Bambini nel traffico

Genitori, come sensibilizzare i vostri bambini sui pericoli della strada? Seguite i nostri consigli.


In Svizzera, ogni anno circa 830 bambini (fonte UST) incorrono in un incidente lungo la strada della scuola. Tra i 5 e i 14 anni, gli incidenti stradali sono addirittura la principale causa di mortalità. Proprio per prevenire queste disgrazie, il TCS si impegna da anni per la sicurezza stradale e sviluppa mezzi didattici destinati a ogni fascia d’età.

In qualità di genitori, avete un ruolo importante da svolgere in questo apprendimento. Date il buon esempio al vostro bambino e soprattutto insegnategli ad adottare il corretto comportamento nel traffico, sia che vada a piedi, in monopattino, skateboard o in bicicletta.

4-8 anni: imparare e conoscere le regole di comportamento nel traffico

Curiosi di tutto e impulsivi, i bambini vogliono scoprire il mondo che li circonda. Tuttavia, al loro livello di sviluppo, la loro percezione e la loro consapevolezza dei pericoli sono ancora limitate.

In questa fascia d'età, occorre porre l’accento sulle regole fondamentali di comportamento a piedi nel traffico: passaggio pedonale, strisce pedonali con isola, attraversamento del campo stradale senza strisce pedonali, semaforo, percorso con e senza marciapiede, ecc..

Il materiale didattico, sotto forma di opuscoli da colorare, di piani cittadini ludici o di giochi di carte, presenta situazioni ricorrenti nella circolazione stradale. Ovviamente, questo materiale è stato concepito all’attenzione dei bambini, ma anche dei genitori che svolgono un ruolo determinante, ossia quello di aiutarli a identificare i pericoli.

9-14 anni: imparare ad andare in bicicletta

A questa età, il bambino è in grado di prevenire i pericoli e di riconoscere comportamenti o situazioni che potrebbero metterlo in pericolo. Il tragitto fino a scuola, quando non viene effettuato con i mezzi pubblici o con lo scuolabus, è solitamente percorso a piedi, in bicicletta o anche in monopattino. In alcuni cantoni svizzeri, verso i 12 anni è obbligatorio fare un esame sulla padronanza della bicicletta e sulla conoscenza delle regole della circolazione.

Il materiale educativo adattato a questa fascia d'età pone l’accento sulla capacità di andare in bicicletta e sulla conoscenza delle regole della circolazione, proprio per permettere al bambino di viaggiare in sicurezza.

15+: evitare comportamenti eccessivi in bicicletta, scooter o auto

L'adolescenza è un periodo particolare della vita, sovente movimentato. Non più veramente bambino, ma non ancora adulto, l'adolescente cerca se stesso, attraverso comportamenti spesso eccessivi. Sente la necessità di confrontarsi ai limiti, ciò che si traduce pure sovente nel gusto del rischio, che appare per il giovane come un mezzo per “mettersi alla prova per sentire di esistere”.

Diversi opuscoli tematici si occupano della velocità, della disattenzione, dell'alcool, dei medicinali o, ancora, della guida sotto l’influsso di stupefacenti, e permettono d’informare l’adolescente sulle cause e le conseguenze di comportamenti a rischio nella circolazione stradale.

Accanto a questo materiale didattico, per questo pubblico è stata sviluppata la piattaforma www.play4safety.ch, che comprende numerose informazioni, consigli, video e testimonianze. 

Potrebbe interessarvi anche

Offerte del TCS

Newsletter
Reti sociali
Rivista Touring
Nuovi prodotti & giubilei
 
Si prega di pazientare un attimo
Stiamo ottimizzando il nostro sito, ciò che può comportare tempi di caricamento più lunghi.