Nel 2018, il costo per chilometro di un’automobile media rimane stabile a 70 cts

Con la chiavetta USB del TCS il calcolo è semplice e veloce

09 gennaio 2018

I chilometri percorsi con l’auto privata per scopi professionali sono da dichiarare all’autorità fiscale. Il costo medio al chilometro per il 2018 non varia rispetto al 2017. La pratica chiavetta USB del TCS “Costi chilometrici 2018” consente di calcolare i costi di utilizzo delle automobili in modo semplice e veloce.  

La chiavetta USB del TCS “Costi chilometrici 2018”, di 8 GB, è un utile strumento per la contabilità aziendale e i servizi del personale. Dal 2005 l’uso dell’auto privata per scopi professionali è assoggettato ad imposizione fiscale e i costi devono essere dichiarati per legge nel certificato di salario. La chiavetta USB consente di paragonare le spese d’esercizio (TCO) fra due veicoli.  

Il costo per chilometro rimane stabile a 70 centesimi per chilometro

Il calcolo del costo chilometrico è utile anche per i privati per determinare i propri costi di gestione o per fatturarli a terzi. La procedura è semplice: dividendo tutte le spese d'esercizio (fisse e variabili) per i chilometri percorsi, si ottiene il costo per chilometro. Una vettura media, del valore di CHF 35'000 con una percorrenza annua di 15'000 km, costa 70 centesimi al km. Il leggero aumento del costo della benzina, delle imposte di circolazione e dei pneumatici è compensato dalla diminuzione delle spese dei servizi e delle riparazioni delle automobili.

Il libro di bordo del TCS offre inoltre la possibilità di annotare sistematicamente le trasferte private e professionali e di conteggiare o dichiarare periodicamente i costi.

I costi chilometrici 2018 sono consultabili in modo semplificato nel diagramma. 

Foto
Renato Gazzola
Renato Gazzola
Telefono +41 79 686 08 80
Condividere
Newsletter
Reti sociali
Rivista Touring
Nuovi prodotti & giubilei
 
Si prega di pazientare un attimo
Stiamo ottimizzando il nostro sito, ciò che può comportare tempi di caricamento più lunghi.