Promozione dell'attività fisica

La pratica regolare di un’attività fisica aiuta a prevenire malattie e disturbi molto diffusi.


Muoversi regolarmente riduce il rischio di malattie

Il movimento ha un ruolo importante nella riduzione delle malattie non trasmissibili e dei loro fattori di rischio. Praticare regolarmente attività fisica abbassa infatti il rischio di malattie non trasmissibili molto diffuse come l'obesità, le patologie cardiovascolari, il diabete di tipo 2, l'osteoporosi e il mal di schiena, nonché di alcuni tipi di cancro. Il moto ha però anche effetti positivi sui principali fattori di rischio di queste patologie, come pressione alta, ipercolesterolemia (colesterolo alto), sovrappeso e sedentarietà.

Cos'è l'attività fisica?

L'attività fisica viene definita generalmente come «ogni forma di movimento che richiede una tensione dei muscoli e fa aumentare il consumo energetico rispetto allo stato di non-attività». La definizione comprende ogni ambito in cui viene praticata attività fisica: nel tempo libero (in cui si concentra la maggior parte delle attività sportive), al lavoro, dentro o attorno all'abitazione, oppure camminando a piedi o spostandosi con mezzi di trasporto azionati con la forza dei muscoli.

Promozione del movimento

Il grado di attività fisica può essere influenzato da fattori individuali di carattere fisico, sociale o economico. Per tale motivo l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) si impegna in diversi ambiti per promuovere tra la popolazione la pratica di più movimento nella vita di tutti i giorni.


Non utilizzate queste informazioni come base assoluta per le decisioni sulla salute. In caso di problemi alla salute consultate il vostro medico o farmacista. Navigare su internet non sostituisce la consultazione medica.

Per considerazioni e input, potete contattarci per Email: mdtcsch

Potrebbe interessarvi anche

Offerte del TCS

Newsletter
Reti sociali
Rivista Touring
Nuovi prodotti & giubilei
 
Si prega di pazientare un attimo
Stiamo ottimizzando il nostro sito, ciò che può comportare tempi di caricamento più lunghi.