Distrazione e disattenzione al volante

La distrazione al volante sono tra le cause più frequenti d’incidente: un pericolo sottovalutato che è causa di 1 incidente su 4!


In Svizzera la disattenzione e la distrazione al volante sono tra le cause più frequenti d’incidente. Solo nel 2013 gli automobilisti disattenti o distratti sono stati corresponsabili di circa 13'000 incidenti.

Un sondaggio effettuato anche in Svizzera dalla compagnia d’assicurazione Allianz, nel 2011, ha evidenziato che:

  • circa il 40% degli automobilisti telefona e guida
  • il 30% scrive o legge SMS o e-mail sullo smartphone o sul tablet
  • il 50% inserisce la destinazione nel navigatore solo quando è già partito

Mentre guidiamo le nostre capacità visive, uditive, cognitive e motorie sono sollecitate. La distrazione può anch’essa agire su ciascuna di queste 4 capacità. La musica costituisce ad esempio una distrazione di tipo acustico in quanto distoglie l’attenzione uditiva dalla circolazione. Utilizzare un apparecchio mentre si guida, come il navigatore o lo smartphone, rappresenta una distrazione di tipo motorio in quanto il conducente deve lasciare il volante con una mano.

Perché la distrazione al volante è così pericolosa?

  • Perché quando si è distratti i tempi di reazione aumentano notevolmente: telefonando o scrivendo un SMS mentre si guida i tempi aumentano del 30-50%.
  • Perché ogni secondo di distrazione può farci percorrere una grande distanza: a 100 km/h percorriamo circa 28 metri in un secondo. Quindi se la vettura davanti a noi frena bruscamente e noi siamo distratti l’incidente è pressoché inevitabile!
  • Perché i tempi di reazione mentre si telefona alla guida (anche con vivavoce) corrispondono ai tempi di reazione di un tasso alcolemico dello 0,8‰.

Cause di distrazione più frequenti

Per il conducente

  • Telefonare con o senza vivavoce
  • Scrivere e leggere SMS o e-mail
  • Regolare il GPS, la radio e altri apparecchi
  • Mangiare e bere
  • Fumare
  • Truccarsi
  • Togliere la propria giacca o il proprio pullover
  • Distrazione interiore (pensieri, emozioni, stress, ecc.)

Esterne

  • Navigatore e musica
  • Passeggeri
  • Animali domestici, insetti che svolazzano
  • Oggetti e quanto accade all’esterno del veicolo

Cause di distrazione

Cause generali

La società ci chiede di gestire al meglio il nostro tempo, ormai diventato una risorsa preziosa. Oggigiorno per la maggior parte di noi ciò significa tra le altre cose essere sempre raggiungibili. Per soddisfare queste esigenze utilizziamo sempre più di frequente la vettura come prolungamento della nostra casa o del nostro ufficio.

Inoltre le case automobilistiche perfezionano costantemente i loro sistemi d’infotainment di bordo. La tentazione di lasciarsi distrarre al volante da altre attività è quindi sempre più forte.

Capacità sopravvalutate

La maggior parte delle conducenti e dei conducenti sono consapevoli del pericolo rappresentato da un’occhiata veloce gettata allo schermo del cellulare. Molti di loro ritengono anche che lasciare il volante con una mano per scrivere un SMS o manipolare il navigatore sia un’azione precaria. Eppure sono in molti a farlo.

Perché? Perché in quanto conducenti con esperienza sopravvalutano le proprie capacità e pensano di essere in grado di concentrarsi su due cose contemporaneamente, benché ogni attività accessoria eseguita al volante distragga dal compito principale: la guida.

Posso essere multato per distrazione?

Indipendentemente dal fatto che si verifichi o meno un incidente, la disattenzione è sanzionata in modo esplicito dall’articolo 3 dell’Ordinanza sulle norme della circolazione stradale che recita: «Egli non deve compiere movimenti che impediscono la manovra sicura del veicolo. Inoltre la sua attenzione non deve essere distratta in particolare né da apparecchi riproduttori del suono né da sistemi di comunicazione o di informazione».

Il conducente deve costantemente padroneggiare il veicolo, in modo da potersi conformare ai suoi doveri di prudenza (Art. 31 cpv. 1 LCStr). Per questo motivo non deve compiere movimenti che impediscono la manovra sicura del veicolo (Art. 3 cpv. 1 ONC).

  • Telefonare mentre si guida tenendo in mano il cellulare è passibile di una multa di CHF 100.- e, se del caso, comportare delle riduzioni delle prestazioni dell’assicurazione infortuni.
  • Leggere o scrivere un SMS al volante è considerato dal 2009 come una violazione grave delle norme della circolazione stradale, punibile con una pena privativa della libertà fino a 3 anni o con una pena pecuniaria.
  • Un automobilista che mangia o beve mentre guida si comporta in modo analogo a uno che fuma o scrive SMS. Tutte queste distrazioni disturbano il conducente e sono di conseguenza considerate come problematiche per la sicurezza stradale. Le autorità tendono a trattare caso per caso le infrazioni dei conducenti che mangiano al volante e il loro margine di giudizio è relativamente ampio. Tuttavia tutti i conducenti sorpresi mentre mangiano al volante devono aspettarsi una multa.

Il numero di revoche della licenza di condurre a causa di distrazione non è mai stato tanto elevato. Nel 2016, 8'760 licenze sono state revocate in Svizzera per questo motivo (ADMAS 2016, USTRA), si tratta della 3a causa di revoca dopo la velocità e la guida in stato di ebrezza.

Gli SMS al volante sono gli accusati principali. La disattenzione prodotta da un SMS è una delle principali cause d’incidente poiché l’automobilista, per definizione, non è in grado di reagire o reagisce troppo tardi e l’urto è più che mai violento. Scrivere un SMS mentre si è al volante corrisponde a guidare a occhi chiusi.

I nostri consigli

  • Evitate ogni attività che possa costituire una distrazione.
  • Prestate la vostra attenzione esclusivamente al traffico.
  • Rinunciate in particolare a leggere e scrivere gli SMS e a telefonare mentre guidate.
  • Fermatevi in un punto sicuro se dovete telefonare o regolare un apparecchio.
  • Prendetevi il tempo per fermarvi a mangiare piuttosto che farlo mentre guidate.
  • Inserite la destinazione nel navigatore prima di iniziare il viaggio.
  • Collegate il lettore MP3 e selezionate la playlist prima di partire.

«Lâche Ton Tel» : campagna della FIA

La campagna «Lâche Ton Tel» è promossa dalla Federazione Internazionale dell’Automobile (FIA) in collaborazione con gli club automobili europei e ha come scopo di sensibilizzare conducenti, motociclisti, ciclisti e pedoni sul pericolo di utilizzare lo smartphone nella circolazione e li incita a lasciare il telefono.

TCS Sicurezza stradale
Telefono +41 58 827 23 90
Fax +41 58 827 51 24
Condividere

Offerte del TCS

Reti sociali
Newsletter
Apps
Rivista Touring