Ecco come proteggersi dal sole in alta quota

Per evitare scottature, chi fa sport invernali deve fare particolarmente attenzione a proteggere viso, occhi, naso, orecchie e labbra.


La neve riflette i raggi solari in maniera molto più forte di altre superfici, e per questo motivo la pelle assorbe i raggi due volte. Anche se a causa del freddo abbiamo la sensazione che i raggi siano più deboli, la neve amplifica l’irradiazione solare.

L’esposizione al sole aumenta con la quota. Infatti, lo strato protettivo dell’atmosfera è più fine che sul livello del mare e può quindi filtrare meno raggi UV. Una crema solare grassa con un elevato fattore protettivo (UV-B a UV-A) protegge la pelle del viso dai forti raggi UV e dal vento freddo presenti nella neve e nelle montagne. Non dimenticate di spalmare la crema su orecchie, collo nonché sulle parti più esposte al sole: naso, zigomi e labbra.

La crema solare andrebbe spalmata prima di uscire di casa e il fattore protettivo va scelto in base al proprio tipo di pelle. Le lozioni e i gel per il sole usati in estate andrebbero evitati in inverno, poiché essi contengono troppo poco grasso e quindi non proteggono dal freddo. In inverno inoltre l’umidità dell’aria è molto più inferiore che in estate. Ciò porta la pelle a perdere più umidità. La perdita di acqua attraverso i diversi strati della pelle aumenta e la pelle si secca.


Non utilizzate queste informazioni come base assoluta per le decisioni sulla salute. In caso di problemi alla salute consultate il vostro medico o farmacista. Navigare su internet non sostituisce la consultazione medica.

Per considerazioni e input, potete contattarci per Email: mdtcsch

Potrebbe interessarvi anche

Offerte del TCS

Newsletter
Reti sociali
Rivista Touring
Nuovi prodotti & giubilei
 
Si prega di pazientare un attimo
Stiamo ottimizzando il nostro sito, ciò che può comportare tempi di caricamento più lunghi.