Tessera di socio
TCS Mastercard
Fattura


Moto 125 cm3 elettriche vs. combustione

Dalla Vespa Primavera alla Zero DS: quali sono le forze e le debolezze delle moto elettriche?

L'autonomia degli scooter elettrici testati varia da 80 (Sunra Robo-S) a 110 chilometri (Etrix Silence S01). Se l'autonomia sia o meno sufficiente è una domanda alla quale deve rispondere il motociclista in base ai suoi bisogni e all'utilizzo La questione se questo intervallo sia sufficiente deve essere determinata da ciascun utente in base al proprio profilo di guida. La Zero DS raggiunge un'autonomia di oltre 250 chilometri. Con tempi di ricarica compresi tra le 5 e le 11 ore, questa autonomia può essere realisticamente raggiunta al massimo due volte al giorno, il che ne limita l'uso per i viaggi. Gli scooter offrono la possibilità di rimuovere la batteria. Ciò consente agli utenti che non dispongono di un proprio parcheggio di caricare la batteria a casa e di utilizzare una batteria di riserva carica per garantire il funzionamento continuo dello scooter.

I costi di acquisto di una moto elettrica sono superiori a quelli delle moto a benzina. A seconda dei chilometri percorsi, questi costi aggiuntivi sono compensati dai minori costi di assistenza, manutenzione e carburante nel tempo. Per i veicoli poco utilizzati, ciò significa che uno scooter a benzina è generalmente più economico per il conducente. Uno scooter elettrico è più economico solo a partire da circa 6000 chilometri percorsi all'anno. Con gli altissimi costi di acquisto della Zero, è necessario percorrere oltre 10.000 chilometri all'anno perché i costi chilometrici scendano al di sotto di quelli della Yamaha. Anche se le prove di frenata di tutti i veicoli hanno prodotto risultati comparabili, si è notato che i freni degli scooter elettrici intervengono in modo piuttosto aggressivo. In caso di emergenza, un buon sistema frenante previene le cadute e quindi le lesioni gravi. Il TCS raccomanda pertanto di utilizzare moto con ABS.

Elektro Motorrad zoom
Tabella riassuntiva dei modelli a confronto

Un altro aspetto rilevante per la sicurezza è l'accelerazione. Mentre tutti i veicoli di prova sono più o meno dinamici, con 4-7 secondi per l'accelerazione da 0 a 50 km/h, la Zero ha bisogno di soli 2,8 secondi. Con una potenza di picco di 44 kW, l'accelerazione in modalità sportiva è talmente elevata che viene da chiedersi perché questo veicolo sia classificato nella categoria 125 fino a 11 kW di potenza nominale continua.

Non ci sono dubbi, per quanto riguarda il bilancio ambientale, i modelli elettrici sono di lunga i migliori. Nonostante il maggiore impiego di materiali per la produzione, tutte le moto elettriche con emissioni ridotte durante l'uso raggiungono, dopo 5.000-30.000 chilometri, il punto in cui sono meno dannose per l'ambiente rispetto ai modelli a combustione.

Le misurazioni dei consumi hanno dimostrato che le moto elettriche, convertite in equivalenti a benzina, richiedono da 3 a 5 volte meno energia rispetto ai veicoli a benzina.

Un'altro argomento a favore delle moto elettriche riguarda le emissioni acustiche. Soprattutto i veicoli con motore a mozzo posteriore causano solo la metà del rumore!

I nostri consigli
I nostri consigli
  • Prima di acquistare una moto o uno scooter 125cc/elettrico, è fondamentale fare un giro di prova. I nostri veicoli di prova hanno dimensioni diverse e, a seconda della corporatura, la posizione di seduta può diventare rapidamente scomoda. Mentre le persone più alte su scooter piccoli  le ginocchia con il manubrio e quindi non possono girare completamente, le persone più basse su moto grandi non riescono ad appoggiare entrambi i piedi a terra e quindi non hanno un appoggio sicuro.
  • Ci sono molti scooter elettrici in offerta online che vengono consegnati a domicilio; l'assemblaggio finale (ad esempio il montaggio degli specchietti) deve essere effettuato dall'acquirente stesso. Prima dell'acquisto, è necessario verificare se è disponibile un partner di assistenza o un'officina come contatto locale.
  • Se siete interessati a un e-scooter o a una moto, dovete innanzitutto verificare dove è possibile ricaricare l'e-scooter. Per ricaricare le moto elettriche è sufficiente una presa di corrente domestica. Gli scooter elettrici con batteria e caricabatterie installati in modo permanente sono molto meno flessibili dei modelli con batteria rimovibile che può essere ricaricata a casa.
  • È necessario conoscere il proprio profilo di guida, perché l'autonomia delle batterie varia notevolmente. Le capacità aggiuntive delle batterie costano di più.
  • È necessario seguire le istruzioni del produttore per la manutenzione e la disattivazione, poiché la batteria può danneggiarsi se non viene utilizzata per diverse settimane o se viene maneggiata in modo non corretto. Per alcuni produttori, il mancato rispetto delle istruzioni invalida anche la garanzia.
  • Se lo scooter o la moto hanno una velocità massima registrata di almeno 80 km/h, si può guidare anche in autostrada. Tuttavia, vi sconsigliamo di farlo se una velocità di 90 km/h è difficile da raggiungere. Diventate rapidamente un ostacolo al traffico.
Moto con trazione elettrica e a benzina: tutte le informazioni sui modelli
Vespa Primavera 125
Vespa Primavera 125zoom

Bilancio

La Vespa Primavera 125 è uno scooter iconico, compatto e molto maneggevole, con un grande comfort di guida per l'uso urbano. Il motore è potente e accelera bene. Con un consumo di 2,3 lt./100km, con la Vespa si può andare lontano. Il telaio è piuttosto morbido e, soprattutto con un passeggero, la Vespa diventa rapidamente instabile. I valori di decelerazione con il mono ABS sono buoni, ma sarebbe auspicabile un sistema frenante ABS completo. Il comfort di seduta lascia molto a desiderare: il sedile è liscio e arrotondato verso lo schienale e arrotondato verso la parte posteriore. L'illuminazione a LED è di alto livello e il faro è orientabile in curva.

Forze

  • Perfetta per la città: maneggevole e leggera, con passo corto
  • Specchietti retrovisori adeguatamente posizionati per una buona visibilità posteriore
  • Buoni valori di decelerazione
  • Sistema frenante mono-ABS (solo per le ruote anteriori)
  • Buona illuminazione
  • Facile da spingere, richiede poco spazio
  • Cockpit analogico chiaro, con scarso contenuto informativo
  • Vano portaoggetti con spazio per un casco jet

Debolezze

  • Comfort delle sospensioni relativamente mediocre, smorzamento duro delle sospensioni.
  • Il bocchettone di rifornimento del carburante è troppo stretto, la benzina si rovescia
  • Stabilità di guida e curva
  • Scarso comfort della sella per il passeggero
  • Poggiapiedi insufficiente per il passeggero
Etrix Silence S01
Etrix Silence S01zoom

Bilancio

L'Etrix Silence S01 si distingue per il telaio sportivo e lo sterzo diretto e preciso. Il Silence S01 accelera più velocemente di tutti gli scooter. La pesante batteria (40 kg, 5 kWh) è facile da trasportare grazie alla semplice funzione di carrello. Sotto il sedile è presente un ampio vano portaoggetti, che può ospitare anche due caschi jet. Per questo prezzo di vendita piuttosto elevato, l'ABS sarebbe auspicabile.

Forze

  • Batteria grande e rimovibile (carrello)
  • Buona gamma
  • Buone prestazioni di guida
  • Buona tenuta di strada, anche con il passeggero
  • Ampio vano portaoggetti sotto il sedile
  • Il sedile ha una buona presa, i poggiapiedi sono posizionati correttamente.
  • Ampio spazio per il passeggero
  • Retromarcia

Debolezze

  • Aggressive Bremsanlage (CBS) kein ABS erhältlich
  • Grosser Wendekreis
  • Teuer in der Anschaffung
SYM Orbit III 125
SYM Orbit III 125zoom

Bilancio

Il SYM Orbit III 125, dal prezzo contenuto, si distingue per i buoni valori di accelerazione. Il motore è economico, con un consumo di quasi 2,5 litri per 100 km. Il telaio è ben regolato e l'angolo di sterzata è generoso. L'Orbit è stabile e fedele alla pista alle basse velocità, ma diventa sempre più instabile alle velocità più elevate. Il sistema frenante CBS ben dosato frena lo scooter con valori accettabili.

Forze

  • Buon rapporto prezzo-prestazioni
  • 5 anni di garanzia
  • Avviso acustico quando l'indicatore è attivato
  • Lo spazio di frenata più breve del settore
  • freno ben controllabile
  • Interazione tra telaio e smorzamento,
  • sospensione
  • Display ben visibile
  • Vano per i guanti con spazio per il casco

Debolezze

  • Illuminazione insufficiente, perché non c'è un LED
  • No ABS
  • Non per persone alte
  • Poco spazio per il passeggero
  • Poggiapiedi insufficienti
  • Vibrazioni evidenti
  • Cavalletto laterale con funzione di molla pieghevole
Sunra Robo-S
Sunra Robo-Szoom

Bilancio

Il Sunra Robo-S può essere acquistato presso alcuni rivenditori, nel Touring Shop o via Internet. Il Robo-S si muove silenziosamente in modo elettrico e copre una distanza di 80 km grazie alle due batterie rimovibili agli ioni di litio. Con il caricabatterie grande e pesante, le batterie possono essere caricate all'esterno o all'interno del veicolo. Il Sunra impiega 7 secondi per raggiungere i 50 km/h, il che lo rende lento al confronto. Alle alte velocità, lo scooter è molto instabile.
L'aggressivo sistema frenante CBS, difficile da dosare, garantisce una decelerazione standard. Tuttavia, il Robo-S risulta traballante e poco rigido in frenata. Le sospensioni sono scarse e raggiungono rapidamente i loro limiti su terreni irregolari. Il sistema antifurto con chiave senza chiave è eccessivamente sensibile e deve essere prima disattivato per qualsiasi manipolazione del veicolo.

Forze

  • Design sportivo e moderno
  • Il baricentro basso consente di cambiare rapidamente il carico a bassa velocità
  • Fari a LED
  • Sistema senza chiavi
  • Ampio scomparto per il casco
  • Scooter elettrico conveniente
  • Retromarcia

Debolezze

  • Motore elettrico Carrier
  • Freni aggressivi e poco modulabili
  • Telaio scadente
  • Instabile durante le variazioni di carico
  • Cockpit confuso e poco chiaro
  • Poco spazio per le persone alte e per i passeggeri
  • Dispositivo antifurto troppo sensibile
Yamaha MT125
SYM Orbit III 125zoom

Bilancio

La lavorazione della Yamaha MT125 è di alta qualità e non mancano i dettagli. La Yamaha è fedele alla pista, stabile e molto precisa da guidare. Lo sterzo dà una sensazione di sicurezza, l'angolo di sterzata è ampio e il baricentro è basso. Il sistema di frenata ABS completo porta la Yamaha da 50-0 km/h a fermarsi in modo preciso e sicuro in soli 12 m. Il motore ha un suono gagliardo. Il motore ha un suono gagliardo, tira bene a tutti i regimi e accelera a 50 km/h in 4,2 secondi. Con il basso consumo di carburante di 1,9 lt./100 km e la capacità del serbatoio relativamente elevata, la Yamaha percorre quasi 570 km.

Forze

  • Motore potente e performante
  • Telaio ben messo a punto
  • Sistema frenante ABS completo
  • Illuminazione, illuminazione in curva
  • Basso consumo, capacità del serbatoio di 11 litri
  • Display digitale con numerose informazioni
  • Ampia rete di servizi
  • 4 anni di garanzia

Debolezze

  • Sedile passeggero inadeguato, poggiapiedi troppo alto e maniglie mal posizionate.
  • Spazio moderato sotto il sedile
  • Segnale acustico per indicatore auspicabile
Zero DS
Zero DSzoom

Bilancio 

Con la DS, Zero è riuscita a creare una naked elegante e sportiva con un'autonomia di 250 km. La lavorazione è buona. Discutibile è la (troppo) rapida accelerazione da 0 a 50 km/h in 2,8 secondi, che mette in ombra le prestazioni delle altre moto A1. La Zero DS è molto fedele alla pista, stabile e precisa nella guida. Con un peso a vuoto di 280 kg, la DS è pesante rispetto a una moto a benzina. La moto è dotata di un sistema frenante ABS a doppio canale. Il raggio di sterzata è ampio. Grazie al concetto di propulsione, il livello di rumorosità, sebbene alimentato elettricamente, è sorprendentemente alto e paragonabile a quello di una moto a benzina.

Forze

  • Potente trazione elettrica
  • Stabile e fedele al tracciato
  • Buon comfort delle sospensioni
  • Ampio spazio per le gambe, adatto a piloti di statura elevata
  • Buona gamma (allo stato attuale di sviluppo)
  • Caricabatterie integrato nella moto, necessita solo del cavo di ricarica
  • Display digitale, informazioni scarse
  • Ampio vano portaoggetti
  • Sedile confortevole

Debolezze

  • Prezzo elevato
  • Nessuna illuminazione a LED
  • Molto rumore nonostante la trazione elettrica
  • Peso elevato
  • Maniglie per il passeggero piccole, poggiapiedi troppo alto
Aprilia SX 125
Aprilia SX 125zoom

Bilancio 

La Supermoto Aprilia SX è maneggevole, agile e molto precisa da guidare. Le curve strette sono un gioco da ragazzi con questa moto. Grazie alla buona interazione delle sospensioni e degli ammortizzatori, la SX trova il suo favore anche fuori strada. Anche a velocità elevate, questa moto è stabile da guidare. Il potente motore Euro 5, con la sua coppia ben bilanciata, è utilizzabile a tutti i regimi. Il consumo di carburante è elevato, quasi 3,8 litri/100 km. La capacità del serbatoio del carburante di 6,2 litri consente al conducente di percorrere 165 km. La SX è dotata di un sistema di frenata ABS solo all'anteriore. In caso di frenata completa, la ruota posteriore si blocca, il che può provocare una caduta, a seconda della situazione di guida.

Forze

  • Motore potente e ad alta coppia
  • Divertente sensazione di super-moto
  • Assetto del telaio superiore
  • Buon controllo dei freni
  • Molti punti di assistenza

Debolezze

  • Moto rumorosa
  • Solo ABS anteriore
  • Sedile stretto e duro
  • Maniglie difficili da raggiungere per il passeggero
  • Segnalazione del solo carburante tramite spia
  • Display digitale minimale
  • Elevato consumo di carburante
  • Anabbagliante
  • Visibilità con lo specchietto retrovisore

SUR-RON Storm Bee
Surron Storm Beezoom

Bilancio 

La Surron è una crossista elettrica di ultima generazione con valori di accelerazione al top (2,7 secondi per raggiungere i 50 km/h). La domanda che ci si pone è come facciano le moto con un massimo di 11 kW di potenza nominale continua ad avere una tale accelerazione. Il motore è difficile da controllare. Con uno spazio di frenata di oltre 13 m (50 km/h - 0 km/h), il freno è sottodimensionato per la strada. L'angolo di sterzata è ampio, la moto è facile da gestire. Il telaio è spugnoso e non ha una buona tenuta di strada. La batteria non è rimovibile e può essere ricaricata solo sulla moto con il caricatore grande e pesante.

Forze

  • Motore potente
  • Molteplici possibilità di regolazione Sospensione
  • e smorzamento
  • Retromarcia
  • Buona visibilità dello specchietto retrovisore
  • Alta velocità di caricamento
  • Buoni gli anabbaglianti

Debolezze

  • Bassa autonomia (70 km)
  • No ABS e CBS
  • Sedile duro e stretto
  • Solo un posto a sedere
  • Funzionamento degli interruttori molto poco chiaro e confuso
  • Scarsa visibilità del display
  • Coperchio di protezione per la porta di ricarica scarsa
Newsletter
Reti sociali
FacebookInstagramTwitterLinkedInYouTube
Rivista Touring
Rivista Touring
Apps
Nuovi prodotti & giubilei
50 anni Protezione giuridica
60 anni Libretto ETI
Societariato famiglia
© 2022 Touring Club Svizzero Condizioni d'uso – Informazioni giuridiche Protezione e sicurezza dei dati
V3.0.0 / Production publish 1
 
La preghiamo di pazientare un momento.
Il Suo ordine è in fase di elaborazione.