Smart Repair – riparare al posto di sostituire

Emmen, 18 maggio 2015. “Smart Repair” (riparazione intelligente) è un metodo innovativo per riparare, in modo conveniente, piccoli danni come graffiature o ammaccature. Il TCS mostra quando si può prendere in considerazione Smart Repair.

18 maggio 2015

Smart Repair è un termine generico che indica diversi metodi di riparazione per eliminare piccoli danni ai veicoli. Ciò è, in genere, meno costoso rispetto ai metodi tradizionali che prevedono sovente la sostituzione le parti del veicolo danneggiate, invece di ripararle. Smart Repair rappresenta un’alternativa interessante per porre rimedio a danni minori, come: piccole ammaccature, lievi graffi sulla carrozzeria, scheggiature al parabrezza provocate da sassolini e componenti interne danneggiate, che occorre ovviare prima di vendere l’automobile o restituirla alla scadenza del leasing. Per ottenere risultati soddisfacenti bisogna avere buone conoscenze professionali e una buona esperienza.

Smart Repair dev’essere eseguito solo da esperti

Come i metodi tradizionali, Smart Repair richiede buone conoscenze professionali e molta esperienza. Alcuni di questi metodi di riparazione rientrano infatti nella formazione dei carrozzieri e verniciatori di automobili. Per imparare queste tecniche di riparazione, l’Unione Svizzera dei Carrozzieri (USIC) propone corsi di perfezionamento. Di conseguenza, il TCS raccomanda di consultare un suo esperto o un garagista.  

Vernice spot

Le graffiature riducono il valore del veicolo d’occasione. E’ conveniente, servendosi di “spot-repair”, riparare piccoli danni sui paraurti, sulle soglie delle portiere o sulla parte inferiore di quest’ultime. Se occorre eliminare danni alla vernice su parti orizzontali: come cofano del motore, bagagliaio o il tetto è consigliabile procedere alla verniciatura dell’intera parte della carrozzeria.  

Riparazione delle parti in tessuto e in plastica

Caricando la vettura, si possono danneggiare i rivestimenti in tessuto dell’abitacolo. Smart Repair consente di rinforzare le imbottiture difettose con elementi incollati. L’incavo viene colmato e la struttura della superficie riprodotta grazie a una mescola di colori. La riparazione delle fessure nelle componenti in plastica è più impegnativa. In certi casi si dovrà sostituire il pezzo, ciò che potrebbe rivelarsi costoso. Lo specialista Smart Repair giudica se è possibile, per stabilizzare la parte danneggiata, coprire la fessura con un’apposita rete metallica. Questa è fusa con la plastica. La fessura viene colmata con materiali termoplastici e il tutto è poi ricoperto dalla verniciatura. 

Danni di sassolini al parabrezza

Scheggiature non ubicate nel campo visivo del conducente possono essere riparate con il metodo Smart Repair. Sul posto danneggiato, pulito, è praticato un vuoto d’aria con una pompa vacuum. Si iniettata, quindi, sotto pressione una colla resinosa e solidificata alla luce UV. Il parabrezza ritrova così più o meno la solidità di prima. Ma attenzione: le fessure non devono superare i 3-4 millimetri. Parabrezza incrinati o che presentano numerose scheggiature devono essere sostituiti. 

Consigli del TCS

  • Smart Repair (riparazione intelligente) è un’alternativa consigliabile e vantaggiosa per riparare piccoli danni superficiali.
  • Il TCS consiglia di rivolgersi direttamente a uno specialista Smart Repair: l’Unione Svizzera dei Carrozzieri (USIC) propone sul suo sito www.usic.ch una lista di officine di carrozzeria da contattare. 
  • Chiedere varie offerte e paragonarle. 
  • Le differenze di prezzo possono essere notevoli. Tuttavia, un prezzo elevato non garantisce necessariamente una buona qualità. 
  • Prima di procedere alla riparazione, occorre fotografare la parte danneggiata, per avere una prova nel caso l’officina esegua male il lavoro.  
 
Condividere
Reti sociali
Newsletter
Apps
Rivista Touring