Noleggio camper per le ferie

Noleggiare un camper e partire per le ferie. Suona facile e spensierato, ma necessita di una certa preparazione.


In internet e nelle riviste specializzate si trova moltissimo materiale sul noleggio camper per le ferie. Bisogna farsi delle domande, come ad es., quale tipo di veicolo è il più adatto alle proprie esigenze. Di regola, i camper più piccoli sono anche più economici, ma le dimensioni vanno scelte in base alle necessità.  Capita infatti che, a causa della pioggia, si debba trascorrere molto tempo delel ferie all’interno ed è dunque più confortevole e piacevole se tutti a bordo possono avere il proprio spazio.

Consigli & dritte per il noleggio camper

  • Prima del noleggio: determinare la dimensione del camper desiderato. Andate a vedere il camper: quali oggetti ingombranti vengono portati in viaggio? Pianificare il viaggio per determinare i chilometri da percorrere.
  • Alla firma del contratto: annotare nel contratto il nome del conducente, il chilometraggio, il tipo di assicurazione (incl. franchigia). Nel contratto va dichiarato anche come si regolano le riparazioni o il rientro. Indicate inoltre nel contratto la categoria del veicolo.
  • Alla consegna del camper: farsi spiegare il funzionamento del veicolo. Indicare eventuali danni sul protocollo di consegna. Controllare apparecchi e arredamenti. Controllare il livello dell’acqua e del gas (bombola di riserva). Informarsi sulle prescrizioni nel Paese di destinazione in fatto di equipaggiamento del veicolo. Istruzioni per l’uso di cucina, riscaldamento ecc. Non dimenticare carta grigia, assicurazione, vignetta autostradale e protocollo europeo in caso d’incidente.

Carico utile

Se vengono portate con sé anche biciclette, tavole da surf ecc. si deve chiarire in anticipo le possibilità di trasporto sul camper. Inoltre questi oggetti provocano un peso supplementare e dunque limitano il carico utile.

Al momento della stipula del contratto

Sul contratto di noleggio vanno annoverati tutti i conducenti del veicolo. In tal modo si possono evitare noie all’estero. In genere la durata minima del noleggio, in bassa e alta stagione, è di una settimana con un limite predefinito di chilometri. Se il limite viene superato, vengono addebitati dei costi per ogni chilometro supplementare. Proprio nel caso di camper, è consigliabile stipulare l’assicurazione per furto, anche di oggetti presenti nel veicolo. 

Nel caso di un danno o di un incidente, si dovrebbe chiarire preventivamente, come viene regolata la procedura di riparazione o la trasferta di rientro. Nel contratto deve essere fissato il tipo di veicolo noleggiato. Se la ditta di noleggio non può fornirlo, per qualsiasi motivo, dovrebbe essere messo a disposizione un veicolo di pari categoria.

La consegna del veicolo

Fatevi confermare i danni al veicolo e all’arredamento su un protocollo di consegna. Controllate se funzionano tutti gli apparecchi e se ci sono tutti gli oggetti d’arredamento. Fate attenzione soprattutto agli accessori come la canna dell’acqua per riempire il serbatoio, i cavi della corrente, i cunei per le ruote ecc.  

Le bombole del gas devono essere ben cariche, dato che all’estero non possono essere riempite o sostituite con facilità, a causa degli allacciamenti che variano da Paese a Paese. Si consiglia dunque di avere a bordo sempre delle bombole di riserva

Fate un giro di prova prima di partire per le ferie e tenete d’occhio le dimensioni e il peso del veicolo.

Scaricate la nostra check-list per il noleggio camper

Condividere

Potrebbe interessarvi anche

Offerte del TCS

Newsletter
Reti sociali
Rivista Touring
Nuovi prodotti & giubilei
 
Si prega di pazientare un attimo
Stiamo ottimizzando il nostro sito, ciò che può comportare tempi di caricamento più lunghi.