Jeep Cherokee 3.2 V6 AWD Limited (2014)



Jeep ha regalato alla sua Cherokee un design coraggioso e un abitacolo di maggior pregio. Anche il sistema multimediale è degno di lode.

Diciamolo, il posteriore ricorda piuttosto un’Alfa Romeo o una Fiat: sono infatti davvero poco americani i gruppi ottici alti e arrotondati. Mentre se si guarda la Jeep Cherokee dal davanti, si notano subito gli occhi a mandorla, che conosciamo dalla C4 Picasso. Per il resto tutto dovrebbe essere nuovo in questa quarta edizione del modello di lunga tradizione Cherokee: dentro, fuori e anche sotto il cofano, con il motore, il cambio automatico a nove rapporti, gli interni eleganti e il design esteriore estroverso. Quest’ultimo si è un tantino addolcito rispetto alla presentazione della concept car nel 2013 a New York.

Resoconto dettagliato

Dati del veicolo

Carrozzeria, interni & Confort

Prezzo/prestazioni

Caratteristiche veicolo & Sicurezza

Leggere l'intero articolo!

Scaricare il PDF
(734 KB)

Panoramica dei risultati

"La fuoristrada per antonomasia si ripresenta dopo un restyling coraggioso. Valorizzata negli interni, la Jeep Cherokee vanta un sistema multimediale degno di lode. Abbiamo avuto in prova il benzina 3l dell'allestimento limited."

Opinione di chi ha testato

Punti forti

  • Spazio abbondante in prima fila e dietro
  • Elevato comfort, anche acustico
  • Interni curati
  • Trazione e carico rimorchiabile (2.2 t)
  • Sistemi di assistenza utili, in opzione
  • Impianto multimedia e radio digitale DAB+ di serie

Punti deboli

  • Cambio automatico lento, la nona inserisce solo dai 135 km/h
  • Bagagliaio mediocre per la mole della vettura
  • Materiali dell'abitacolo
  • Consumi elevati del V6 3,2 l
  • Scarsa visiblità, con park assist di serie
  • Pacchetto garanzia scarso
Condividere

Offerte del TCS

Reti sociali
Newsletter
Apps
Rivista Touring
 
Calcolatore d'itinerari
Infostrada
La mia sezione