Mio marito in fase di separazione può portare con sé il nostro gatto di famiglia?

Se questo favorisce il benessere dell’animale, in linea di principio sì.


Se ha acquisito il gatto di famiglia durante il matrimonio, il tribunale concederà al suo marito in fase di separazione la proprietà esclusiva dell'animale in caso di controversia, se egli può offrirgli una sistemazione migliore.

Il tribunale può decidere altrimenti, in particolare se i suoi figli sono molto legati all'animale e i bambini continueranno a vivere con lei. In questo caso il tribunale può dare maggior peso al benessere del bambino e decidere che il gatto di famiglia divenga di sua unica proprietà e quindi possa rimanere con lei e con i bambini.

Se le circostanze non sono chiare, il tribunale può adottare misure cautelari durante il procedimento di divorzio e, in particolare, ordinare la collocazione cautelare del gatto di famiglia presso di lei o del marito in fase di separazione.

Nome nel contratto di vendita non determinante

È tra l’altro irrilevante per la decisione del tribunale, se è lei ad aver acquistato il gatto di famiglia e se è esclusivamente menzionato il suo nome nel contratto o nei documenti di vaccinazione. Il gatto di famiglia appartiene generalmente ad entrambi i coniugi. Sarebbe considerato un bene personale unicamente se servisse per esclusivo utilizzo personale.

Data di acquisto determinante

Ma attenzione: se suo marito aveva già acquistato l'attuale gatto di famiglia prima del matrimonio, è considerato di sua proprietà e né lei né i suoi figli avete diritto all'animale. Lo stesso vale, ovviamente, viceversa: se lei ha portato il gatto nel matrimonio, suo marito non ha diritto al beniamino di famiglia. In questo caso, nel diritto di famiglia non importa se i figli siano legati all'animale o chi possa offrire all'animale una sistemazione migliore. Indipendentemente da ciò, il proprietario di un animale deve sempre rispettare la legge sulla protezione degli animali, risp. l'ordinanza sulla protezione degli animali.

TCS Protezione giuridica
Telefono 0844 888 111
Fax 0844 888 112
lex4you
Condividere
durckenE-MailFacebookGoogle +Twitter

Potrebbe interessarvi anche

Offerte del TCS

Newsletter
Reti sociali
Rivista Touring
Nuovi prodotti & giubilei
 
Si prega di pazientare un attimo
Stiamo ottimizzando il nostro sito, ciò che può comportare tempi di caricamento più lunghi.