Test dei cric per auto



Il TCS ha testato 10 modelli di cric venduti nei negozi di accessori. I risultati delle prove sono stati tanto diversi quanto i prodotti.

Il cambio della ruota resta attuale

Causa la bassa probabilità di un guasto a un pneumatico, molte auto nuove non sono più dotate di ruotina d’emergenza o di ruota di scorta. I costruttori sostengono che questo risparmio di peso riduce il consumo di carburante. Di fatto, molti veicoli hanno solo un set per la riparazione delle gomme, composto di un compressore di 12 volt e di un liquido per la tenuta stagna.

I guasti alle gomme restano la seconda più frequente causa di panne, dopo la batteria, e il TCS ne registra circa 20'000 l’anno. Anche in futuro è lecito prevedere di dover cambiare una ruota. A tale scopo, un cric adeguato è importante, sia si tratti di un elevatore idraulico a carrello (trolley), da tenere a domicilio, sia di un modello compatto e leggero, da sistemare nel veicolo. La scelta opportuna dipende dall’automobile, in particolare dal suo peso e dall’altezza dal suolo.

Cric a carrello

Cric portatili

Consigli del TCS

  • Acquistando una vettura nuova, occorre ordinare una ruota di scorta o una ruotina d’emergenza al posto del set per la riparazione delle gomme. In generale, la ruotina d’emergenza costa meno della ruota di scorta. Più piccola, essa richiede meno spazio nella vettura ed è utile in quasi tutte le panne di pneumatici. Per contro, la velocità massima consentita è di 80 km/h.
  • Una ruota di scorta o la ruotina d’emergenza possono essere ordinate anche in un secondo tempo presso un garage o un gommista. Ve ne sono già da CHF 80.-. Attenzione: è indispensabile verificare la presenza di un cric a bordo, altrimenti la ruotina d’emergenza o quella di scorta non servono a nulla.
  • I veicoli dotati di pneumatici speciali in grado di viaggiare senza pressione (run-flat) non necessitano né di ruote di scorta o di emergenza, né di set per la riparazione delle gomme. Questi pneumatici, con fianchi rinforzati o sistema ad anello, sopportano il peso del veicolo anche se sono sgonfi. Si può dunque continuare a viaggiare, ma a 80 km/h al massimo. Queste gomme sono tuttavia molto più costose di quelle classiche della stessa dimensione. Inoltre, la vettura dev’essere dotata di un segnalatore di perdita di pressione dei pneumatici.
  • Si consiglia agli automobilisti muniti di un set per la riparazione delle gomme di leggere attentamente le istruzioni d’uso e di svolgere qualche esercizio di prova.
  • Per sostituire una ruota occorre avere un minimo di conoscenze tecniche: quest’operazione richiede un cric di buona qualità, ma anche una chiave dinamometrica per stringere correttamente i bulloni. Inoltre, occorre regolare l’esatta pressione della gomma.
  • Numerose sezioni del TCS propongono corsi di aiuto in caso di panne.

Panoramica dei risultati

"Il TCS ha esaminato sei cric idraulici trolley per casa e quattro cric da portare in auto. Prima di tutto, va rilevato un aspetto positivo: il prezzo generalmente basso. Infatti, ci sono cric, che sollevano fino a 2000 kg, già da 20 franchi. Purtroppo, molti di questi prodotti sono rifiniti male: gli esperti hanno trovato rotelle e quadri deformati o perdite di olio negli imballaggi ancora chiusi. "

Panoramica di tutti i risultati dei test [PDF, 0.1MB]
Condividere

Offerte del TCS

Reti sociali
Newsletter
Apps
Rivista Touring
 
Calcolatore d'itinerari
Infostrada
La mia sezione