Tessera di socio
TCS Mastercard
Fattura

La vettura elettrica continua a progredire

Migliorano le condizioni quadro per le vetture elettriche. È quanto risulta da uno studio del TCS che ogni anno mette a confronto i principali indicatori. Dai programmi di sostegno per i veicoli elettrici al prezzo di produzione fino alle emissioni di CO2: tutti gli indicatori lasciano pensare che il successo dell’automobile elettrica si confermerà nel 2021.

24 giugno 2021

 L’edizione 2021 della scheda informativa del TCS fa stato di una progressione dell’auto elettrica in Svizzera e in Europa. La popolazione elvetica funge da punto di riferimento rispetto agli abitanti dei paesi limitrofi, dato che nel 2020 l’8,2% dei veicoli venduti in Svizzera erano 100% elettrici, contro il 6,7% in Francia, il 6,6% in Germania, il 6,4% in Austria e il 2,4% in Italia. Si tratta di un aumento considerevole rispetto al 2019, quando la parte delle vetture puramente elettriche di nuova immatricolazione era del 4,2% in Svizzera, dell’1,9% in Francia, dell’1,8% in Germania, del 2,8% in Austria e dello 0,6% in Italia. Nel 2020, i tre modelli di auto 100% elettriche più vendute in Svizzera sono state la Tesla Model 3, la Renault Zoe e la Hyundai Kona.

Se le vetture 100% elettriche registrano un importante successo in Svizzera, esse non sono le uniche. Infatti, anche i veicoli plug-in ibridi sono sempre più popolari con il 6,1 % di auto vendute in Svizzera nel 2020, pari a una fetta di mercato quattro volte superiore rispetto al 2019 (1,4%). I tre modelli plug-in ibridi più venduti in Svizzera nel 2020 sono stati la Volvo XC60 e XC40, seguite dalla BMW X1.

La Svizzera è un terreno fertile per la vettura elettrica
Con 23 cantoni che concedono sussidi o dispongono di programmi d’incentivazione per veicoli elettrici e 9 vetture 100% elettriche disponibili sul mercato a un prezzo inferiore ai 35’000 franchi, sussistono le condizioni propizie affinché il successo di questo tipo di automobile in Svizzera si confermi nel 2021 e in futuro. Del resto, è quanto rivelava a questo proposito lo studio annuale del TCS, pubblicato nel 2020: il 53% degli Svizzeri prevede in futuro di viaggiare con l’elettricità.

Numerosi altri fattori stimolano questo entusiasmo per la vettura elettrica in Svizzera. Da un canto, il mix energetico elvetico si traduce in emissioni di CO2 particolarmente ridotte per le vetture 100% elettriche, pari cioè a 13,1g per chilometro. Si tratta di un dato che è migliore di oltre tre volte rispetto alla media dell’UE, che si situa a 40,7g. Risultato: una vettura 100% elettrica di media categoria emette in Svizzera meno gas a effetto serra di un’automobile con motore termico, in media già solo dopo 30'000 km, contro i 40'000 km nel 2019. A questo proposito,il calcolatore dell’impronta ecologica del TCS, lanciato nel 2021, permette a ciascuno di verificare gratuitamente l’impronta ecologica del veicolo desiderato (vedi qui sotto).

Le vetture elettriche sono sempre più economiche
A un’impronta ecologica vantaggiosa si aggiunge il fatto che i costi d’acquisto, di manutenzione e di utilizzo delle automobili elettriche continua a diminuire. È così che tra le 5 vetture elettriche più vendute in Svizzera nel 2020, la meno costosa è stata la Renault Zoe, con un costo totale di proprietà (Total Cost of Ownership) di 75'038 franchi per 10 anni di utilizzo e 150'000 km, pari cioè a 50 centesimi al chilometro. Nel 2019, la meno cara tra le prime 5 classificate nelle vendite era la BMW i3 (83'090 franchi, o 55 cts/km). La Tesla 3, invece, costa ora 100'920 franchi per 10 anni d’utilizzo, contro i 104'880 dell’anno precedente (ossia 67 cts/km, contro 70 cts/km). Secondo il calcolo 2021 del TCS, i costi chilometrici medi sono inoltre diminuiti di un centesimo rispetto all’anno precedente e si situano a 70 cts/km.

Identificare e paragonare l’impronta ecologica di una vettura

Recentemente migliorato graficamente e arricchito con nuove informazioni, lo strumento di ricerca auto del TCS consente di calcolare l’impronta ecologica e i costi di manutenzione di un veicolo durante la sua durata di vita complessiva. È così possibile calcolare l’impronta ecologica di oltre 2'000 veicoli, con differenti tipi di propulsione (motore a scoppio, elettrico e ibrido) e di carburante (benzina, diesel, gas, idrogeno ed elettricità).

 

Il calcolatore dell’impronta ecologica del TCS è frutto di una collaborazione con l’Istituto Paul Scherrer, tiene conto del consumo di materiali e di energia durante l’intera durata di vita di un veicolo, come di tutte le emissioni che ne conseguono: dalla fabbricazione, all’utilizzo, fino alla rottamazione della vettura.

 

Questo strumento è disponibile gratuitamente sul sito tcs.ch/bilancio-ambientale.

Foto
Laurent Pignot
Laurent Pignot
Telefono +41 58 827 27 16
Telefono +41 76 553 82 39
Condividere
durckenE-MailFacebookTwitter
Newsletter
Reti sociali
FacebookInstagramTwitterLinkedInYouTube
Rivista Touring
Rivista Touring
Apps
Nuovi prodotti & giubilei
50 Jahre Rechtsshutz
60 Jahre ETI Schutzbrief
Mitgliedschaft Familien
 
La preghiamo di pazientare un momento.
Il Suo ordine è in fase di elaborazione.