Viaggiare in autunno: sicuri grazie ai consigli del TCS

Berna, 11 ottobre 2016. Giornate più corte, calo delle temperature, foglie sulla carreggiata, nebbia: per il traffico stradale, l’autunno cela numerosi pericoli. I consigli del TCS aiutano a viaggiare sicuri anche in questa stagione.

11 ottobre 2016

Cadono le foglie, compaiono le prime nebbie, diminuiscono le temperature e le ore di luce: sono i sintomi che annunciano l’arrivo dell’autunno. Sulla strada, per evitare sgradevoli sorprese o addirittura il peggio, vale la pena osservare alcune regole basilari di comportamento.  

Vedere ed essere visti – l’importanza di una buona visibilità

Per viaggiare in modo sicuro, una buona visibilità è estremamente necessaria. Quindi è indispensabile avere il parabrezza pulito, in particolare all’imbrunire e di notte, controllare i tergicristalli, pulire regolarmente i vetri esternamente e internamente, regolare e pulire i retrovisori. Inoltre, il veicolo e soprattutto il parabrezza vanno liberati dalla neve e dal ghiaccio.

In questa stagione, anche le luci del veicolo non vanno trascurate. Importante controllare le lampadine e disporre di fari anabbaglianti e abbaglianti ben regolati e puliti. Viaggiare con le luci anabbaglianti accese, oltre a quelle diurne, aiuta sicuramente a essere visti meglio dagli altri utenti della strada, soprattutto al tramonto con il sole basso all’orizzonte e per avere sempre le luci posteriori accese, che in certe auto restano spente anche se sono in funzione le luci diurne.

Pedoni e ciclisti devono fare in modo di essere ben visibili. Si consiglia di indossare abiti di colore chiaro, con applicati eventualmente degli elementi rifrangenti, così pure per i caschi dei ciclisti. I fari della bicicletta devono funzionare correttamente ed essere visibili da lontano; dovrebbero rimanere accesi anche se la bici è ferma; le luci lampeggianti non sono consentite dalla legge. Infine, si consiglia di dotare i pneumatici di strisce catarifrangenti.  

Attenzione alla selvaggina

Sulle strade che attraversano o costeggiano aree boschive, la prudenza va accentuata, soprattutto all’imbrunire, perché potrebbero sbucare all’improvviso degli animali selvatici. Di conseguenza, occorre adeguare la velocità, tenendo d’occhio i bordi della strada e le aree circostanti, preparandosi a frenare per poter reagire più in fretta. Se si avvistano animali sulla carreggiata o nelle vicinanze, commutare i fari nella posizione anabbagliante; la luce accecante potrebbe irritarli. Per allontanarli, basta suonare il clacson. Evitare di schivarli zigzagando. Segnalare immediatamente un incidente con animali alla polizia, che a sua volta prenderà contatto con un guardiacaccia, un cacciatore o veterinario. Non avvicinarsi a un animale ferito! 

Pneumatici invernali da ottobre a Pasqua

Le gomme invernali sono indispensabili per viaggiare con basse temperature e neve. Quindi, da ottobre a Pasqua, l’auto dovrebbe essere necessariamente equipaggiata con questo tipo di pneumatici. Il TCS consiglia, se le gomme non raggiungono un profilo di almeno 4 mm, di sostituirle con delle nuove. Controllare regolarmente la pressione dei pneumatici: una pressione insufficiente fa aumentare il consumo di carburante, l’usura della gomma e influisce negativamente sulla tenuta di strada del veicolo in caso di frenata o brusca sterzata. Sulle vetture recenti, la giusta pressione dei pneumatici è sorvegliata da un sistema automatico di controllo. Per le altre automobili, i dati figurano nelle istruzioni d’uso del veicolo, sullo sportellino del serbatoio, sul montante della portiera o nel vano portaoggetti.

L’infoguida del TCS «Pneumatici invernali 2016» offre un importante aiuto nella scelta delle gomme. Questa pubblicazione può essere ordinata tramite la homepage o richiesta nei centri tecnici del TCS. I risultati dei test possono essere consultati anche sull’app-TCS, munita di funzione di ricerca, paragoni tra i diversi prodotti e con una lista di risposte alle domande più frequenti; è quindi facile trovare velocemente le gomme adatte alla stagione e della giusta dimensione. I risultati dei test del TCS sui pneumatici e altri consigli si trovano su internet www.pneumatici.tcs.ch.

Promemoria in caso di bisogno d’assistenza: chiamate la Patrouille TCS al no. 0800 140 140.  

Consigli di sicurezza del TCS per utenti della strada motorizzati e non-motorizzati

  • Adattare sempre la velocità alle condizioni atmosferiche e stradali.
  • Ai pedoni e ciclisti si consigliano indumenti chiari ed elementi rifrangenti.
  • Giacconi, vestiti caldi e guanti non devono intralciare la guida dei veicolo.
  • Per la sicurezza: pulire i vetri per una buona visibilità.
  • Le luci diurne sono obbligatorie. Al crepuscolo si consiglia di accendere anche i fari anabbaglianti.
  • Massima prudenza all’imbrunire e di notte sulle strade che attraversano o costeggiano boschi: possibile presenza di selvaggina. 
  • In inverso è importante avere la batteria in perfetto stato: nel dubbio, fatela controllare in un centro tecnico del TCS o presso un garage. 
  • I pneumatici invernali sono indispensabili per affrontare la stagione fredda: fissate tempestivamente un appuntamento in ottobre per il cambio delle gomme.
  • Anche per le biciclette e le motociclette sono consigliati pneumatici invernali o chiodati.
  • Equipaggiamento appropriato, è soprattutto, adattare lo stile di guida alle condizioni stradali.  
 
Condividere
Newsletter
Reti sociali
Rivista Touring
Nuovi prodotti & giubilei
 
Si prega di pazientare un attimo
Stiamo ottimizzando il nostro sito, ciò che può comportare tempi di caricamento più lunghi.