Quando la strada presenta delle buche

«Sulla strada percorsa c'era una buca che ha danneggiato una sospensione della mia vettura. Chi si assume la responsabilità del danno?»


L'esperto TCS Protezione giuridica

Comportamento

Il proprietario di un edificio o di un’altra infrastruttura, quale una strada, è tenuto a risarcire i danni cagionati da vizio di costruzione o da difetto di manutenzione (art. 58 CO). Per proprietario si intende, nel caso di una strada pubblica, quell’ente (ad esempio il Comune, il Cantone, la Confederazione) che è responsabile per la costruzione e la manutenzione della stessa.

Rete stradale

Il proprietario della strada non risponde di ogni imperfezione del manto stradale, ma solo se il difetto non garantisce la necessaria sicurezza per gli utenti che prestano la dovuta attenzione e che circolano a velocità adeguata. Questo in quanto va considerata l’estensione della rete stradale che non permette un controllo come si avrebbe nell’ambito della manutenzione di un edificio.

Mancanze

Ecco che il proprietario risponde sempre e solo se si poteva ragionevolmente pretendere da lui, tenendo conto anche di aspetti temporali e di risorse finanziarie, che un determinato difetto andava riparato. Incidono poi anche fattori quali la posizione della buca e in particolare, lo scopo al quale l’opera è destinata. Ad esempio, il Tribunale Federale ha deciso pochi anni fa che un tombino infossato fino a 4-5 cm situato al centro della carreggiata in una strada secondaria del Comune di Airolo non rappresenta un difetto dell’opera tale da responsabilizzare il Comune (DTF 4D_125/2010). Evidentemente lo stesso difetto non sarebbe accettabile in una strada principale trafficata.

È poi possibile far ricadere parte della responsabilità sull’utente della strada, il quale deve prendere le necessarie precauzioni ed evitare ad esempio le buche facilmente visibili.

Se si ritiene che siano adempiuti i presupposti di cui sopra, è necessario notificare il danno il più presto possibile al proprietario dell’opera allegando fotografie del difetto (da scattare subito dopo il sinistro) e un preventivo per la riparazione dei danni. In caso di risposta negativa da parte del proprietario o se le condizioni di cui sopra non sono adempiute, andrà valutata l’alternativa di annunciare il caso all’assicurazione casco totale, che risponde per questi danni, al netto della franchigia contrattuale.

TCS Protezione giuridica
Telefono 0844 888 111
Fax 0844 888 112
Condividere

Offerte del TCS

Reti sociali
Newsletter
Apps
Rivista Touring