Giornata nazionale TCS d’educazione stradale: maggiore sicurezza per i più giovani

Berna, 4 giugno 2015. In Svizzera, oltre 300 bambini l’anno sono vittime di incidenti della circolazione come ciclisti. Ecco perché il TCS, in collaborazione con le polizie cantonali e comunali, organizza ogni anno una giornata nazionale d’educazione stradale. Quella di quest’anno si svolgerà sabato, 6 giugno, a Winterthur.

04 giugno 2015

Secondo l’Ufficio federale di statistica, dal 2010 al 2014, circa 330 bambini l’anno, sono coinvolti, come ciclisti, in incidenti sulle strade svizzere e circa 60 di loro sono feriti gravemente. I più esposti al rischio sono i fanciulli tra i 10 e i 14 anni. Essi vanno sovente a scuola in bici, ma non hanno ancora l’esperienza e le conoscenze teoriche sufficienti per viaggiare in modo sicuro e affrontare situazioni potenzialmente pericolose nel traffico.

Dal 1999, in collaborazione con le polizie cantonali e comunali, il TCS organizza una giornata nazionale d’educazione stradale, nell’intento di sensibilizzare i bambini e aumentare così la sicurezza di tutti gli utenti della strada. Negli ultimi 16 anni, oltre 2300 bambini di tutta la Svizzera, dai 10 ai 12 anni, hanno partecipato a questa manifestazione. Anche quest’anno sono attesi circa 130 bambini, provenienti dalla Svizzera orientale.

Sensibilizzare attraverso l’esercitazione

Con il motto “Sicuri su due ruote e sui pattini”, la Giornata d’educazione stradale quest’anno è in programma sabato, 6 giugno 2015, dalle 09.00, nella sala polivalente “Teuchelweiher” di Winterthur. I bambini parteciperanno a un concorso ludico sul tema della sicurezza stradale, con un percorso di abilità e altri esercizi su temi quali: i primi soccorsi, le manovre di frenata, la visibilità e l’angolo morto. Come sempre, le due bambine e i due fanciulli che otterranno il miglior risultato si qualificheranno per il concorso internazionale della Federazione internazionale dell’automobile (FIA), che si svolgerà dal 3 al 6 settembre a Vienna.

La Giornata nazionale d’educazione stradale, nel 2015, segna la 16.ma edizione ed è la quinta volta che si svolge nella Svizzera orientale. Vi partecipano istruttori delle polizie cantonali dei Grigioni, San Gallo, Turgovia, Zurigo, Appenzello Interno, Appenzello Esterno, Sciaffusa e delle polizie comunali di Winterthur, Zurigo e San Gallo. Questa manifestazione è sostenuta dal Fondo di sicurezza stradale (FSS). 

Consigli di sicurezza per automobilisti e genitori

Consigli per automobilisti

  • Durante la giornata, occorre tener conto della presenza, sempre e ovunque, di bambini che, anche in gruppi, circolano sovente in bicicletta, con pattini a rotelle, skateboard o miniscooter.
  • Tenersi sempre pronti a frenare quando si notano bambini nei pressi della strada. Numerosi di loro non dispongono ancora della necessaria sicurezza. 
  • Particolare attenzione è richiesta nei quartieri residenziali, nei pressi di scuole, impianti sportivi, spazi di gioco e altre aree con infrastrutture per lo svago (per esempio, in estate, nei pressi delle piscine), nonché in caso di manifestazioni pubbliche.


Consigli per genitori

  • Dare sempre l’esempio, anche in bicicletta e con i pattini a rotelle.
  • Proteggere sé stessi e i propri figli: munirsi di ginocchiere, di protezioni per le mani e i gomiti, come pure di un casco in caso di utilizzo di pattini a rotelle, scooter o skateboard. Andando in bicicletta occorre indossare indumenti chiari e ben visibili, come pure portare un casco.
  • In occasione di escursioni in bici, occorre viaggiare in fila indiana e tenere i bambini al centro. Evitare le strade a forte circolazione.
  • Permettere ai bambini di viaggiare nel traffico stradale soltanto quando dimostrano di essere sicuri e hanno raggiunto l’età scolastica.
  • Controllare lo stato della bicicletta, dei pattini a rotelle e dello skateboard. Verificare che la bicicletta sia munita di illuminazione.
  • Pensare già sin d’ora a preparare i bambini, durante le vacanze estive, ad affrontare un eventuale nuovo percorso di scuola. 

I giornalisti sono cordialmente invitati. Alle 10.00 è in programma un’informazione per i media.

 
Condividere
Reti sociali
Newsletter
Apps
Rivista Touring