Accademia della mobilità

L’Accademia della mobilità offre una piattaforma interdisciplinare per gli interscambi sulla mobilità del futuro.

Al di là dei limiti delle associazioni, essa introduce uno spazio scevro di pregiudizi, per favorire la riflessione e l’azione creativa in materia di trasporti.

Mobility Academy Team 2013zoom

Riflettere, discutere, imparare: questi i campi d'azione

L'Accademia della mobilità sviluppa la sua attività organizzando manifestazioni, pubblicando serie di scritti, nonché promuovendo e partecipando a progetti di ricerca nazionali e internazionali.

Con le sue manifestazioni, l’Accademia della mobilità si rivolge tanto ai professionisti interessati quanto ai dipendenti di organizzazioni pubbliche e private del settore dei trasporti.

Con i suoi scritti, l'Accademia pubblica i contributi dei suoi collaboratori, membri e partner sul futuro della mobilità. A livello nazionale ed europeo, partecipa a programmi e progetti di ricerca concernenti lo sviluppo della mobilità.

Unire le forze

L'Accademia della mobilità è nata quale filiale del Touring Club Svizzero. Con la fondazione di un'Accademia della mobilità libera da ideologie, il TCS ha voluto lanciare un segnale per una migliore mobilità, nell’intento di impegnarsi, con altri attori del settore dei trasporti e al di sopra delle vertenze politiche quotidiane, in favore di una mobilità che risponda alle necessità degli utenti e rispetti l’ambiente.

Attualmente, le porte dell’Accademia della mobilità sono più che mai spalancate: i partner della politica, della scienza e della ricerca sono invitati - in qualità di azionisti, sponsor, partner di progetto e donatori - a impegnarsi nell’Accademia in favore di una mobilità che risponda alle necessità future.

La visione di una mobilità sostenibile

Al centro della visione sviluppata dall’Accademia della mobilità vi è l’individuo, responsabile delle proprie azioni. Tutti gli attori dei trasporti sono chiamati a contribuire a una mobilità migliore e a prevenire i grandi rischi legati ai trasporti.


L’Accademia della mobilità offre loro un sostegno efficace e trasparente. Tuttavia, questo modello di partecipazione esige pure una volontà creativa chiaramente espressa da parte dei responsabili del nostro sistema di trasporto. Soltanto se quest’ultimi creano le premesse per una mobilità migliore, l’utente ne approfitterà.

Punto di partenza per un’azione di mobilità innovativa

Il comitato consultivo dell’Accademia della mobilità comprende personalità della ricerca sui trasporti, della politica e dell’economia che mettono a disposizione le loro esperienze per fare di questa istituzione una piattaforma di primo piano, che supera i limiti delle singole associazioni, al servizio della »mobilità del futuro”. Contribuisce in definitiva a fare dell’Accademia una »Clearing House” europea dell’innovazione nell’ambito della mobilità.