Tessera di socio
TCS Mastercard
Fattura

Voglia di evadere e di avventure: TCS Viaggi organizza le vostre vacanze estive

Trascorrere l’estate fuori dalle frontiere del proprio cantone o della Svizzera: ecco il sogno della popolazione dopo i due mesi di confinamento dettati dal coronavirus. Per rispondere a questa necessità di cambiare aria, TCS Viaggi ha adattato la propria offerta per garantire ricordi indimenticabili in Svizzera e all’estero, pur rispettando le disposizioni sanitarie dell’UFSP.

08 giugno 2020

Dalla metà di marzo, l’organizzazione delle vacanze estive degli svizzeri è stata bruscamente interrotta e perfino annullata. Consapevole della necessità di vacanze, ma anche di sicurezza dei propri soci, il TCS si adegua e propone una nuova serie di viaggi di gruppo in Svizzera e nel bacino mediterraneo. Questi soggiorni, che prevedono itinerari stabiliti dai professionisti del turismo, soddisferanno la curiosità e la necessità di evasione della popolazione, che potrà approfittare dell’eccellente servizio, del trattamento personalizzato e della convivialità che contraddistinguono TCS Viaggi.

Diventare casaro in Appenzello o dormire tra le vigne
Per evadere, non c’è di meglio del proprio paese: questo potrebbe essere il motto degli svizzeri che desiderano trascorrere le vacanze estive all’interno delle frontiere nazionali. Sempre all’ascolto delle necessità e delle preoccupazioni dei propri soci, il TCS propone una decina di destinazioni svizzere, che consentono ai vacanzieri di scoprire l’Alto e il Basso Vallese, la regione dei tre laghi, la Svizzera centrale o, ancora, il Ticino. Sebbene poco esotiche, queste mete permettono comunque di scoprire e apprezzare tutta la diversità del paese. L’avventura è garantita con momenti eccezionali, sia che si tratti di trascorrere una notte in una botte nel bel mezzo di un vigneto a Trasadingen, produrre il proprio formaggio in Appenzello, oppure fare un giro in un calesse trainato dalle mucche. Gli amanti dello sport e dell’aria aperta potranno perfezionare il loro swing sui magnifici campi da golf di Andermatt e di Montreux o approfittare di Zermatt durante un soggiorno in mountain bike elettrica.

Foto

La lavanda e i sapori culinari stimolano la voglia di viaggiare
L’apertura delle frontiere, dal 15 giugno, con la Germania, l’Austria e la Francia, nonché la volontà del Consiglio federale di ristabilire, entro il 6 luglio 2020, la libera circolazione delle persone e la libertà di viaggiare con tutti gli Stati dello spazio Schengen ravvivano la necessità di avventure e di partire alla scoperta di numerosi svizzeri. Per rispondere a queste richieste, garantendo sempre la sicurezza e la salute dei vacanzieri, il TCS ha in programma 6 viaggi, segnatamente in Provenza, in Corsica, nelle Dolomiti o in Marocco. Gli itinerari sono pianificati per garantire riposo e benessere, ma anche avventure o sport. Nel Sud della Francia, le numerose e avvincenti scoperte avranno il profumo e il colore della lavanda, mentre in Corsica esse porteranno i partecipanti sulle tracce di Napoleone e nella riserva naturale marittima di Scandola, patrimonio dell’UNESCO. La seconda parte dell’estate sarà all’insegna dello sport: gli amanti della bici potranno scoprire le Dolomiti in sella a una mountain bike elettrica e i golfisti avranno modo di perfezionarsi in Dordogna e sulla Costa Azzurra. Infine, in Marocco le sorprese culinarie passeranno dai fornelli con un corso di cucina tenuto da uno chef, discepolo di Escoffier, mentre il labirinto di vicoli dei bazar della medina di Marrakech appagherà i desideri di esotismo.

Soggiorni esotici per ricordi indimenticabili

L’estate inizia con una quindicina di soggiorni in piccolissimi gruppi, immaginati e pianificati dai professionisti del turismo di TCS Viaggi. I vacanzieri approfitteranno della competenza degli organizzatori e accompagnatori, che veglieranno al buon funzionamento del soggiorno e al benessere di tutto il gruppo, in modo professionale e personalizzato. TCS Viaggi applica in permanenza le disposizioni dell’UFSP, come pure quelle del paese visitato. Per esempio, nei torpedoni ogni viaggiatore dispone al minimo di due posti a sedere, onde rispettare una distanza sufficiente e, nei rari casi in cui una distanza di due metri non può essere rigorosamente rispettata, l’UFSP raccomanda di portare la mascherina. Infine, tutti i viaggi sono coperti dalla garanzia TCS Covid-19 e rimborsati nel caso in cui la partenza dovesse essere annullata a causa dell’attuale crisi sanitaria. L’intero catalogo, le date e i prezzi sono disponibili sul sito: https://tcsvoyages.ch/voyages/

Laurent Pignot
Laurent Pignot
Telefono +41 58 827 27 16
Telefono +41 76 553 82 39
Condividere
durckenE-MailFacebookTwitter
Newsletter
Reti sociali
Rivista Touring
Apps
Nuovi prodotti & giubilei
 
La preghiamo di pazientare un momento.
Il Suo ordine è in fase di elaborazione.