Velocità inadeguata

La velocità inadeguata è una delle principali cause di incidenti in Svizzera. Velocità inadeguata non significa sempre eccessiva.


Nel 2017, sulle nostre strade 693 persone sono rimaste gravemente ferite (+37 rispetto al rapporto dell'anno precedente) e altre 67 hanno perso la vita (+9 persone rispetto all'anno scorso) a causa di una velocità inadatta. Saper adattare la velocità alle condizioni stradali è indispensabile. (fonte UFS, stato al 24.05.18) La causa principale del 70% degli incidenti gravi e mortali è la perdita di controllo del veicolo, dovuta a una velocità inadeguata (fonte: upi – Ufficio prevenzione infortuni).

Cosa significa «velocità inadeguata»?

Attenzione: velocità inadeguata non significa necessariamente velocità eccessiva. Quest’ultima implica un superamento importante del limite di velocità, mentre una velocità inadatta significa non prestare attenzione allo stato della strada, alle condizioni meteorologiche, alla circolazione stradale e alla visibilità. Viaggiare ad esempio ad una velocità di 120 km/h sull’autostrada quando il fondo stradale è scivoloso rappresenta una velocità inadeguata. E questo malgrado non si superi la velocità autorizzata di 120 km/h.

Perché, a volte, la velocità è inadeguata?

Statisticamente parlando, si nota che i nuovi conducenti – indipendentemente dalla loro età – viaggiano talvolta ad una velocità inadeguata e provocano in media un maggior numero di incidenti rispetto ai conducenti esperti. Perché?

Episodicamente i neopatentati, a causa della loro mancanza di esperienza, non riescono a valutare correttamente la velocità. Il loro cervello non è abituato alla guida, come invece lo può essere quello di un conducente esperto. In alcune situazioni, un sovraccarico di informazioni può sfociare in un comportamento scorretto al volante. Inoltre, può capitare che involontariamente non siano consapevoli del rischio corso.

Le entrate delle curve, gli incroci o l’interno delle località sono luoghi in cui si registra il maggior numero di incidenti provocati dai nuovi conducenti.

Viaggiare ad una velocità adatta significa prendere in considerazione diversi fattori:

  • lo stato della strada
  • le condizioni meteorologiche
  • il traffico stradale 
  • la visibilità

Ad esempio non è consigliato all’interno di una località affrontare una curva stretta, anche a 50 km/h, in una sera d’inverno quando la visibilità è minima e il fondo stradale scivoloso.

Da notare che diversi fattori come la fatica, l’alcool, la disattenzione, le droghe e alcuni farmaci possono, fra le altre cose, aggravare la percezione di velocità.

Osservazioni

  • Ore di punta: È soprattutto fra le 7:00 e le 9:00 del mattino e fra le 17:00 e le 19:00 di sera che si verificano gli incidenti che causano il maggior numero di feriti o di decessi.
  • Fine settimana: Il numero di feriti gravi e di decessi aumenta ancora, soprattutto durante la notte fra il venerdì e il sabato.
  • Nelle zone extraurbane si verificano gli incidenti più gravi dovuti alla velocità.
  • Durante la notte si verifica il doppio degli incidenti stradali legati alla velocità rispetto alle ore diurne.
  • Velocità e lesioni: Più la velocità è elevata, più le lesioni riportate negli incidenti sono gravi.
  • I pedoni, i ciclisti e i motociclisti sono particolarmente vulnerabili in caso di collisioni con dei veicoli.
TCS Sicurezza stradale
Telefono +41 58 827 23 90
Fax +41 58 827 51 24
Condividere

Potrebbe interessarvi anche

Offerte del TCS

Newsletter
Reti sociali
Rivista Touring
Nuovi prodotti & giubilei
 
Si prega di pazientare un attimo
Stiamo ottimizzando il nostro sito, ciò che può comportare tempi di caricamento più lunghi.