Nepal

Gli alpinisti esperti scelgono questa destinazione attratti dal Monte Everest, gli altri turisti per immergersi nella cultura buddista.

Nepal
Il Nepal è separato dalla Cina (Tibet) dalla catena himalayana, mentre a sud le pianure situate a bassa quota confinano con l’India.

A prima vista

Generalità

Clima

Subtropicale monsonico.

Miglior periodo: da ottobre a metà marzo per il trekking. Stagione delle piogge da giugno ad inizio ottobre.

Moneta

Valuta nazionale: Rupia nepalese - NPR

Sicurezza in viaggio

Situazione della sicurezza

Valutazione sommaria
A seguito del corretto svolgimento delle elezioni legislative e di quelle locali, e dopo l’insediamento del nuovo Governo nella primavera del 2018, il Nepal sta attraversando una fase di stabilizzazione. La situazione politica resta tuttavia fragile e da un momento all’altro potrebbero verificarsi manifestazioni e scioperi a livello regionale o nazionale. Le seguenti situazioni sono da attendersi anche in futuro:

  • Le manifestazioni a Kathmandu e in altre parti del Paese. Esse sono spesso accompagnate da scontri.
  • I blocchi stradali (Chaka Jam) e gli scioperi generali (Bandh) sono spesso annunciati a breve termine, sia per un distretto e/o una regione determinata, sia per tutto il paese. In molti casi sono seguiti da ulteriori tensioni, perturbazioni e ritardi nel traffico stradale e nei trasporti aerei. Talvolta possono paralizzare l’intero Paese. Se la loro durata si protrae, possono verificarsi interruzioni nell'approvvigionamento.
  • I coprifuochi / lo stato d’emergenza sono da prevedere in caso di disordini. I coprifuochi vengono spesso proclamati e revocati con breve preavviso. Le forze dell'ordine sono autorizzate a sparare sulle persone che infrangono il coprifuoco.

Nei casi menzionati, la Svizzera ha in determinate circostanze possibilità limitate o addirittura nulle di prestare aiuto in casi d’emergenza o di offrire supporto per lasciare il Paese.

In tutto il Paese, compreso Kathmandu, avvengono di continuo attacchi con cariche esplosive di lieve entità, mietendo morti, feriti e causando danni materiali. Ulteriori attacchi di questo genere non sono da escludere.


Pericoli locali specifici
A livello regionale lo stato della sicurezza differisce e può mutare rapidamente.

  • L’esercito nepalese ha dichiarato il Paese libero da mine, ma non si può escludere che ve ne siano ancora di inesplose.
  • Durante tutti i viaggi, le escursioni e i percorsi trekking farsi accompagnare da una guida locale esperta e praticare il trekking esclusivamente in gruppo.
  • Terai: a Terai e nelle regioni collinose orientali le tensioni politiche ed etniche sono più marcate che in altre parti del Paese. Esiste quindi un elevato rischio di disordini, blocchi e scioperi (Bandhs), in particolare a Siraha, Sarlahi, Dhanusha, Bara, Kailali, Dang e Kapilbastu e nei distretti collinosi orientali compresa Jhapa. Alla fine di agosto 2015 i disordini nel Terai occidentale hanno provocato numerosi morti e feriti ed è stato proclamato un coprifuoco. Prima di partire per il Terai, informarsi presso le autorità locali in merito allo stato di sicurezza della regione.


Estratto da: consigli di viaggio DFAE

Vaccinazioni & Salute

Infrastruttura sanitaria
Al di fuori di Kathmandu l'assistenza medica di base non è garantita. Gli ospedali richiedono una garanzia finanziaria prima di trattare i pazienti (carta di credito o pagamento). Le persone con un fattore rhesus negativo possono aver problemi ad ottenere una trasfusione.


Vaccinazioni

  • È consigliato farsi vaccinare contro: difterite, epatite A, poliomielite, morbillo e tetano.
  • In certi casi è pure consigliato farsi vaccinare contro: encefalite giapponese, epatite B, febbre tifoide e rabbia.

La vaccinazione contro la febbre gialla è obbligatoria per i viaggiatori soggiornanti in questa destinazione transito provenienti negli ultimi 6 giorni da una zona endemica (per chi vi ha soggiornato).


Situazione sanitaria
Prevedete un trattamento antimalarico e proteggetevi contro le punture delle zanzare durante tutto l’anno nelle regioni del sud, specialmente nelle regioni frontaliere con l’India e nel Royal Chitwan Park.  Vi è pure un rischio di dengue. Rispettate le direttive di igiene personale e alimentare. Evitate di bere acqua del rubinetto.

Criminalità

Valutazione sommaria
La microcriminalità è aumentata. Le aggressioni sono sempre più violente. A Kathmandu e nella foresta di Nagarjun nella valle di Kathmandu vi sono state più volte aggressioni a scapito di turisti.


Misure precauzionali specifiche alla destinazione

  • Informarsi presso i locali posti di polizia o presso i «Chief District Officers» sullo stato della sicurezza.
  • Rifiutare le offerte di sedicenti guide locali, che si mettono a disposizione per strada.
  • All'imbrunire andrebbero evitati gli spostamenti in auto, in autobus e a piedi. Dal calar della notte al sorger del sole, anche a Kathmandu avvengono aggressioni a scopo di rapina in auto e autobus.


Estratto da: consigli di viaggio DFAE

Altri consigli utili per i vostri viaggi

Pericoli naturali

Il Nepal si trova in una zona sismica.
Se durante il soggiorno si dovesse verificare un terremoto, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri parenti e con l’ambasciata di Svizzera a Kathmandu. Seguire le istruzioni delle autorità locali.

Le condizioni atmosferiche variano fortemente a seconda dell'altitudine. In inverno e all'inizio dell'anno, nelle regioni montagnose, esiste un forte pericolo di valanghe.

Durante il monsone estivo (da giugno a settembre) sono frequenti intense precipazioni, che possono provocare inondazioni, frane e valanghe di fango e detriti che causano danni alle infrastrutture. Questi rischi sono aumentati con il forte sisma del 25 aprile 2015 nonché con l’ulteriore scossa del 12 maggio 2015. In particolare nelle vicinanze dei fiumi la situatione può cambiare tempestivamente.

Meteorological Forecasting Division

Estratto da: consigli di viaggio DFAE

Formalità di viaggio

Formalità d'ingresso

Le seguenti informazioni sono destinate a cittadini svizzeri residenti in Svizzera.

  • Un passaporto svizzero valido almeno 6 mesi dopo la data d’arrivo è necessario per recarsi in questa destinazione.
  • Un visto è pure necessario. Esso può essere ottenuto all’arrivo per un soggiorno turistico di al massimo 90 giorni: da USD 25.- a USD 100.- (a seconda della durata del soggiorno).

È necessario presentare il vostro biglietto di ritorno o di continuazione del viaggio e dei documenti in regola per la prossima destinazione.

Non viene riscossa nessuna tassa aeroportuale.

Autorizzazione necessaria per il trekking in alcune regioni, da richiedere al «Central Immigration Office» a Katmandu o a Pokhara (prevedere delle foto formato passaporto).

Assicurazioni

Licenza di condurre e noleggio di un’automobile
La licenza di condurre internazionale è obbligatoria. Essa è valida unicamente se accompagnata dalla vostra licenza di condurre nazionale e può essere ottenuta presso i centri contatto del nostro club o all’Ufficio cantonale della circolazione del vostro cantone di domicilio.

La licenza di condurre internazionale è valida per un periodo di 15 giorni. Alla scadenza dei 15 giorni, è necessario procurarsi una licenza di condurre locale.

L’età minima per noleggiare un veicolo è di 25 anni. Si raccomanda di noleggiare un veicolo con autista. I viaggi in auto attraverso il paese sono attualmente sconsigliati.


Importazione temporanea di un veicolo privato
Un Carnet de passages en douane (CPD) è raccomandato per l’importazione temporanea di veicoli a motore o rimorchi in questa destinazione.

Veicolo & Equipaggiamento

Strade

Il 25 aprile 2015, un forte sisma ha provocato massicci danni in Nepal, causando migliaia di morti e feriti e ci sono state diverse forti scosse di assestamento. Le regioni più colpite sono Langtang (Rasuwa) e Manasalu (Gorkha) e il distretto Sindhupalchock. La ricostruzione delle infrastruttureè in corso. Prima di recarsi nelle regioni coinvolte, si consiglia di informarsi presso il proprio operatore turistico in merito alla fattibilità del viaggio.

Pedaggi & Regole circolazione

Regole di circolazione

Circolazione a sinistra.

In caso di emergenza

Incidenti

 

Notrufnummern
Polizia41 12 10 Valle di Kathmandu: 100
Ambulanza22 80 94
Pompieri101
Polizia dei turisti424 70 41

Le informazioni turistiche per questa destinazione sono state raccolte e curate con grande cura e vengono attualizzate regolarmente. Tuttavia, non possiamo garantire l’esattezza e l’esaustività di questi dati.
Da notare che le nostre informazioni turistiche si rivolgono principalmente a cittadini e residenti svizzeri e concernono veicoli immatricolati in Svizzera. Non è dunque garantita la loro validità per altri viaggiatori.
Le informazioni riguardanti le seguenti tematiche sono state gentilmente messe a disposizione dal DFAE (Dipartimento federale degli affari esteri): sicurezza & politica, infrastruttura sanitaria, criminalità e rischi naturali.

Scegliere la destinazione

Consiglio di viaggio

Il DFAE sconsiglia parzialmente viaggi in questo Paese.

Ulteriori informazioni

ulteriori informazioni

Corrente: 220 V
Prefisso: +977
Polizia: 41 12 10 Valle di Kathmandu: 100
Ambulanza: 22 80 94
Pompieri: 101
 

Saperne di più

Condividere

Potrebbe interessarvi anche

Offerte del TCS

Newsletter
Reti sociali
Rivista Touring
Nuovi prodotti & giubilei
 
Si prega di pazientare un attimo
Stiamo ottimizzando il nostro sito, ciò che può comportare tempi di caricamento più lunghi.