Restituzione veicoli in leasing

Il contratto di leasing sta per swcadere? Ecco cosa fare per restituire l'auto senza avere problemi.


Il TCS consiglia di mettersi in contatto con la società di leasing, circa 3 mesi prima della scadenza del contratto per informarsi sulla procedura da seguire. Infatti, a seconda dell’interesse personale e dell’opzione d’acquisto, chi non volesse o potesse riscattare il veicolo, dovrebbe prepararlo alla riconsegna.

Chi sceglie il leasing è responsabile dei danni, degli accessori mancanti e dei km in più

In linea di principio, al momento della firma, chi stipula un contratto di leasing s’impegna a guidare il veicolo in modo prudente, averne cura ed effettuare i servizi periodici, conformemente alle prescrizioni del costruttore. Il garage, che ha fornito l’automobile, allestisce un protocollo di restituzione che la persona, stipulante il leasing, deve firmare. 

Danni, difetti e usura sono paragonati con la lista di riconsegna della società di leasing che può essere consultata dal cliente. Questa lista definisce anche quali deprezzamenti rientrano nell’uso normale del veicolo e quali vanno invece a carico del titolare del leasing.

Nel dubbio, chiedere una seconda perizia

Si consiglia di controllare lo stato del veicolo prima del momento della sua consegna, soprattutto se si tratta di un’auto d’occasione, ciò per poter paragonare i due protocolli e respingere contestazioni ingiustificate. Prima di firmare il protocollo sulle condizioni del veicolo, occorre leggerlo attentamente e farsi spiegare in modo chiaro eventuali costi di ripristino. 

Si consiglia di controllare lo stato del veicolo prima del momento della sua consegna, soprattutto se si tratta di un’auto d’occasione, ciò per poter paragonare i due protocolli e respingere contestazioni ingiustificate. Prima di firmare il protocollo sulle condizioni del veicolo, occorre leggerlo attentamente e farsi spiegare in modo chiaro eventuali costi di ripristino. 

TCS Test auto-occasione

Chi stipula un contratto di leasing ha anche la possibilità di far controllare il veicolo presso un centro tecnico del TCS, onde ottenere una perizia neutrale dettagliata sullo stato dell’auto. Questi test auto-occasione offrono un quadro completo sui prossimi servizi, riparazioni, danni alla carrozzeria e valore dell’auto.

Consigli del TCS

  • È necessario stabilire un primo contatto con la società di leasing 3 mesi prima della scadenza del contratto. In questo modo si può discutere le diverse modalità.
  • In caso di dubbio, il test d’occasione del TCS fornisce un quadro completo dello stato del veicolo: i servizi da effettuare, le riparazioni e i danni alla carrozzeria e il valore del veicolo.
  • La riparazione di un danno non deve forzatamente essere onerosa, a volte basta una riparazione detta «smart» (meno costosa).
  • Das Fahrzeug ist in betriebssicherem Zustand zurückzugeben. Nötige mechanische und elektronische Reparaturen müssen rechtzeitig ausgeführt werden.
  • L’auto deve essere riconsegnata in condizioni di perfetto funzionamento. Le riparazioni meccaniche/elettroniche necessarie devono essere effettuate in tempo.
  • Pulire bene l’interno così come l’esterno del veicolo prima di restituirlo. Si deve evitare che l’abitacolo emani odori fastidiosi. 
  • Qualsiasi danno deve essere dichiarato all’assicurazione immediatamente dopo essere stato constatato. Mettere dei tappetini all’interno del veicolo non appena si riceve il veicolo, così si evita di sporcarlo inutilmente.
  • Se non si è d’accordo con il verbale redatto dal fornitore, si chieda un secondo parere al TCS, ad un altro garage o presso esperti indipendenti.
  • In caso di leasing di un veicolo d’occasione, si domandi un primo verbale indicando le condizioni del veicolo al momento della presa in consegna. Senza questo prezioso documento, sarà impossibile provare, alla scadenza del contratto, che il danno era preesistente.

Potrebbe interessarvi anche

Offerte del TCS

Newsletter
Reti sociali
Rivista Touring
Nuovi prodotti & giubilei
 
Si prega di pazientare un attimo
Stiamo ottimizzando il nostro sito, ciò che può comportare tempi di caricamento più lunghi.