Test TCS sui seggiolini auto: un bambino male allacciato è seriamente minacciato

Nell’ultimo test, il TCS ha esaminato 20 seggiolini per bambini di tutte le grandezze. 15 modelli sono risultati “consigliati” o meglio ancora e 5 seggiolini non hanno superato l’esame a causa dell’elevata presenza di sostanze tossiche. Il TCS ha inoltre effettuato una simulazione d’incidente per dimostrare quali severe conseguenze subisce un bambino mal allacciato. Ciò causa problemi alla testa doppiamente più importanti rispetto a chi è ben sistemato sul seggiolino.

23 ottobre 2018

Varie inchieste hanno rivelato che un bambino su due non è correttamente allacciato quando viaggia in auto, sovente perché la giacca che indossa impedisce alla cintura di sicurezza di aderire correttamente al suo corpo. I piccoli passeggeri corrono così un grosso rischio. Per ricordare i cinquant’anni di test sui seggiolini-auto per bambini, il TCS ha effettuato una simulazione d’incidente in collaborazione con il Dynamic Test Center. Nelle collisioni simulate in questo test è emerso che i bambini mal allacciati subiscono problemi alla testa doppiamente più importanti rispetto a quelli allacciati correttamente.

Testati 20 nuovi modelli
In quest’ultimo test sui seggiolini auto, il TCS ha esaminato 20 modelli nei campi della sicurezza, maneggevolezza, ergonomia e sul tenore di sostanze nocive. 13 modelli sono risultati “molto consigliati” e 2 “consigliati”, superando ampiamente le prescrizioni legali.

Cinque seggiolini con troppe sostanze tossiche e altri difetti
È risaputo che nei seggiolini non ci dovrebbero essere sostanze tossiche, perché un bambino potrebbe assorbirle attraverso la bocca o la pelle. Nel test, sulla presenza di sostanze nocive, sono state applicate le medesime norme in vigore per i giocattoli. Sono state analizzate tutte le parti del seggiolino che entrano in contatto con il bambino. Cinque dei 20 modelli testati avevano un tenore di sostanze tossiche troppo elevato e perciò sono stati giudicati “insufficienti” anche se in altri campi hanno ottenuto buoni risultati.

Primo seggiolino gonfiabile
Il modello “Nachfolger Hy5 TT”, novità sul mercato, è un seggiolino auto gonfiabile adatto per i viaggiatori che usano vari mezzi di trasporto o veicoli condivisi. Pesa solo 5,1 kg e sgonfiato è poco ingombrante; questo seggiolino può essere facilmente trasportato anche su lunghi tragitti e si gonfia con una pompa compresa nel prezzo. Ha ottenuto il risultato “consigliato” dopo le prove di sicurezza e maneggevolezza, tuttavia, non ha superato le severe norme sulle sostanze nocive e alla fine è stato valutato “non consigliato”.

I risultati completi del test si trovano sul sito www.seggiolini-auto.tcs.ch.

Consigli basati sull’esperienza di 50 anni di test sui seggiolini
Il primo test del TCS sui seggiolini per bambini è stato pubblicato nell’aprile del 1968. Ecco i consigli basati sull’esperienza fatta in questi 50 anni di test:

  • Prima dell’acquisto confrontare i risultati dei test, quindi provare i seggiolini che entrano in considerazione con il bambino a bordo della propria automobile.
  • Il seggiolino deve poter essere installato nell’auto nel modo più stabile e fisso possibile, anche in automobili più vetuste dotate di fissazioni delle cinture più lunghe.
  • Per garantire una ritenzione ottimale, le cinture devono essere ben tese, scorrere in modo rettilineo, senza fare pieghe
  • Per i gusci per bebè, occorre verificare la lunghezza della cintura per garantire un ancoraggio sicuro; se la cintura è troppo corta per un guscio bebè usuale, si potrà eventualmente installare un modello con base separata.
  • Con i rialzi muniti di appoggi dorsali capita che la cintura non si arrotoli automaticamente se il bambino si è piegato in avanti. In tal caso, occorre provare un altro rialzo la cui posizione della guida, a livello della spalla, si adatti meglio alla geometria della cintura dell’auto.
  • I modelli di seggiolini con un’omologazione semi-universale (per esempio, tutti i seggiolini con piede di supporto) non sono adatti per tutte le vetture. In questo caso, occorre dapprima consultare l’allegato elenco di veicoli appropriati. 
  • Togliere la giacca al bambino, affinché la cintura scorra correttamente il più vicino possibile al corpo. Inoltre, le cinture e il sostegno dorsale vanno regolarmente adattati alla statura del bambino in crescita.


Altre informazioni

Analisi delle sostanze nocive
L’analisi delle sostanze nocive è stata fatta su incarico dell’organizzazione per la protezione dei consumatori “Stiftung Warentest”. I seggiolini sono stati esaminati sulla presenza di idrocarburi policiclici aromatici (IPA), ftalati, sostanze ignifughe, composti fenolici, composti organici dello stagno, coloranti azoici sintetici, formaldeide e metalli pesanti. Sono state analizzate tutte le parti del seggiolino che entrano in contatto col bambino. L'analisi e la valutazione si basavano sul documento AfPS GS 2014:01 PAK, sulle direttive 2005/84/CE, 76/769/CEE e EN 71-9 (direttiva concernente i giocattoli), nonché sullo standard Ökotex 100.

Infoguida “Seggiolini auto 2018”
Altre informazioni riguardanti la sicurezza dei bambini in automobile, i consigli per l’acquisto e l’ultimo test TCS sui seggiolini sono pubblicati nell’infoguida “Seggiolini auto 2018”. Per il montaggio dei seggiolini, sono d’aiuto anche i relativi video, scaricabili direttamente mediante un codice QR che figura nell'opuscolo o nell’homepage. L'infoguida è il risultato di un lavoro svolto dal Touring Club Svizzero (TCS) e dall'Ufficio prevenzione infortuni (upi) e può essere ordinata gratuitamente sul sito www.seggiolini-auto.tcs.ch o richiesta all’upi a Berna.

Prescrizioni per la sicurezza dei bambini
I bambini fino all’età di 12 anni o di statura inferiore ai 150 cm (fa stato il limite raggiunto per primo) devono essere assicurati in automobile in un apposito seggiolino. Per i seggiolini d’occasione, verificare che il modello non sia troppo vecchio. La data di fabbricazione può essere verificata sull’etichetta arancione incollata sul seggiolino. Attualmente sono autorizzati soltanto seggiolini sulla cui etichetta figura il numero di controllo ECE R44.03, R44.04 o R129. Maggiori informazioni sono contenute nell’infoguida “Bambini in auto”, edita in undici lingue, che può essere ordinata all’indirizzo www.infoguida.tcs.ch.
 

Foto
Newsletter
Reti sociali
Rivista Touring
Nuovi prodotti & giubilei
 
Si prega di pazientare un attimo
Stiamo ottimizzando il nostro sito, ciò che può comportare tempi di caricamento più lunghi.