Monossido di carbonio: inodore e pericoloso

Le rilassanti serate davanti al camino fanno parte dei più piacevoli momenti invernali. Non bisogna però dimenticare di prendere certi provvedimenti.


Il monossido di carbonio (CO) si forma con la combustione (motori, grill, fuoco, forni). Se gli apparecchi utilizzati per la combustione vengono usati secondo le prescrizioni, la quantità emessa di CO solitamente è innocua. In caso di difetti o di utilizzo non appropriato in ambienti chiusi però può formarsi una pericolosa concentrazione di questo gas tossico.

Il monossido di carbonio è inodore e invisibile, e per questo motivo spesso non ci si accorge della sua presenza. Se respirato, il gas si lega all’emoglobina del sangue e impedisce l’ossigenazione dei globuli rossi. In questo modo, gli organi non ricevono più abbastanza ossigeno, benché nell’ambiente in cui si trova ce ne sia abbastanza. Ciò porta infine all’asfissia. Sono particolarmente a rischio bambini piccoli, persone anziane e individui con problemi cardiovascolari o disturbi delle vie respiratorie.

I possibili sintomi di un’intossicazione da monossido di carbonio

  • mal di testa 
  • colorito rosa (unghie) 
  • insufficienza respiratoria 
  • forte sonnolenza fino a perdita della conoscenza 
  • confusione 
  • convulsioni 
  • arresto cardiaco 

Un’intossicazione da monossido di carbonio è una situazione che può essere letale. Allarmate immediatamente il numero d’emergenza 144 e portate la persona colpita fuori dalla zona a rischio. Fatele respirare aria fresca. Evitate assolutamente di ispirare voi monossido di carbonio. Se la persona ha perso la coscienza e respira normalmente, mettetela in una posizione stabile sul fianco. In caso di arresto respiratorio è necessario iniziare immediatamente con la rianimazione (massaggio cardiaco e insufflazioni).

I consigli più importanti per evitare un’intossicazione da CO

  • Fare controllare regolarmente camini, stufe, riscaldamenti e altri apparecchi per la combustione da uno specialista.
  • Attenersi alle istruzioni indicate negli apparecchi per la combustione.
  • Utilizzare solo il combustibile indicato.
  • Aprire le finestre per assicurare che entri abbastanza ossigeno per una combustione corretta.
  • Non fare mai funzionare a vuoto l’automobile in garage, neanche con la porta del garage aperta.
  • Non utilizzare forni a gas per riscaldare la casa, neanche per una breve durata.
  • Mai utilizzare grill a carbonella in ambienti chiusi, neanche in un camino.
  • Non dormire in stanze non ventilate con riscaldamento a gas o cherosene accesi.
  • Non utilizzare apparecchi a benzina in ambienti chiusi.

Chi desidera acquisire nuove conoscenze o rinfrescare il proprio sapere riguardo le misure di primo soccorso, trova una vasta offerta di corsi presso la Federazione svizzera dei samaritani.  

Non utilizzate queste informazioni come base assoluta per le decisioni sulla salute. In caso di problemi alla salute consultate il vostro medico o farmacista. Navigare su internet non sostituisce la consultazione medica.

Per considerazioni e input, potete contattarci per Email: mdtcsch

Potrebbe interessarvi anche

Offerte del TCS

Newsletter
Reti sociali
Rivista Touring
Nuovi prodotti & giubilei
 
Si prega di pazientare un attimo
Stiamo ottimizzando il nostro sito, ciò che può comportare tempi di caricamento più lunghi.