Tutto ciò che c'è da sapere sulle batterie

Nelle auto moderne, dotate di alta tecnologia, le batterie sono molto sollecitate e possono creare qualche problema.


Con ogni generazione di automobili nascono nuovi dispositivi di assistenza e sicurezza alla guida. Le vetture moderne tendono ad essere equipaggiate di numerosi sistemi che funzionano ad elettricità. Le batterie sono quindi più sollecitate che mai.

In particolare con i sistemi start-stop le esigenze sono cresciute al punto che i fabbricanti hanno sviluppato le batterie AGM (Absorbent Glass Mat) ed EFB (Enhanced Flooded Batteries). Per autovetture con allestimenti più basilari e senza sistema start-stop, le batterie convenzionali piombo-acido rimangono una soluzione economica.

Basse temperature

In media, una batteria per auto dura circa 5 anni. Di solito rende la sua anima quando fuori fa freddo. Infatti la batteria eroga le maggiori prestazioni attorno ai 25°C. Più diventa freddo, più si indebolisce, perché a basse temperature i processi chimici sono rallentati. Parallelamente, aumenta la densità dell’olio motore, per cui l’accensione richiede una maggiore immissione di energia. Infine, d’inverno si utilizzano più apparecchi che ne consumano a loro volta.

Oggi le batterie d’avviamento sono prevalentemente a «manutenzione zero». Ciononostante un controllo non guasta. Va verificato il livello del liquido. Le piastre di piombo devono essere completamente immerse. Se si deve rabboccare, va fatto con acqua distillata o demineralizzata. Le batterie sigillate, oggi molto diffuse, non possono tuttavia essere riempite. 

Attenzione: le batterie AGM non devono essere aperte. I morsetti dei poli devono essere ben fissati e puliti. Il contenitore deve essere pulito, affinché non vi siano perdite di corrente indesiderate, che fanno sì che la batteria si scarica più rapidamente.

Il giusto modello

Quando si gira la chiave d’avviamento e non succede nulla, i cavetti possono aiutare ad uscire dall’impasse. 

Attenzione: se collegati in modo errato, i cavetti possono fare danni. 

Importante: leggere le istruzioni d’uso dei cavi. In caso di batteria troppo vecchia o completamente scarica, la sostituzione è inevitabile. 

Inoltre: Se l’automobile monta una batteria AGM, andrà cambiata con una di pari tecnologia. Se è una EFB, ne andrà montata almeno una simile, oppure un’AGM se si vuol prolungare la durata di vita. In caso di batteria convenzionale, di principio vanno bene tutte e tre le tipologie. Chi desiderasse cambiare la batteria da solo dovrà comunque disporre delle conoscenze tecniche di base. 

I nostri consigli

  • In genere una batteria dura oltre quattro anni. Per evitare di averla a terra d’inverno si potrà sottoporre la batteria ad un controllo in officina o presso un centro tecnico del TCS.
  • Dispositivi elettrici quali sbrinatore o scalda sedili vanno tenuti accesi solo il tempo necessario.
  • È opportuno provvedere ad un controllo periodico del livello del liquido (ove possibile) e tenere pulita la scatola, anche se si tratta di batteria che non richiede manutenzione.
  • Evitare di scaricare completamente la batteria.
  • Tenere a bordo i cavi di avviamento per ogni evenienza.
  • Prima dell’acquisto di una batteria (di tipo AGM, EFB o convenzionale) è fondamentale verificarne le dimensioni esterne e i valori elettrici (tensione, capacità, corrente di spunto)..

Offerte del TCS

Reti sociali
Newsletter
Apps
Rivista Touring