Tessera di socio
TCS Mastercard
Fattura


Consigli per principianti alla prima vacanza in tenda

Errori da evitare - consigli utili dai nostri professionisti del campeggio

I consigli dei nostri esperti in materia

Spesso, chi è alle prime armi con il campeggio sceglie di trascorrere le vacanze in tenda. Questa soluzione nasconde però alcune insidie, soprattutto per i neofiti. La maggior parte si fa l’idea che il campeggio sia semplice e frugale, ma c’è chi si ricrede. 

Per far sì che la prima avventura in tenda abbia successo, abbiamo chiesto a Laura, Tanja e Christiane, nostre collaboratrici nonché esperte di campeggio in tenda, che cosa tener presente.

Qual è la tenda adatta a me?

La tipologia e la dimensione della tenda dipendono da svariati fattori ed è tutto una questione di comfort. In che modo viaggiate? Che tipo di vacanze avete organizzato? Quanto spazio avete a disposizione per riporre gli oggetti?

Che cosa tener presente se si acquista una tenda?

  • Viaggiate in auto, in bicicletta o a piedi?
  • Quante persone vengono con voi?
  • Qual è la destinazione di viaggio? Mare, montagna ecc.

La tenda giusta per ciclisti o escursionisti

La tenda giusta per ciclisti o escursionisti

  • Per ferie senza tante pretese è meglio scegliere una tenda da trekking.
  • Tenda e attrezzatura dovrebbero essere ultraleggere e compatte.
  • Inoltre, se dovesse piovere, è molto importante che la tenda sia impermeabile.
  • Una coperta supplementare in lana può essere utile per riscaldarvi nelle notti più fresche.
  • Si consiglia di scegliere una tenda dotata di zanzariera e uno spazio sufficiente a riporre le proprie cose.
  • Scegliete una tenda abbastanza lunga, così da disporre altre eventuali persone longitudinalmente rispetto all’ingresso ed evitare di scavalcarle se aveste bisogno di uscire un attimo la notte.

>> un esempio

La tenda giusta per ferie lunghe, vacanze balneari o in famiglia

La tenda giusta per ferie lunghe, vacanze balneari o in famiglia

  • Se si prevede di trascorrere un lungo periodo di ferie nello stesso posto, si consiglia una tenda più grande in cui si possa stare in piedi oppure sedersi e mangiare comodamente all’interno in caso di brutto tempo.
  • Per le vacanze in famiglia si raccomanda di procurarsi una tenda con cuccette separate.
  • È consigliabile una tenda doppia, cioè con una tenda interna ed esterna.
  • È necessario che sia impermeabile: il valore che descrive l’impermeabilità è la colonna d’acqua. La parete esterna dovrebbe avere una colonna d’acqua di almeno 3000 mm. Un valore inferiore è sconsigliato. Le indicazioni sono riportate sull’etichetta.

>> La scelta è vasta. Ecco qui alcuni esempi

Quali sono i materassi più indicati?

Nel caso dei materassi si può scegliere tra due tipologie:

Quali sono i materassi più indicati?

1. Materassino isolante 

Essendo scarsamente ammortizzata e poco confortevole, questa tipologia si consiglia però solo ai campeggiatori che non soffrono di dolori.

>>> Esempio di un buon materassino isolante e gonfiabile

aterasso gonfiabile

2. Materasso gonfiabile
Un semplice materasso ad aria o un materassino da campeggio gonfiabile più ampio costa poco ed è comodissimo. Gonfiare un materasso ad aria di grandi dimensioni con una pompa manuale richiede però già 15 minuti. Se ci sono 35 gradi all’ombra, una pompa a batteria può quindi rivelarsi molto utile.

Comprate assolutamente un kit per riparare il materasso ad aria. Altrimenti, in caso di foratura potete dire addio al divertimento, come in bicicletta. Prima di partire, controllate sempre anche le batterie della pompa elettrica ed eventualmente portatevene dietro una manuale di riserva.

>> Esempio di un buon materassino isolante e gonfiabile

Cosa chiedersi quando si sceglie un materasso

  • Come sono gli spazi all’interno della tenda?
  • Chi preferisce dormire in spazi larghi è bene che scelga anche un materasso ampio.
  • Ai ciclisti ed escursionisti si consiglia un materassino da campeggio ultraleggero e salvaspazio con pompa ad aria. Ricordate di fare attenzione all’isolamento.
  • Dato che il freddo esterno tende a penetrare attraverso il terreno, è importante avere un buon isolamento. Inoltre, lo spessore del materassino dovrebbe aumentare in modo direttamente proporzionale al peso corporeo (idealmente 7 cm di spessore per 70 kg di peso). Migliore la qualità dello strato isolante, maggiori anche il calore e la comodità.
  • Per vacanze lunghe consigliamo un materassino gonfiabile spesso almeno 20 cm. Ormai esistono dei comodissimi materassi autogonfiabili che arrivano fino a 45 cm di altezza. Rendete confortevole il vostro letto con coperta e cuscino.
  • Nel montare la tenda, posizionate il posto letto in modo tale mantenere la superficie il più orizzontale possibile. Altrimenti si tende a scivolare di lato. La testa dovrebbe sempre essere più alta rispetto ai piedi.
  • Non dimenticate il sacco a pelo (di un materiale adatto alla stagione) ed eventualmente portatevi dietro un cuscino gonfiabile.
  • Un’ulteriore coperta in lana per le notti più fredde.

Cosa mettere in valigia per una vacanza in tenda

Cosa mettere in valigia per una vacanza in tenda
  • Non dimenticate un martello (di legno) per conficcare i picchetti.
  • Portate sempre dei picchetti di riserva.
  • Portatevi dietro un telone, grande quanto la base della tenda, da posizionare in modo tale da proteggere il fondo e incanalare l’acqua piovana al di sotto. (Sollevate leggermente il telo sottotenda di plastica, in modo tale che l’acqua passi al di sotto).
  • Corda
  • Corde di sicurezza e di ancoraggio
  • Coltellino tascabile
  • Pompa ad aria per i materassi
  • Tenda o vela parasole

Assicuratevi di avere con voi tutto l’occorrente: avete bisogno di un posto dove sedervi? Di un tavolo? Ci sono anche campeggi che mettono a disposizione panche e tavoli o aree ristoro (p. es. per i ciclisti). Minimo una sedia a persona, un tavolo per famiglia. Non dimenticate l’ombrellone o la tenda parasole. Se amate la comodità, portatevi dietro anche delle sdraio da campeggio su cui schiacciare un pisolino. 

Riponete il materiale in scatole o cassette di plastica per guadagnare più spazio possibile. Si sconsigliano cartone e legno (a causa della pioggia).

Se vi piace l’ordine, acquistate degli armadi da campeggio. Se, a causa del vento forte, avete trovato sabbia, polvere e aghi degli alberi nella borsa dei vestiti lasciata aperta in tenda, forse dovreste procurarvi un armadio da campeggio richiudibile. Gli armadi offrono anche dei pratici piani di appoggio.

Consigli sui preparativi di viaggio

  • Si consiglia di riservare il campeggio in anticipo, soprattutto in alta stagione.
  • Preparate l’itinerario e la tabella di marcia.
  • Avete bisogno delle cartine o avete un navigatore?
  • Il veicolo è in buono stato?
  • Non sovraccaricate il vostro mezzo. Caricatelo in modo tale da consentire la visuale attraverso lo specchietto retrovisore. Assicuratevi che nessun oggetto scivoli nell’abitacolo in caso di brusca frenata.
  • Caricate l’auto il giorno prima per evitare stress inutili.
  • Redigete una lista delle cose da portare o controllate quella dell’anno scorso.
  • Una volta giunti a destinazione può succedere che non possiate subito andare a fare la spesa oppure i negozi potrebbero essere già chiusi. Portatevi dietro del cibo per la prima sera (p. es. zuppe pronte, pasta, tonno in scatola, pelati, riso o prodotti simili). Ricordatevi anche di avere abbastanza acqua potabile per il viaggio e la prima notte.

Consigli per montare la tenda in campeggio

  • Non piantate la tenda in un avvallamento, altrimenti, se piove, vi ritroverete in una pozza.
  • Non posizionate la tenda sotto un albero da cui possano cadere resina, noci o pigne.
  • Fate attenzione all’esposizione solare. Volete che la mattina il sole punti sull’ingresso della tenda? Posizionate la zona notte all’ombra.

Un consiglio da parte di Christiane, la nostra esperta di campeggio:
«Con gli anni abbiamo imparato a realizzare anche dei robusti picchetti (chiodi da carpenteria). Spesso, i picchetti in dotazione vanno bene per il prato o per terreni sabbiosi. Ma appena il suolo diventa duro e pietroso, come accade spesso nell’area mediterranea, non servono a nulla.»

Dopo le vacanze

  • Al termine delle ferie, riponete le vostre cose con cura e controllate tutti gli oggetti. Sostituite subito ciò che è rotto, in modo che sia pronto per le prossime vacanze in camping.
  • Integrate la vostra personale lista delle cose da portare annotando ciò che mancava.
  • Non riporre mai la tenda bagnata o umida. Se alla partenza la tenda è stata ripiegata ancora umida, a casa stendetela nel giardino o in cantina per farla asciugare. Se è sporca, ricordatevi di pulirla.

Per finire

  • Prima di partire per la vacanza in tenda, provate a montare la tenda nuova nel giardino di casa. Così, al momento di piantarla in campeggio, eviterete figure imbarazzanti davanti al vostro vicino di campeggio.
  • Per le prime vacanze in camping, scegliete un posto nelle vicinanze. Non prenotate subito per 2-3 settimane, ma provate prima per un paio di giorni. Così, se l’esperienza non dovesse piacervi, in poco tempo sarete di nuovo a casa.

Attrezzatura di base per il campeggio

Attrezzatura di base per il campeggio
Questo articolo è stato utile?
No
100%
degli utenti ha trovato questo articolo utile
16 valutazioni
 

Saperne di più

Newsletter
Reti sociali
Rivista Touring
Apps
Nuovi prodotti & giubilei
 
La preghiamo di pazientare un momento.
Il Suo ordine è in fase di elaborazione.