisscamps.ch

SCCV / FSCC 
Schweizerische Camping- und Caravanning Verband – SCCV
Fédération suisse de camping et de caravaning – FSCC

Caravaning Suisse
Associazione svizzera per il settore dei camper

Gruppo d’interesse Parahotellerie
Membri: TCS Camping, Cassa svizzera di viaggio Reka, Interhome, Schweizer Jugendherbergen, Bed and Breakfast Switzerland

Restate in salute!

Questo articolo è stato utile?
No
84%
degli utenti ha trovato questo articolo utile
494 valutazioni
 

Saperne di più

Newsletter
Reti sociali
Rivista Touring
Apps
Nuovi prodotti & giubilei
 
La preghiamo di pazientare un momento.
Il Suo ordine è in fase di elaborazione.