Nuove regole sulla strada

Una panoramica sulle nuove regole entrate in vigore in materia di circolazione e sicurezza stradale.


La situazione sulle nostre strade è in continua evoluzione: il traffico è in costante aumento e cambia anche il comportamento degli utenti. Occorre dunque adattare le regole della circolazione stradale e la segnaletica alla nuova situazione

Sorpasso sulla destra in autostrada: autorizzato in certe condizioni

Sorpasso sulla destra in autostrada: autorizzato in certe condizioni

In caso di circolazione in colonne parallele, quando sulla corsia di sinistra si forma una coda, è vietato sorpassare sulla destra per aggirare il veicolo dal davanti e rimettersi, quindi ,sulla corsia di sinistra.

Non è invece vietato risalire lungo la corsia di destra. Questa manovra viene definita “sorpasso passivo”, ossia avanzare senza accelerare e mantenendo la propria velocità. Il sorpasso passivo non si verifica in seguito all’accelerazione del conducente, ma perché le vetture che viaggiano sulla corsia di sinistra rallentano a causa di veicoli che circolano più lentamente. Questo fenomeno si verifica regolarmente quando un conducente circola a velocità ridotta sulla corsia di sorpasso e rallenta in questo modo l’intera circolazione (effetto fisarmonica), mentre i veicoli che circolano sulla corsia di destra possono proseguire normalmente.

Autostrada a 3 corsie: minimo 100km/h sulla corsia di sinistra

Autostrada a 3 corsie

Sulle autostrade a 3 corsie per direzione di marcia, la corsia di sinistra può essere utilizzata soltanto da veicoli autorizzati a viaggiare a più di 100 km/h. Tutto ciò per garantire la fluidità del traffico. Finora, la velocità minima autorizzata sulla corsia di sinistra era di oltre 80 km/h.

Retromarcia: autorizzata se è impossibile proseguire o fare inversione

Visto che le manovre di retromarcia sono all’origine di diversi incidenti mortali, le stesse vanno limitate allo stretto necessario. Di conseguenza, la retromarcia è autorizzata soltanto in casi straordinari, per esempio se è impossibile proseguire (lungo un percorso senza via d’uscita) o fare inversione.

Veicolo prioritario: non occorre più rispettare una distanza minima

Non c'è più una distanza minima da rispettare quando si segue un veicolo prioritario con segnali lampeggianti inseriti. In precedenza, si doveva rispettare una distanza minima di 100 metri.

Pista ciclabile: sono autorizzati i tricicli e le biciclette con rimorchio

Pista ciclabile: sono autorizzati i tricicli e le biciclette con rimorchio

In precedenza, soltanto le bici a singola traccia (biciclette classiche) erano autorizzate a percorrere le piste ciclabili. Dal 1° gennaio 2016, sono autorizzate a circolare sulle piste ciclabili anche le bici a più ruote (tricicli), nonché le biciclette che trainano un rimorchio, segnatamente per il trasporto di bambini.

Campanello: non è più obbligatorio

Dal 1. luglio 2017 il campanello non è più obbligatorio sulla bicicletta.

Ciclisti: non occorre più tenere i piedi sui pedali

I ciclisti non sono più tenuti a tenere in continuazione i piedi sui pedali, come fino ad ora.

Nuovi segnali stradali

Vicolo cieco con eccezioni
Vicolo cieco con eccezioni
 
Apertura della corsia d’emergenza
Apertura della corsia d’emergenza
 

Provvedimenti Via Sicura

Controllo medico dai 70 anni: obbligatorio ogni due anni

I conducenti che hanno 70 anni o più hanno l’obbligo di sottoporsi ogni due anni a un controllo medico (controllo per determinare l’attitudine alla guida) presso il medico di famiglia.

Forza probatoria del controllo per mezzo dell’etilometro

Dal 1° ottobre 2016, sulle nostre strade è stato introdotto un nuovo metodo di controllo dell’alcolemia: l’etilometro.

Questo metodo permette di semplificare i controlli, sia per la polizia che per gli utenti. L’unità di misura cambia e i valori ottenuti possono fungere da prova legale, ciò che, nella maggior parte dei casi, evita il prelievo di sangue. A ogni modo, l’alcolemia autorizzata in Svizzera, ossia lo 0,5 ‰ (per mille), resta invariato, così come le sanzioni.

TCS Sicurezza stradale
Telefono +41 58 827 23 90
Fax +41 58 827 51 24
Condividere

Offerte del TCS

Reti sociali
Newsletter
Apps
Rivista Touring