Caldo estivo – a cosa prestare attenzione

Oltre a indossare un abbigliamento leggero, un cappello o gli occhiali da sole, quando fa caldo dovreste prestare attenzione al vostro corpo.


Il corpo, infatti, a causa della sudorazione perde molti liquidi e questa perdita dovrebbe essere ricompensata. Nelle giornate calde il corpo può aver bisogno di tre o quattro volte in più della quantità consigliata (1,5 litri). Sono ideali l’acqua minerale o anche i succhi di frutta che riequilibrano contemporaneamente l’attività dell’elettrolito. Anche se una bevanda ghiacciata è rigenerante, questo effetto s’inverte rapidamente poiché il corpo compensa il freddo che si genera nell’organismo: il corpo si riscalda e si inizia a sudare. Per questo motivo le bevande dovrebbero essere consumate a temperatura ambiente.

Occorrere adeguare al caldo estivo anche le abitudini alimentari

I pasti abbondanti non sono ideali nelle calde giornate estive. Sono preferibili piccoli e frequenti snack distribuiti nell’arco della giornata. Infatti, l’energia necessaria alla digestione produce ulteriore calore. Si raccomandano pasti facilmente digeribili, quindi con molta frutta fresca e verdura. I cibi freschi e ricchi di vitamina sono molto buoni per alleviare il processo digestivo e mantenere al contempo lo slancio dell’organismo.

Sport al caldo


Fondamentalmente, il movimento è positivo anche alle temperature più calde. Tuttavia, occorre rispettare alcuni punti per non sollecitare inutilmente la circolazione e il cuore. La cosa migliore è fare attività sportiva nelle prime ore del mattino o a tarda sera. Nelle giornate molto calde dovrebbero essere evitati completamente gli sforzi eccessivi.

Proteggersi dal sole pieno

Il sole pieno, soprattutto durante le ore di pranzo, dovrebbe essere evitato. Anche al mattino e nel tardi pomeriggio il sole può essere ancora molto intenso, motivo per cui è d’obbligo usare tutto il giorno una buona protezione solare con fattore protettivo adeguato e un copricapo. La crema solare dovrebbe essere applicata circa 30 minuti prima di uscire per esporsi al sole e riapplicata a intervalli regolari.

Disattivare nell’appartamento le fonti di calore impensate

I dispositivi elettronici come portatili, computer, vecchi televisori o anche l’asciugabiancheria producono una quantità di calore di scarico, spesso anche tramite alimentatori in standby. È utile staccarli e rimuoverli dalla rete.

Non lasciare mai i bambini e gli animali in auto

In auto le temperature possono salire in breve tempo a oltre 50 gradi. In caso di carrozzeria scura, in 45 minuti possono addirittura arrivare a 80 gradi per l’effetto forno. Per questo motivo non lasciare mai in auto al caldo bambini e animali, neanche per andare velocemente al supermercato.

Ecco i segnali di un colpo di calore:

  • Mal di testa
  • Vertigini
  • Testa arrossata, calda
  • Pelle fredda
  • Tachicardia (battito cardiaco accelerato)
  • Nausea ed eventuale vomito
  • Offuscamento della coscienza fino allo svenimento
  • Eventuali crampi


Non utilizzate queste informazioni come base assoluta per le decisioni sulla salute. In caso di problemi alla salute consultate il vostro medico o farmacista. Navigare su internet non sostituisce la consultazione medica.

Per considerazioni e input, potete contattarci per Email: mdtcsch

Condividere

Potrebbe interessarvi anche

Offerte del TCS

Newsletter
Reti sociali
Rivista Touring
Nuovi prodotti & giubilei
 
Si prega di pazientare un attimo
Stiamo ottimizzando il nostro sito, ciò che può comportare tempi di caricamento più lunghi.