Test sul primo soccorso

Il TCS ha testato le competenze degli svizzeri in materia di primo soccorso e aiuto in caso di emergenza. I risultati sono inquietanti.


Perchè valutare le conoscenze sul primo soccorso?

Quali sono le reali conoscenze dei conducenti in caso di emergenza? Sono sufficienti per agire e prestare aiuto in modo rapido e competente? Il TCS e la Federazione svizzera dei samaritani hanno voluto vederci chiaro e hanno organizzato uno studio sulle competenze in materia di primo soccorso.

Metodologia

È stata elaborata una lista di una ventina di domande, allo scopo di fare valutare le conoscenze della popolazione in termini di primo soccorso. Le domande sono state poste per telefono tra il 15 e il 20 maggio 2017 ad un campione rappresentativo della popolazione in Svizzera tedesca ed in Svizzera romanda. In tutto sono state intervistate poco meno di 567 persone, tra i 18 ed i 70 anni.

Lo stato delle conoscenze è chiaramente insufficiente nonostante l’obbligo di seguire un corso di primo soccorso per il conseguimento della licenza di condurre

Circa i due terzi (65%) delle persone intervistate si ritengono in grado di prestare primo soccorso. Dall’intervista risulta però che appena il 7% degli intervistati conosce effettivamente quali sono le procedure da seguire in caso di emergenza. Peraltro il 5% delle persone intervistate non ha mai seguito un corso sull’argomento. Le persone che hanno seguito un corso ultimamente sono più in grado di rispondere im modo coretto alle domande poste. Il motivo principale che spinge la gente a seguire un corso di primo soccorso è il conseguimento della licenza di condurre.

Risultati

93%

non conosce le tappe da seguire arrivando sul luogo di un incidente con feriti

90%

non conosce il numero d’emergenza europeo 112 (72% conosce tuttavia il 144, valido unicamente in Svizzera)

68%

non sa come valutare lo stato di un ferito

81%

non conosce le manovre da effettuare per la rianimazione cardiopolmonare, nel caso di un ferito incosciente che non respira

62%

non è capace di mettere una persona priva di coscienza in posizione laterale di sicurezza

99%

non sa come prestare aiuto ad una persona con una ferita che sanguina abbondantemente

Risultati

93%


non conosce le tappe da seguire arrivando sul luogo di un incidente con feriti

Risultati

90%


non conosce il numero d’emergenza europeo 112 (72% conosce tuttavia il 144, valido unicamente in Svizzera)

Risultati

68%


non sa come valutare lo stato di un ferito

Risultati

81%


non conosce le manovre da effettuare per la rianimazione cardiopolmonare, nel caso di un ferito incosciente che non respira

Risultati

62%


non è capace di mettere una persona priva di coscienza in posizione laterale di sicurezza

Risultati

99%


non sa come prestare aiuto ad una persona con una ferita che sanguina abbondantemente

In generale, i partecipanti si sentirebbero piuttosto sicuri di poter prodigare la prima cura in caso di incidente. Dobbiamo tuttavia constatare che le risposte date contraddicono questa percezione: le persone hanno tendenza a sopravvalutarsi.

Nonostante tutto, ognuno di noi può salvare delle vite. La cosa peggiore è non fare niente.

Purtroppo, le conoscenze sembrano volatilizzarsi rapidamente per le persone che hanno seguito un corso. Un modo per migliorare questa situazione è seguire di propria volontà un corso di recupero sull’argomento del primo soccorso.

Offerte del TCS

Reti sociali
Newsletter
Apps
Rivista Touring