Quando le vie respiratorie si infiammano

Il periodo invernale non è solo il periodo dell’influenza: è pure la stagione delle infiammazioni delle vie respiratorie superiori, ovvero delle bronchiti acute.


Spesso inizia come infezione virale, e colpisce dapprima solo le vie respiratorie superiori: il naso è congestionato, la gola fa male. Questo tipo di infezione può tuttavia facilmente diffondersi ulteriormente ed estendersi. Questa estensione avviene soprattutto quando si dorme, quando il muco, infettato di virus, può scorrere verso le trachee senza farsi troppo notare e raggiungere così le vie respiratorie inferiori, i bronchi. Una bronchite può esserne la conseguenza.  

Tosse: un atto di forza

Il tipico sintomo di una bronchite acuta è spesso una tosse ostinata. È importante liberare le vie respiratorie. Infatti, pure quando i virus responsabili per l’infezione non sono più presenti da tempo, ci vuole ancora un po’ finché i bronchi infetti si calmano.

Quando si tossisce, le parti dei muscoli a essere coinvolte sono diverse. Dapprima si ispira l‘aria e poi si chiude la laringe. Facendo ciò, nell’addome viene a prodursi una grande pressione. Con la muscolatura dell‘addome e della schiena, ma soprattutto del diaframma, l’aria viene espulsa a un‘enorme velocità. Tossire è un vero atto di forza per il nostro corpo!

Allenare i muscoli per la respirazione

Chi è indebolito e soprattutto chi non ha la laringe, per esempio in seguito a un intervento per causa di un tumore, non riesce più a esercitare la pressione necessaria per tossire. Il muco continua a essere prodotto, ma rimane così nei polmoni e rende difficile la respirazione. Alcuni pazienti rischiano addirittura di soffocare. Allo stesso tempo, il rischio di sviluppare una polmonite aumenta. 

In casi del genere può aiutare la fisioterapia respiratoria. Analogamente alla riabilitazione dei muscoli delle braccia e delle gambe, i gruppi di muscoli interessati vengono attivati e rafforzati per mezzo di esercizi mirati. Vengono inoltre impiegati farmaci per sciogliere il muco, permettendo di tossire con meno forza. In casi rari, il muco deve venire addirittura essere aspirato dai bronchi, per mezzo di un endoscopio.

Proteggere sé stessi e gli altri non è difficile

La soluzione sta in un certo senso nelle nostre mani: lavarsi le mani è infatti essenziale per proteggere chi ci sta vicino da infezioni di questo genere, e tossire e starnutire va fatto non nelle mani, ma nell’incavo della manica. Infine, uno stile di vita sano giova pure al sistema immunitario: muoversi all’aria aperta, non fumare, alimentarsi in maniera equilibrata e dormire abbastanza sono il modo perfetto per rafforzare il sistema immunitario.

Fonte e più informazioni: www.usz.ch


Non utilizzate queste informazioni come base assoluta per le decisioni sulla salute. In caso di problemi alla salute consultate il vostro medico o farmacista. Navigare su internet non sostituisce la consultazione medica.

Per considerazioni e input, potete contattarci per Email: mdtcsch

Condividere
durckenE-MailFacebookGoogle +Twitter

Potrebbe interessarvi anche

Offerte del TCS

Newsletter
Reti sociali
Rivista Touring
Nuovi prodotti & giubilei
 
Si prega di pazientare un attimo
Stiamo ottimizzando il nostro sito, ciò che può comportare tempi di caricamento più lunghi.