Chi paga quando bisogna annullare un viaggio?

Una malattia, un incidente, un decesso sono eventi tragici. In caso di annullamento di un viaggio, come si possono evitare i relativi costi elevati?


Un familiare si ammala gravemente prima di un viaggio tanto atteso, una gravidanza presenta gravi complicazioni oppure si verificano disordini o catastrofi naturali lungo il percorso di viaggio previsto: quando le ferie vanno in fumo per cause di forza maggiore o a causa di eventi gravi, la delusione è enorme. Non si tratta solo di dire addio all’agognato riposo, ma spesso si aggiunge anche la rabbia dovuta agli elevati costi di annullamento. Ma non deve per forza essere così.

Protezione contro le conseguenze finanziarie dell’annullamento

Un’assicurazione di viaggio garantisce una protezione ottimale in quanto non copre solo eventi imprevisti durante il viaggio, ma anche l’annullamento del viaggio oppure il rinvio prima della partenza. Si fa carico dei costi di annullamento previsti nella clausola Condizioni generali in caso di annullamento del viaggio da parte del viaggiatore del contratto stipulato con il fornitore di servizi.

È importante fare attenzione a stipulare un'assicurazione di viaggio a partire dalla data della prenotazione. In questo modo sarete assicurati nel caso in cui, tra la prenotazione e l’inizio del viaggio, si dovesse verificare un evento imprevedibile che rendesse impossibile la partenza. L’ideale è sottoscrivere una polizza assicurativa annuale come il TCS Libretto ETI. In questo modo avrete la certezza di essere assicurati per tutti i viaggi compiuti nel corso dell’anno e non ve ne dovrete più preoccupare.

Cosa fare nel caso ci si ammali prima della partenza?

Supponiamo che, invece di essere distesi in aereo, vi troviate a letto con una forte influenza. Per ottenere il rimborso dei costi del viaggio dovete fare attenzione ad alcune cose:

  • Rivolgetevi immediatamente a un medico che possa accertare che sia stata una malattia seria a impedirvi di partire. Importante: l’impossibilità di viaggiare per le vacanze prenotate deve essere necessariamente attestata da un certificato medico.
  • Non appena avete la certezza di non poter andare in vacanza, dovete comunicarlo il prima possibile al fornitore di servizi, cioè alla vostra agenzia viaggi, alla compagnia aerea, all’albergo ecc. Controllate di essere in possesso delle disposizioni in materia di annullamento. Al più tardi al momento della prenotazione dovete essere al corrente dei costi previsti dal fornitore di servizi per eventuale cambiamento di prenotazione o annullamento.
  • Nel caso in cui il fornitore di servizi esiga costi di annullamento e voi siate titolari di un TCS Libretto ETI, contattate per iscritto entro 5 giorni lavorativi la TCS Versicherungs AG. Per garantire un rapido trattamento della vostra pratica assicurativa, consigliamo di compilare subito il modulo di richiesta di rimborso del TCS, che riporta anche un elenco di tutte le informazioni e dei documenti necessari.
  • Potete richiedere telefonicamente al numero +41 58 827 64 12 (orario d’ufficio) il modulo per l’annullamento del viaggio o per la relazione medica; in alternativa lo potete scaricare dal sito del TCS.
  • Dopo che sono state ricevute tutte le informazioni necessarie, gli eventuali costi per il cambiamento della prenotazione o per l'annullamento vengono rimborsati in modo sussidiario dall’assicurazione di viaggio nella misura in cui il caso rientri nella copertura in conformità alle Condizioni generali assicurative.

In quali casi non vengono coperti i costi?

I costi di annullamento non sono coperti in qualsiasi caso. Ecco alcuni esempi:

  • La malattia che ha comportato l’annullamento del viaggio è il risultato di complicazioni o conseguenze di un’operazione che era già prevista al momento della prenotazione.
  • Viaggi d’affari: i costi sono a carico di una parte terza.
  • L’organizzatore modifica gli accordi di viaggio.
  • L’organizzatore sospende le proprie attività, per es. in seguito a fallimento. 
  • Al momento della prenotazione del viaggio il DFAE sconsiglia un viaggio nel luogo di destinazione.

Prestazioni non coperte dal TCS Libretto ETI:

  • I costi connessi a transazioni finanziarie, visti o vaccinazioni, le spese di pratica e i premi assicurativi sono a carico del beneficiario.
  • Se il viaggio è già stato pagato, i soldi vengono rimborsati al cliente direttamente dal fornitore di servizi.

Potrebbe interessarvi anche

Offerte del TCS

Newsletter
Reti sociali
Rivista Touring
Nuovi prodotti & giubilei
 
Si prega di pazientare un attimo
Stiamo ottimizzando il nostro sito, ciò che può comportare tempi di caricamento più lunghi.