Test sui passaggi pedonali

Delle 176 situazioni di traffico relative a passaggi pedonali, segnalate nel 2015, solo 6 risultano lacunose.


All’inizio del 2015, ci sono state segnalate 176 situazioni di traffico potenzialmente pericolose in relazione con passaggi pedonali. Dopo un primo esame, 158 di queste casistiche sono state scartate, dato che la sistemazione dei passaggi in questione non presentava elementi di particolare pericolo.

I rimanenti 18 passaggi pedonali sono stati oggetto di un esame approfondito. A tale scopo, i nostri specialisti si sono recati in ognuno di questi passaggi per valutarli attentamente.

Metodologia

I criteri considerati per la valutazione sono i seguenti:

  • sistemazione (geometria, segnaletica, demarcazioni, isole, semafori, manutenzione)
  • visibilità diurna (distanza di percezione, ostacoli visivi)
  • visibilità notturna (illuminazione, distanza di percezione)
  • accessibilità (persone a mobilità ridotta, ostacoli)

I passaggi pedonali sono valutati in base alla seguente scala di giudizio: molto buono, buono, sufficiente, insufficiente, nettamente insufficiente. Una valutazione sufficiente significa che il passaggio in questione offre una sicurezza corretta.

Risultati

Dei 18 passaggi testati, soltanto 6 hanno ottenuto una valutazione insufficiente. I punti critici concernono i seguenti aspetti:

La visibilità, sia di giorno che di notte:

  • passaggio non visibile, dato che si trova in una curva
  • assenza o mancanza d’illuminazione
  • assenza di segnaletica stradale o segnaletica nascosta
  • visibilità sul pedone ostacolata da un muro o da un albero

L’accessibilità:

  • bordo del marciapiede non ribassato
  • zona d’attesa per i pedoni situata sul campo stradale
  • presenza di ostacoli sulla zona d’attesa (cassonetti dei rifiuti, alberi, ecc.

Conclusione

Il ridotto numero di passaggi pedonali giudicati insufficienti costituisce una buona notizia. Riflette l’attenzione dedicata da comuni e cantoni a queste sistemazioni. Questa evoluzione positiva era già stata rilevata nel 2014 e sembra confermarsi nel 2015. Essa si è anche tradotta in un forte calo dei dati della mortalità per quel che concerne gli incidenti sui passaggi pedonali registrati nel 2014.

Ciononostante sussistono situazioni critiche. Di conseguenza, non possiamo che incoraggiare le autorità a non allentare lo sforzo compiuto negli ultimi anni, proprio per migliorare ulteriormente la sicurezza dei pedoni.

Passaggi pedonali

Note «buono»

Note «sufficiente»

Note «insufficiente»

Offerte del TCS

Reti sociali
Newsletter
Apps
Rivista Touring