Tessera di socio
TCS Mastercard
Fattura

Ora vi trovate in questo campo:
Scegliere la sezione
Argovia
Appenzello AR
Basilea
Berna
Bienne-Seeland
Friborgo
Ginevra
Giura - Giura bernese
Glarona
Grigioni
Neuchâtel
San Gallo - AI
Sciaffusa
Soletta
Svitto
Ticino
Turgovia
Uri
Vallese
Vaud
Waldstätte
Zugo
Zurigo
 

999 km in 48 ore, il viaggio in solitaria di Karin Pedrini

L’Associazione Motociclisti Ticinesi, la scorsa estate, ha lanciato alcune sfide (non competitive) ai suoi soci e appassionati delle due ruote, tra le quali: «Il gran premio dei Passi Svizzeri» e «L’endurance dei 999 chilometri in 48 ore». Una manciata di biker ha subito aderito all’iniziativa, anche la giovane Karin Pedrini. Sarà riuscita a portare a termine una delle due sfide? Scopritelo con noi.

18 febbraio 2022
Medico del traffico

il diario di Karin Pedrini, Associazione Motociclisti Ticinesi

Navigando sul sito dell’associazione, ben due concorsi avevano attirato la mia attenzione: «Il gran premio dei Passi Svizzeri» e «L’endurance dei 999 chilometri in 48 ore». Ovviamente ho deciso di accettare la sfida e partecipare poiché amo la moto e il mondo che la circonda.
Inizialmente avevo optato per la seconda sfida, ovvero il giro della Svizzera in 48 ore, un bel tour nella mia amata terra. Avendo già vissuto questa esperienza un anno prima con alcuni amici, anche loro soci, mi sentivo più sicura nell’affrontare questa avventura da sola.
Poi però mi sono detta: «Ma visto che devo comunque passare lungo i passi, perché non provare ad affrontare sia una che l’altra sfida?»
Così, una mattina di fine giugno 2021, ho dato il via alla sfida, partendo dai passi più vicini a casa. Abitando ai piedi del Gottardo è stato facile arrivare sul Passo della Novena e del Grimsel, poi però mi sono imbattuta in una stradina un po’ sterrata e mi sono ritrovata a fare «motocross» con una naked - moto non adatta a questo terreno - per un paio di chilometri. È stato piuttosto impegnativo percorrere l’Acherlipass, un passo che non è molto sconosciuto. La fatica è stata però ripagata con una vista spettacolare.
Con una piccola programmazione ho localizzato i passi restanti e studiato un percorso tale da raggruppare i più vicini nello stesso giorno, l’obiettivo era arrivare fin dove me la sentivo per poi rientrare a casa in serata, sempre con l’unica compagna di viaggio, la mia amata Honda cb500f.
Il giorno seguente sono partita al mattino da Bellinzona e in giornata ho percorso tutti i passi del canton Grigioni, passando dallo spettacolare Julier, dove in una delle sue fantastiche curve, sono riuscita a grattare per la prima volta la saponetta, rimanendo chiaramente sempre nei limiti di sicurezza e velocità. Ho poi proseguito fino al Bernina, altro spettacolare e conosciutissimo passo.
Un altro tour è iniziato alle 5:30 del mattino, poiché avevo in programma un percorso abbastanza lungo. Partendo sempre dal Gottardo, sono arrivata quasi fino al lago di Costanza, ho proseguito sempre e rigorosamente tramite i passi verso Zurigo, arrivando vicino a Basilea per poi rientrare a casa.
Nei miei viaggi ho incontrato molti motociclisti affascinati dal mio tour, mi chiedevano molte informazioni, o semplicemente erano stupiti nel vedere una ragazza così giovane intraprendere un viaggio sola e alquanto impegnativo. Non saprò mai la verità, ma di sicuro non sono molte le donne o gli uomini che osano così…
Tempo dopo sono poi arrivate anche le tanto desiderate ferie, per le quali mi sono preparata con borse laterali, tenda e sacco a pelo per fare tutti i passi della Svizzera Francese, un viaggio che ho purtroppo dovuto abbandonare anzitempo, rientrando lo stesso giorno a causa del maltempo. Da quel giorno non sono purtroppo più riuscita a organizzarmi per ritornarci.
Viaggiare da sola è stata un'esperienza fantastica, ero invasa da quel senso di spensieratezza e libertà indescrivibile tale da non sentire la stanchezza nel guidare, ho scoperto nuovi posti incantevoli della Svizzera, sperimentare nuove cose con la mia moto, solo io e lei.

Chi volesse maggiori informazioni sull'Associazione Motociclisti Ticinesi può farlo qui: https://www.mototicino.com

Punto di contatto Rivera
TCS Sezione Ticino
Via alla Chiesa 10
6802 Rivera
Telefono +41 91 935 91 35
Condividere
durckenE-MailFacebookTwitter
Newsletter
Reti sociali
FacebookInstagramTwitterLinkedInYouTube
Rivista Touring
Rivista Touring
Apps
Nuovi prodotti & giubilei
50 Jahre Rechtsshutz
60 Jahre ETI Schutzbrief
Mitgliedschaft Familien
© 2022 Touring Club Svizzero Condizioni d'uso – Informazioni giuridiche Protezione e sicurezza dei dati
v2.28.0 / Production publish 2
 
La preghiamo di pazientare un momento.
Il Suo ordine è in fase di elaborazione.