Tessera di socio
TCS Mastercard
Fattura


PiNCAMP percorso per campeggiatori: Istria

Estate, sole e mare – la penisola istriana offre tutto quello che un appassionato di camper possa sognare ed è meritatamente considerata una delle mete di viaggio più ambite dai campeggiatori

PiNCAMP raccomanda...

PiNCAMP è la guida camping digitale del TCS nata in collaborazione con ADAC. La piattaforma permette di confrontare oltre 10000 campeggi in 9000 destinazioni in tutta Europa, con possibilità di riservazione e talvolta prenotazione online. Oltre alle 36 000 utili valutazioni da parte degli utenti, puoi contare sulle circa 5500 ispezioni annuali che gli esperti ADAC conducono nei campeggi al fine di fornirti informazioni e risposte oggettive e affidabili. 

>> Scoprire PiNCAMP ora

Scoprire la penisola istriana

Estate, sole e mare – la penisola istriana offre tutto quello che un appassionato di camper possa sognare: mare turchese, centri storici pittoreschi, fitte pinete, scavi antichi, aspre montagne e, soprattutto, un territorio stupendo caratterizzato da meravigliose coste e spiagge idilliache. Non c’è quindi da meravigliarsi che sia in assoluto tra le mete di viaggio più ambite dai campeggiatori. 

>> Informazioni sull’Istria

Dati di riferimento sull’itinerario PiNCAMP in Istria

  • Periodo ideale per visitare l’Istria: da aprile a fine settembre. In alta stagione (luglio/agosto) può esserci affollamento: in questi mesi si raccomanda pertanto di prenotare i campeggi per tempo.
  • Durata del viaggio: a propria discrezione, a seconda del soggiorno nei singoli luoghi. Si consiglia di prevedere almeno 3 settimane, in modo da inserire anche qualche tappa intermedia ed effettuare delle escursioni in giornata.
  • Lunghezza dell’itinerario in Istria: circa 600 km.
  • Percorso adatto a: camper, van o auto con tenda. (L’itinerario è stato percorso con il camper. Se viaggiate con la roulotte, potete consultare l’itinerario desiderato sul sito maps.adac.de).

Campeggi in Istria/Croazia

Su PiNCAMP.ch potete trovare più di 50 campeggi in Istria. 

>> Campeggi in Istria

Come raggiungere il punto di partenza del tour in camper: Umago

Come raggiungere il punto di partenza del tour in camper in Istria: Umago

>> Calcolo dell’itinerario

Umago

Questo fantastico itinerario parte da Umago, nell’estremo nord-ovest della Croazia. Fu già la nobiltà romana a riconoscere il potenziale della città portuale mediterranea e a eleggerla come apprezzata residenza estiva. Oggi le abitazioni in stile veneziano del centro storico testimoniano le vestigia del passato. Tra gli edifici si snodano stretti vicoli che si aprono in piazze nascoste. Nei piccoli caffè e nelle tradizionali taverne si possono gustare piatti freschi a base di carne e pesce o assaggiare i famosi tartufi istriani.

Pula (Pola)

L’itinerario nella Croazia settentrionale prosegue verso la città di Pola, distante una settantina di chilometri. Pola è famosa per i suoi tesori artistici e le sue spiagge balneabili da sogno.

Lungo la strada che porta alla città più grande e antica dell’Istria, Pola, si possono scoprire numerose baie nascoste e spiagge di ghiaia della penisola. Il centro storico offre moltissimi punti d’interesse per gli amanti dell’arte. In passato Pola è stata governata dai Romani, dagli Ostrogoti, dai Veneziani e dagli Alleati: ancor’oggi si trovano tracce delle varie dominazioni. L’arena di Pola, il sesto anfiteatro più grande al mondo, è l’attrazione turistica più importante da visitare. Ai giorni nostri, dove un tempo si svolgevano le lotte dei gladiatori, si tengono soltanto eventi culturali incruenti.

L’Arco dei Sergi collega ora il centro storico con la popolare via dello shopping. Anche il tempio di Augusto, situato nella piazza del foro, rievoca con la sua imponente facciata colonnata le architetture della Città Eterna. Il castello veneziano restaurato ospita dal 1961 uno dei musei navali più antichi al mondo. Per questa giornata le visite culturali possono bastare? Allora potete dedicarvi agli acquisti nelle innumerevoli boutique della città oppure fermarvi a cenare sulle terrazze e nelle tranquille piazze del centro storico. 

Per il pernottamento consigliamo il Brioni Sunny Camping, a 7 chilometri a nord-ovest della città. Ma essendo dotato di accesso diretto alla spiaggia di 1500 metri di lunghezza, campo da beach volley, noleggio barche, centro immersioni e programma di animazione, il campeggio ha molto da offrire anche di giorno. Nella struttura potete gustare anche piatti tipici croati e bevande fresche. Chi viaggia con il proprio amico a quattro zampe apprezzerà soprattutto la spiaggia attrezzata per cani privata. Da non perdere la vista sulle isole Brioni, facenti parte di un parco nazionale.

Opatija (Abbazia)

Opatija / Abbazia
Abbazia - Fonte d'immagine: lukaszimilena/adobe.stock.com

Il mattino successivo ci spostiamo di un centinaio di chilometri alla volta di Abbazia. La «Vecchia Signora» vanta oramai una tradizione turistica di oltre 160 anni. Quando nel XIX secolo Abbazia divenne una località di soggiorno invernale alla moda, qui sorsero sfarzose ville e altre residenze: la città fu così ribattezzata la «Nizza dell’Adriatico». 

Assolutamente da vedere è il parco urbano, suddiviso in due parti, più volte insignito del titolo di «più bel parco della Croazia». Oltre a Villa Angiolina, edificata nel 1840, qui si trova una ex abbazia benedettina con tanto di chiesa dedicata a San Giacomo e di giardino botanico con oltre 150 specie di piante esotiche. Subito accanto troviamo il lungomare, lungo ben 12 chilometri e costellato di gallerie ed esposizioni d’arte.

Essendo circondata dal Monte Maggiore (Učka) e quindi protetta dal vento marino, la città gode tutto l’anno di un clima particolarmente mite. L’omonimo parco naturale, inoltre, offre eccellenti opportunità per compiere rilassanti passeggiate, lunghe escursioni e arrampicate vertiginose. Il punto di partenza perfetto per chi ama le vacanze sportive è il Camp Opatija, immerso nella natura. La tranquilla struttura troneggia sul mare, raggiungibile scendendo 65 gradini.

Isola di Veglia (Krk)

Passando per Fiume, che lasciamo per la fine del nostro viaggio, il nostro itinerario attraverso la Croazia settentrionale ci porta a Veglia, un’isola di circa 400 chilometri quadrati situata nel braccio di mare denominato Quarnaro. Nei mesi estivi, quando le temperature sono quasi sempre intorno ai 30 gradi, l’isola si riempie soprattutto di bagnanti. Con i suoi 220 chilometri di coste e le oltre 100 baie, spiagge di ghiaia e di sabbia, Veglia riserva anche in questo periodo qualche angolino tranquillo. Nei loro pressi si trovano pittoresche località portuali e villaggi tradizionali nonché paesaggi naturali variegati tutti da scoprire. 

L’Aminess Atea Camping Resort , nella parte nordoccidentale dell’isola, offre molteplici attività. Provate l’emozione di montare in sella ed esplorare i dintorni scegliendo uno dei numerosi percorsi ciclabili o uno dei cavalli del vicino maneggio. La spiaggia privata con fondale digradante, l’area cani separata e il beach bar assicurano un divertimento balneare spensierato direttamente in loco. L’ape Campi, mascotte del campeggio, farà inoltre trascorrere momenti di allegria ai bambini nel Kids Club. A completare l’offerta troviamo lo yoga mattutino, numerosi sport acquatici e l’area benessere interna alla struttura.

Klenovica

A un certo punto bisogna però decidere di proseguire: ci sono ancora alcune perle da non perdere durante il nostro viaggio nel nord della Croazia. Tornati sulla terraferma, raggiungete il villaggio di pescatori di Klenovica. Qui il tempo sembra trascorrere più lento: cogliamo quindi anche noi l’occasione per scalare una marcia e lasciarci affascinare dalla piccola località portuale. 

La sua particolarità si svela tuttavia soltanto guardando verso la costa: qui, infatti, sgorgano direttamente nel mare le «vrulje», sorgenti di acqua dolce che rendono l’area particolarmente ricca di pesci. Il variopinto universo sottomarino può essere scoperto facendo immersioni e snorkelling, oppure gustandolo in un piatto gourmet cucinato in uno dei ristoranti del porto con vista sulle isole adriatiche antistanti.

Non lontano dal centro ci attende infine la nostra sistemazione per la notte, direttamente sulla costa con una veduta magnifica sul mare. Per concludere la giornata all’insegna del relax proprio come era iniziata, non c’è niente di meglio che concedersi una bella cena a base di pesce fresco o pizze croccanti cotte al forno.

Parco nazionale dei laghi di Plitvice

Proseguendo altri 125 chilometri in direzione est, nel cuore dell’entroterra della Croazia settentrionale, non si può fare a meno di visitare il paradiso naturale dei laghi di Plitvice, con i loro corsi d’acqua turchesi scintillanti. Qui negli anni Sessanta sono stati girati i film di Winnetou e il sito ha quindi conquistato la fama internazionale. Nel 1979 è stato uno dei primi monumenti naturali in assoluto a entrare a far parte del patrimonio mondiale dell’UNESCO.

Mentre all’ingresso superiore del parco nazionale i visitatori sono accolti dalla spettacolare cascata Veliki Slap, alta ben 87 metri, noi intraprendiamo un tour esplorativo dall’ingresso sud con un breve giro in barca sul lago cristallino.

Qui si trova anche l’Autocamp Korana, l’alloggio che vi consigliamo per il vostro soggiorno nel parco naturale più amato della Croazia. Dopo aver passeggiato a lungo tra le colline, il vicino fiume Korana invita a fare un bel bagno. La sera potete gustarvi un’ottima cena nel ristorante.

E se il mattino successivo non doveste aver voglia di preparare la colazione, la struttura offre un ricco buffet.

Carlovizza (Karlovac)

Dopo una bella colazione si riparte alla volta di Carlovizza, situata a circa 80 km a nord. La «città dei quattro fiumi», situata nella Croazia centrale, è utilizzata soprattutto come base dagli appassionati delle vacanze attive per via dei suoi fiumi e laghi cristallini e del paesaggio montuoso di origine carsica. Ma anche il centro storico rinascimentale e il monastero francescano barocco meritano assolutamente di essere visitati. Dalla torre di avvistamento del castello medievale di Dubovac potete avere una prima impressione della bellezza di questa zona. 

A una quindicina di chilometri a sud-ovest si trova il campeggio a conduzione familiare Kamp Slapić. La struttura è abbastanza compatta e conta un centinaio di piazzole. Le tende indiane di legno direttamente in riva al fiume, dotate di terrazza e approdo per canoe, sono una vera chicca. Qui i piccoli pellerossa possono fumare in tutta tranquillità il calumet della pace, mentre le coppiette ameranno sicuramente starsene appartate in questi originali alloggi in affitto.

Fiume (Rijeka)

Fiume (Rijeka)
Rijeka - Fonte d'immagine: dudlajzov/stock.adobe.com

Come promesso, nella parte finale del nostro meraviglioso tour croato torniamo per un’ultima volta sulla costa adriatica. Con una popolazione di quasi 150 000 abitanti, Fiume è un’autentica metropoli. La città detiene un ruolo strategico per l’economia nazionale non soltanto in chiave turistica in quanto «porta delle isole croate», ma anche come porto commerciale internazionale. Anche sotto il profilo culturale Fiume ha molto da offrire. 

Presso il castello di Tersatto (Trsat), una fortificazione risalente XIII secolo, in estate si tengono concerti e spettacoli teatrali. Questi ultimi, naturalmente, sono in cartellone anche al Teatro nazionale croato. L’ex Palazzo del Governatore ospita il museo marittimo e storico della città. Con la sua struttura circolare, la cattedrale barocca di San Vito non ha eguali in tutto il paese. 

Il Kamp Oštro, situato a 22 chilometri a sud-est della città, è l’ultimo alloggio di questo nostro tour nella Croazia settentrionale. Parcheggiamo il camper a pochi passi dalla spiaggia per famiglie dolcemente digradante e dotata di noleggio imbarcazioni – un posto davvero carino per fermarsi qualche giorno ed esplorare le isole circostanti. In alternativa, nel vicino parco nazionale del Risnjak si possono intraprendere escursioni panoramiche.

Ritorno a casa

Da qui si riparte verso casa – o verso la tappa successiva, per chi ha ancora voglia di nuove scoperte.

Come vi siete trovati? Valutare ora.

Eravate già stati in uno di questi campeggi? 

Condividete le vostre esperienze con noi e altri campeggiatori valutando il campeggio su pincamp.ch.

>> Valutare il camping su pincamp.ch

Questo articolo è stato utile?
No
100%
degli utenti ha trovato questo articolo utile
12 valutazioni
 

Saperne di più

Newsletter
Reti sociali
FacebookInstagramTwitterLinkedInYouTube
Rivista Touring
Rivista Touring
Apps
Nuovi prodotti & giubilei
50 anni Protezione giuridica
60 anni Libretto ETI
Societariato famiglia
© 2022 Touring Club Svizzero Condizioni d'uso – Informazioni giuridiche Protezione e sicurezza dei dati
V3.0.0 / Production publish 2
 
La preghiamo di pazientare un momento.
Il Suo ordine è in fase di elaborazione.