Tessera di socio
TCS Mastercard
Fattura

Boom nei campeggi del TCS per via del coronavirus

Leader del campeggio in Svizzera, TCS Camping ha aumentato nel 2020 i pernottamenti turistici, raggiungendo quota 780'000, con un incremento di oltre il 25%, rispetto all’anno precedente. Alla luce delle prenotazioni anticipate, le vacanze in campeggio dovrebbero registrare un grande successo anche nell’estate 2021. Molte novità attendono i visitatori, dal villaggio glamping pop-up di Laax al campo da surf di Sion.

05 maggio 2021

 Le vacanze in contatto con la natura in Svizzera sono state particolarmente richieste nel 2020. Tutto ciò è stato avvertito anche nei 24 campeggi del TCS. Sebbene, a causa del semi-confinamento imposto dalla pandemia di coronavirus, i campeggi siano stati costretti ad aprire le porte nove settimane più tardi del previsto, alla fine della stagione essi hanno registrato un nuovo primato di pernottamenti.

“Il lockdown ha ulteriormente rafforzato la domanda di vacanze nella natura, non complicate e conformi alle disposizioni di sicurezza sanitaria. Inoltre, a causa dell’incerta situazione sulle condizioni di viaggio, molti Svizzeri hanno deciso di trascorrere le vacanze nel loro paese d’origine”, sottolinea Oliver Grützner, responsabile di Turismo & tempo libero presso il TCS. Circa il 90% degli ospiti dei 24 campeggi del TCS provenivano così dalla Svizzera. Particolarmente richiesti nei mesi estivi erano i luoghi vicini all’acqua e anche gli alloggi confortevoli hanno fatto registrare il tutto esaurito per l’intera alta stagione. Inoltre – secondo Olivier Grützner – i campeggi hanno accolto numerosi “nuovi campeggiatori” e registrato il ritorno di ex-campeggiatori. Vi è poi stato un forte aumento di camper.

Foto
 

Un inizio di stagione positivo e buone prospettive per il resto dell'anno

 Secondo le prenotazioni online registrate fino ad oggi – e se le condizioni meteorologiche lo permetteranno – anche il 2021 sarà un anno eccezionale per il campeggio. A Pasqua, inizio ufficiale della stagione, la maggior parte dei campeggi TCS era già piena. I posti sono scarsi anche per l'Ascensione e la Pentecoste. Le disponibilità sono visionabili su www.tcs-camping.ch e sono costantemente aggiornate. Molti clienti si sono già assicurati le piazzole e gli affitti per le vacanze estive. I campeggi TCS in Ticino sono già pieni. Attualmente vi è un po' più di capacità durante le vacanze d’autunno.

Un villaggio di glamping pop-up, un campo da surf e un’offerta maggiore di glamping

 Dopo una pausa di un anno, il TCS torna quest'estate con il villaggio glamping pop-up sulle alture di Laax. Dall'inizio di luglio alla fine di agosto, le comode tende di cotone, arredate in modo accogliente, saranno installate sull'Alp Nagens, ad un'altitudine di 2000 metri. La posizione è impressionante e la vista sul panorama montano dei Grigioni è mozzafiato.

A Sion, una novità attende gli ospiti: TCS Camping vi organizza infatti un campo da surf, con 11 tende e 40 letti per le coppie e i gruppi, proponendo così una sistemazione adatta ai visitatori del primo bacino di surf Alaïa Bay nell’Europa continentale.

Nel campeggio di Scuol, nei Grigioni, due cosiddetti geopod completano l’offerta di alloggio glamping sul tetto dell’edificio sanitario. Dispongono di due letti, di una piccola terrazza in legno con due sedie a sdraio, di corrente elettrica e di luce. Con questi due nuovi pod, TCS Camping dispone oramai di più di 250 alloggi originali e confortevoli, che si possono affittare.

Laurent Pignot
Laurent Pignot
Telefono +41 58 827 27 16
Telefono +41 76 553 82 39
Condividere
durckenE-MailFacebookTwitter
Newsletter
Reti sociali
FacebookInstagramTwitterLinkedInYouTube
Rivista Touring
Rivista Touring
Apps
Nuovi prodotti & giubilei
50 Jahre Rechtsshutz
60 Jahre ETI Schutzbrief
Mitgliedschaft Familien
 
La preghiamo di pazientare un momento.
Il Suo ordine è in fase di elaborazione.