Bimbi e seggiolini auto - Norme di sicurezza

Possono essere omologati secondo la norma ECE n. R44 e conformemente allo standard ECE R129 (detto anche «i-Size»).


La norma attualmente in vigore (R44) suddivide i seggiolini in base al peso, con l’ulteriore indicazione dell’età del bambino e occasionali divari fra i due fattori. I pesi indicati nei diversi gruppi si sovrappongono così da lasciare il tempo necessario per provvedere all’acquisto di un seggiolino più grande. È importante che non si passi troppo presto dal gruppo iniziale 0+ al gruppo 1 (cfr. pag. 18).

Il nuovo regolamento R129 non parte più dal peso, bensì dall’altezza del bambino. I costruttori possono stabilire da sé delle fasce di riferimento per i loro seggiolini. La classifi cazione dei seggiolini per gruppi viene così meno.

Due norme applicate parallelamente

La norma ECE R129 («i-Size»)

  • I seggiolini auto devono superare una prova d’impatto laterale per ottenere l’omologazione - requisito questo che il TCS chiede da tempo venga adottato.
  • Il seggiolino auto non verrà più scelto, come fino ad ora, in base al peso del bambino ma piuttosto secondo la sua statura. I costruttori possono stabilire delle fasce di altezza per le quali un seggiolino è adatto, ad esempio da 40 cm a 100 cm. La classificazione dei seggiolini per gruppi viene così meno.
  • Tutti i bambini devono essere trasportati rivolti all’indietro fino a 15 mesi di età (vale solo per seggiolini omologati secondo il nuovo regolamento e non per quelli a norma ECE R44).
  • Anche i seggiolini Isofix con piede di supporto possono essere omologati per uso universale, ma solo nelle auto dotate di sedili appositamente contrassegnati («i-Size»).

Chi ha già un seggiolino può contnuare tranuqillamente adusarlo

I genitori che hanno già un seggiolino non sono interessati dal nuovo regolamento. Per ora non è previsto nessun divieto dei modelli a norma ECE R44, che continuano ad essere in regola e possono essere usati in tutta tranquillità.

I genitori che hanno bisogno di un nuovo seggiolino potranno quindi acquistare un modello omologato ECE R44 senza timore di doverlo rimpiazzare in un futuro prossimo. Prima dell’acquisto di un modello ECE R129 è invece importante verificare che la vettura (o le vetture) posseduta sia idonea ad accoglierlo secondo le indicazioni del produttore del seggiolino.

Viaggiare seduti in direzione opposta a quella del senso di marcia

I piccoli viaggiano più sicuri rivolti all’indietro, e possono farlo anche negli ovetti bébé tradizionali fino all’età di 15 mesi. Ora molti produttori offrono seggiolini auto in cui i bambini fino a quattro anni possono essere trasportati rivolti all’indietro.

La norma ECE R44

È tuttora consentito l'uso di seggiolini con etichetta ECE R44.03 oppure .04 (dal 1995). Anche i seggiolini di recente acquisto muniti di questa etichetta rimarranno in vendita per parecchio tempo. Sta quindi all’acquirente decidere se optare per un seggiolino omologato a norma ECE R44 oppure ECE R129.

Differenze tra la norma ECE R129 e la norma ECE R44

ECE R44 ECE R129, i-Size

Classificazione dei seggiolini per peso

Classificazione dei seggiolini per altezza

Trasporto in senso di marcia dai 9 kg

Trasporto in senso di marcia consentito solo dai 15 mesi

Installabili su tutte le auto, con Isofix solo su quelle compatibili secondo l’elenco del produtttore

In futuro tutte le nuove auto saranno a norma i-Size

ECE R44

Classificazione dei seggiolini per peso

ECE R129, i-Size

Classificazione dei seggiolini per altezza

ECE R44

Trasporto in senso di marcia dai 9 kg

ECE R129, i-Size

Trasporto in senso di marcia consentito solo dai 15 mesi

ECE R44

Installabili su tutte le auto, con Isofix solo su quelle compatibili secondo l’elenco del produtttore

ECE R129, i-Size

In futuro tutte le nuove auto saranno a norma i-Size

Domande e risposte

Cosa s’intende per «i-Size» e ECE R129?

ECE R129 è un nuovo standard che stabilisce dei requisiti minimi di sicurezza da soddisfare dai seggiolini in fase di omologazione. Prevede il trasporto dei bambini in dispositivi installati contromarcia fino all’età di almeno 15 mesi. Seggiolini a norma ECE R129 per bambini fino a ca. 105 cm di altezza e con fissaggio Isofix vengono denominati «i-Size». Richiedono il montaggio con sistema Isofix come pure la presenza di protezioni laterali. R129 viene ad affiancare il regolamento ECE R44, in vigore dagli anni 80 e modificato a più riprese.

Perché si è creata la norma ECE R129?

L’ECE R129 mira a ad aumentare la sicurezza dei bambini in auto sul territorio europeo; infatti, molti genitori tendono a spostare i piccoli troppo presto dalla navicella o dall’ovetto (gruppo 0+) ad un seggiolino più grande rivolto in senso di marcia. I bébé che viaggiano così corrono un rischio elevato di traumi alla nuca e alla testa in caso di collisione, siccome il loro collo non è abbastanza robusto per sostenerla. Le attuali disposizioni non contengono peraltro dei requisiti di sicurezza anti-urto laterale. Il TCS sottopone i seggiolini a crash test laterali dal 2002 e ha constatato dei netti miglioramenti qualitativi dei prodotti sull’arco degli ultimi anni.

Il nuovo standard promuove gli attacchi Isofix, facili da usare e che riducono il rischio di montaggio errato, a tutto vantaggio della sicurezza. In Svizzera, un bambino su due non è allacciato correttamente e quindi non risulta protetto in maniera ottimale.

Quando è entrata in vigore la nuova nomativa?

Il regolamento ECE R129 prende effetto il 1° gennaio 2014, data dalla quale i produttori di automobili e seggiolini avranno la facoltà di omologare i loro prodotti a norma «i-Size» e commercializzarli come tali.

L’introduzione della ECE R129 si articola in tre fasi:

  • Fase 1: «i-Size», seggiolini Isofix per bambini fino a 105 cm circa, dall’1.1.2014 in Svizzera.
  • Fase 2: seggiolini per bambini più alti, dai 100 cm circa (settembre 2017).

Possiamo ancora usare il nostro seggiolino contrassegnato ECE R44?

Seggiolini con label ECE R44.03 oppure .04 (dal 1995) sono tuttora consentiti. Per un confronto dettagliato dei prodotti vedere i test del TCS. Anche seggiolini di recente acquisto muniti di questa etichetta rimarranno in vendita per parecchio tempo. Sta quindi all’acquirente decidere se optare per un seggiolino omologato a norma ECE R44 oppure ECE R129. 

Gli esperti del TCS consigliano un particolare seggiolino auto?

Innanzitutto raccomandiamo di privilegiare i seggiolini che si sono aggiudicati almeno tre stelle nei nostri cicli di prova. Inoltre, prima di comprare il modello prescelto è opportuno installarlo nella propria auto, provandolo con il bambino sistemato. Fate scegliere al piccolo il colore che più gli piace, così che viaggerà di buon grado seduto nel suo nuovo «trono».

R129 è una nuova norma o una nuova legge?

Con l’ECE R129 si è implementato un nuovo standard di sicurezza che viene ad aggiungersi alla norma ECE R44 attualmente vigente. Ciò significa che per il momento si continueranno ad omologare dei seggiolini secondo l’ECE R44 e i consumatori potranno usare senza restrizioni i modelli così contrassegnati.

R129 e ECE R44 sono entrambi regolamenti, per cui sta al produttore di seggiolini decidere se preferire l’uno o l’altro metodo di omologazione. I consumatori potranno a loro volta orientarsi verso seggiolini conformi all’ECE R129 o ECE R44. Anche questi ultimi offrono infatti un’alta protezione ai bimbi.

Potrebbe interessarvi anche

Offerte del TCS

Newsletter
Reti sociali
Rivista Touring
Nuovi prodotti & giubilei
 
Si prega di pazientare un attimo
Stiamo ottimizzando il nostro sito, ciò che può comportare tempi di caricamento più lunghi.