Etichettatura europea

L'Unione europea ha riconosciuto l'importanza di equipaggiare le autovetture con pneumatici di buona qualità e, dal novembre 2012, ha introdotto l'obbligo di informare i consumatori sulle caratteristiche dei prodotti in commercio.


I consumatori avranno così la possibilità di informarsi su diverse caratteristiche dei pneumatici quali, ad esempio, la sicurezza in caso di frenata su carreggiata bagnata, la resistenza al rotolamento e il rumore generato. Questi tre criteri costituiscono un primo importante punto di riferimento per una corretta scelta del prodotto. Per poter effettuare una valutazione completa è tuttavia indispensabile testare tutte le caratteristiche dei pneumatici.

Etichetta europea

L'etichetta per i pneumatici, che offre una valutazione globale del prodotto, corrisponde all'etichetta energia per le automobili, gli elettrodomestici e le lampade, già conosciuta a livello svizzero e europeo, che suddivide gli apparecchi e i veicoli in categorie di efficienza energetica da A a G. Il regolamento stabilisce anche la grafica dell'etichetta.

Metodi di misurazione

La categoria di appartenenza rispetto al consumo di carburante viene determinata sulla base del coefficiente di resistenza al rotolamento (CR) secondo una scala compresa tra «A» a «G». Anche la categoria di appartenenza rispetto all'aderenza sul bagnato (G) è individuata secondo una scala che va da «A» fino a «G». La categoria di appartenenza rispetto alla rumorosità esterna di rotolamento (N), infine, è attribuita conformemente ai valori limite (LV) stabiliti nell'allegato II del regolamento (CE) n. 661/2009 in base a una scala a tre livelli. I metodi di misurazione dei parametri sono disciplinati dettagliatamente nel regolamento n. 117 della Commissione economica per l'Europa delle Nazioni Unite (UN/ECE).

Offerte del TCS

Reti sociali
Newsletter
Apps
Rivista Touring