Appendicite: riconoscere i sintomi

È importante non aspettare troppo e recarsi dal medico il più presto possibile.


Il Prof. Dr. med. Aristomenis Exadaktylos, primario e direttore dell’Universitäres Notfallzentrum (Inselspital di Berna), riguardo il tema dell’appendicite.

Signor Exadaktylos, dove si trova l’intestino cieco?
Dalla parte dove il pollice è a sinistra, ovvero a destra. Se si tracciasse una linea che va dall’ombelico fino alla parte anteriore della fossa iliaca destra, si potrebbe dire che l’intestino cieco si trova appena sotto la metà di questa linea. L’intestino cieco è una prominenza dell’intestino crasso a fondo cieco, a forma di sacca. Esso ha una protuberanza «vermiforme» lunga diversi centimetri, chiamata appendice. In caso di appendicite, questa protuberanza è infiammata. Per questo motivo, in questo caso parlare di infiammazione o asportazione dell’intestino cieco non è esatto. 

Quali sono i sintomi di un’appendicite e quando è necessario recarsi dal medico?
Dolori nel bassoventre che si estendono, a seconda della posizione in cui ci si trova, in tutta la parte destra del ventre. I dolori sono particolarmente sgradevoli e di diverso tipo, ma solitamente sempre presenti, a differenza per esempio delle coliche renali o biliari. Mentre sdraiarsi in posizione fetale e stare calmi allevia i dolori, le vibrazioni, camminare ecc. invece li peggiorano. Possono apparire pure nausea, vomito o febbre.

Un’appendicite può essere fatale?
Una volta molte persone morivano in seguito allo «scoppio» del proprio intestino cieco, che provocava gravi infezioni interne (peritonite). Pure oggi esistono gravi decorsi, ma grazie a moderni antibiotici ed efficaci sistemi diagnostici (ultrasuono, tomografia computerizzata) si può reagire rapidamente. È importante non aspettare troppo e recarsi dal medico il più presto possibile.

Qual è il metodo migliore per trattare l’appendicite?
Il trattamento più diffuso è la rimozione chirurgica, sia per mezzo di una laparoscopia (chiamata anche video-laparo-chirurgia) o per mezzo del classico taglio nel bassoventre. In certi casi è però pure possibile trattarla con gli antibiotici.

L’ appendicectomia è l’intervento chirurgico più diffuso tra i bambini. Fino a che età può causare problemi l’intestino cieco?
Statisticamente parlando a una persona su dieci viene un’appendicite. Ai bambini più grandi, agli adolescenti e alle donne in gravidanza accade più spesso di avere un’appendicite, ai bambini più piccoli e alle persone anziane invece più raramente.

I noccioli di ciliegia possono causare un’appendicite?
Un’infezione può esser causata da infezioni batteriche, ma pure da stimoli meccanici. Benché ciò non accada che raramente, ma può succedere che dei noccioli di frutta o dei semi di verdura blocchino il passaggio tra l’intestino cieco e la sua appendice, causando un’infezione.


Non utilizzate queste informazioni come base assoluta per le decisioni sulla salute. In caso di problemi alla salute consultate il vostro medico o farmacista. Navigare su internet non sostituisce la consultazione medica.

Per considerazioni e input, potete contattarci per Email: mdtcsch

Inselspital

Questo articolo è stato realizzato con la collaborazione del Prof. Dr. med. Aristomenis Exadaktylos, primario e direttore dell’Universitäres Notfallzentrum Inselspital (Universitätsspital di Berna).

www.insel.ch

Condividere
durckenE-MailFacebookGoogle +Twitter

Potrebbe interessarvi anche

Offerte del TCS

Newsletter
Reti sociali
Rivista Touring
Nuovi prodotti & giubilei
 
Si prega di pazientare un attimo
Stiamo ottimizzando il nostro sito, ciò che può comportare tempi di caricamento più lunghi.