Tessera di socio
TCS Mastercard
Fattura

Test delle gomme invernali per bici: più sicurezza su neve e ghiaccio

Gomme invernali, pneumatici chiodati e persino prodotti simili alle catene da neve: questo prodotto, che per le automobili è conosciuto da molto tempo, esiste anche per le biciclette. Per valutarne l’efficacia, il TCS ha messo alla prova 10 prodotti su neve, ghiaccio e asfalto. Effettivamente, con gomme invernali e, a seconda delle condizioni, addirittura con pneumatici chiodati, in inverno si viaggia più sicuri.

26 novembre 2021

 In Svizzera, verso la fine dell’anno, è normale che sulle auto si montino le gomme invernali e che, dopo la stagione fredda, si rimettano quelle estive. Di solito, durante l’inverno, le biciclette vengono riposte in cantina, per poi riapparire soltanto in primavera. Eppure, ci sono pneumatici invernali anche per le biciclette. Il TCS ha testato delle gomme invernali e delle gomme chiodate per biciclette per capire se rappresentano un’opzione valida per i ciclisti durante la stagione fredda.

Modalità del test
Sono stati testati 10 pneumatici diversi – 4 gomme chiodate, 5 gomme con una mescola di caucciù morbida e, a titolo di paragone, una gomma estiva – su neve, ghiaccio e asfalto. Una particolarità del test è stato il Retyre, che si compone di uno pneumatico di base sul quale, in condizioni scivolose, può essere applicata una “seconda pelle” con battistrada invernale e punte sporgenti, simile a una catena da neve per auto. Sul ghiaccio, le prove di frenata da 10 km/h a 0 km/h sono state effettuate su una pista di pattinaggio. Sulla neve, le prove di frenata da 20 km/h a 0 km/h sono state compiute a un’altitudine di 3’500 metri. Per misurare lo spazio di frenata sull’asfalto, sono state compiute prove di frenata a fondo, azionando contemporaneamente i freni delle ruote anteriori e posteriori, su una superficie asciutta e poi bagnata. Tutte le frenate su neve e ghiaccio sono state effettuate con una pressione delle gomme di 2 bar, mentre per quelle sull’asfalto la pressione è stata aumentata a 4 bar. Separatamente, è stato esaminato l'influsso della pressione degli pneumatici compiendo test di frenata sul ghiaccio con pressioni di 2,4 e 6 bar.

Risultato del test: gomme invernali e pneumatici chiodati offrono maggiore sicurezza in inverno
Sia sulla neve che sul ghiaccio, nei test di frenata e nelle prove di aderenza, gli pneumatici chiodati hanno mostrato chiari vantaggi rispetto a quelli senza chiodi. Gli spazi di frenata delle gomme chiodate sull'asfalto non si differenziano in modo misurabile da quelli degli altri pneumatici, ma si sono rivelati scomodi su superfici dure. Gli pneumatici chiodati sono quindi particolarmente consigliati quando le strade in inverno non sono pulite e si viaggia su superfici innevate. Gli pneumatici invernali con una mescola di caucciù più morbida offrono chiaramente una migliore aderenza rispetto alle gomme estive. Nelle misurazioni delle frenate sulla neve, le distanze medie di tutte le gomme invernali sono state inferiori di quasi il 16% a quelle delle gomme estive. Le prove di guida soggettive hanno pure dimostrato che la stabilità in curva e il comportamento di frenata sul ghiaccio sono migliori con le gomme invernali rispetto a quelle estive. Per quanto riguarda la sicurezza, gli pneumatici per bici invernali costituiscono dunque un plusvalore per tutti coloro che viaggiano sull’Altipiano svizzero e, di tanto in tanto, possono essere confrontati con strade innevate. Sulle strade ghiacciate, invece, il test ha dimostrato che solo gli pneumatici chiodati forniscono una vera aderenza. Grazie alla sua chiusura a cerniera, solo il sistema modulare di Retyre, assai costoso, offre la possibilità di cambiare il battistrada a seconda delle condizioni stradali. Esistono chiaramente differenze tra i diversi pneumatici chiodati e le differenti gomme invernali, ma sono minime. Infine, il test ha dimostrato che ridurre la pressione degli pneumatici in inverno significa migliorare notevolmente la loro aderenza e, di conseguenza, ridurre gli spazi di frenata.

Foto
Laurent Pignot
Laurent Pignot
Telefono +41 58 827 27 16
Telefono +41 76 553 82 39
Condividere
durckenE-MailFacebookTwitter
Newsletter
Reti sociali
FacebookInstagramTwitterLinkedInYouTube
Rivista Touring
Rivista Touring
Apps
Nuovi prodotti & giubilei
50 Jahre Rechtsshutz
60 Jahre ETI Schutzbrief
Mitgliedschaft Familien
 
La preghiamo di pazientare un momento.
Il Suo ordine è in fase di elaborazione.