Tessera di socio
TCS Mastercard
Fattura

Sulle strade in estate: i consigli del TCS

In estate, numerosi automobilisti utilizzano il loro veicolo anche per compiere passeggiate o per recarsi in vacanza. Il TCS dà consigli per ben preparare il veicolo e per equipaggiarsi correttamente. Sulla strada si dovrà anche adottare un comportamento corretto, affinché il periodo estivo sia il più possibile piacevole e radioso.

18 maggio 2022

Come ogni anno, le giornate più lunghe e le temperature più elevate avranno un impatto sulla circolazione stradale. Questa voglia di evadere o di fare una passeggiata non dovrà essere realizzata a scapito del rispetto di determinate regole basilari. Per questo, il TCS rammenta le buone maniere, affinché queste escursioni avvengano in piena sicurezza.

Foto
 

Consigli per guidare quando vi è la canicola

Prima di tutto, occorre controllare il liquido di raffreddamento, per evitare che il motore si surriscaldi o che non venga più raffreddato a sufficienza. Se il livello è basso o se l’indicatore luminoso si accende, si consiglia di fermarsi al più presto e di contattare il servizio di soccorso. Due chilometri supplementari già possono provocare danni al motore, accompagnati talvolta da ingenti costi di riparazione. Per quel che concerne l’abitacolo, molti automobilisti non si rendono conto che, sotto un sole cocente, la parte interna del veicolo può surriscaldarsi eccessivamente. I test del TCS mostrano infatti che le temperature interne dei veicoli raggiungono facilmente i 50 gradi e, addirittura, possono superare gli 80 gradi in appena 45 minuti. Si raccomanda quindi fortemente di non lasciare mai bambini o animali domestici all’interno della vettura, dato che la loro vita sarebbe velocemente messa in pericolo.

Non guidare a piedi nudi o con gli infradito

Quando si guida un’automobile o un camper, occorre osservare certe regole basilari: quando il veicolo è in movimento, conducente e passeggeri devono sempre essere seduti e allacciati correttamente. Il conducente deve evitare di guidare con gli infradito, a piedi nudi o con i sandaletti. Sebbene la Legge federale sulla circolazione stradale (LCStr) non vieti questo genere di calzature, stipula comunque che il conducente non dev’essere ostacolato nella manipolazione dei comandi e deve poter padroneggiare il proprio veicolo. Questo tipo di calzature può ridurre la pressione sui pedali del veicolo, in particolare in caso di frenata d’emergenza. Oltre alla sicurezza, un automobilista con calzature inadeguate è passibile di multa, di ritiro della patente o di incorrere, in caso d’incidente, in riduzioni delle prestazioni assicurative per negligenza grave.

Moto e scooter: indossare indumenti adeguati anche in estate

Sia in moto, che in scooter, l’equipaggiamento dev’essere adattato per il conducente e per il passeggero, cominciando dal casco che deve rispondere alla norma ECE-22-05. Si raccomanda di utilizzare un modello di casco integrale che offre maggiore protezione. In caso di tempo caldo, può essere impiegato anche un casco Jet. Qualunque sia il modello, quando si viaggia il casco non deve mai essere portato aperto. Nonostante la canicola, è indispensabile indossare pantaloni rinforzati, nonché una giacca con protezione dorsale, se possibile con airbag integrato. Anche se esistono indumenti tessili rinforzati, il cuoio resta il materiale ideale contro l’attrito in caso di caduta. Ce ne sono con colori chiari e perforati, onde ridurre la temperatura. Per proteggere i piedi, stivali con guscio integrato offrono la migliore protezione. È opportuno evitare infradito, sandali e scarpe da ginnastica leggere, anche per tragitti molto brevi. I guanti certificati CE con rivestimento per il pugno, le dita e il bordo della mano offrono la protezione migliore per le mani. Vi sono modelli adatti alle temperature estive.

Bicicletta e bici elettrica: casco ventilato e borraccia piena

Partire per compiere un’escursione in bicicletta o con la bici elettrica comporta anche un equipaggiamento adeguato. Per prevenire ferite gravi alla testa in caso di caduta, il TCS raccomanda a tutti i ciclisti di portare un casco della norma EN 1078. Esistono modelli con fessure di ventilazione che migliorano il confort, riducendo la temperatura. È indispensabile indossare indumenti che facilitano i movimenti. Le calzature devono essere adattate per agevolare lo sforzo ed evitare di scivolare sui pedali, anche per brevi tragitti. È pure indispensabile portare con sé la propria bevanda, onde rimanere idratati nonostante il forte calore. Per rifocillarsi, è sempre opportuno fermarsi ed evitare così ogni rischio di caduta o d’incidente.

Massimo Gonnella
 
Massimo Gonnella
Telefono +41 58 827 27 26
Telefono +41 76 367 25 33
Condividere
durckenE-MailFacebookTwitter
Newsletter
Reti sociali
FacebookInstagramTwitterLinkedInYouTube
Rivista Touring
Rivista Touring
Apps
Nuovi prodotti & giubilei
50 anni Protezione giuridica
60 anni Libretto ETI
Societariato famiglia
© 2022 Touring Club Svizzero Condizioni d'uso – Informazioni giuridiche Protezione e sicurezza dei dati
V3.1 / Production publish 1
 
La preghiamo di pazientare un momento.
Il Suo ordine è in fase di elaborazione.