Test del TCS sulle auto familiari

Emmen, 27 maggio 2015. Il TCS ha testato una station wagon, un monovolume e un SUV sulla praticità e sui loro vantaggi per le famiglie: sono emerse notevoli differenze.

27 maggio 2015

Per il test sono state scelte una Skoda Octavia Kombi, una Renault Grand Scenic e una Suzuki Vitara, tre veicoli popolari molto venduti. I prezzi di listino sono inferiori a CHF 30'000 per modello. Tutti i veicoli esaminati hanno un motore a benzina e cambio manuale. Per l’esame e la valutazione sono stati presi in considerazione: carrozzeria, spazio interno, comfort, rapporto prezzo/prestazioni, comportamento su strada, prestazione del motore, consumo e sicurezza.

Concentrazione sull’idoneità all’uso quotidiano

Le automobili familiari devono essere pratiche. Il TCS ha analizzato anche l’idoneità all’uso quotidiano. Si è esaminato anche quanti seggiolini per bambini possono essere facilmente installati o com’è possibile trasportare passeggini e altri bagagli. E’ stata valutata la sicurezza e la protezione dal sole data dalle portiere posteriori, il disinserimento dell’airbag del sedile lato conducente, il comfort dell’aerazione, la configurazione e regolazione dei sedili, lo sfruttamento dei vani portaoggetti e la maneggevolezza del veicolo nelle manovre di parcheggio. 

Le esigenze individuali determinano il veicolo ideale

Nel test, esclusivamente del veicolo, la Skoda ha avuto la meglio. Ha convinto per: sicurezza, comportamento su strada, potenza motore, trazione e qualità delle rifiniture dell’abitacolo. La Suzuki è risultata convincente nella sicurezza (è il solo veicolo del test che ha un avvisatore di collisione attivo con tempomat adattabile) e dispone di quattro ruote motrici, registrando il minor consumo, mentre, lo spazio interno e il volume del vano bagagli lasciano a desiderare. La Renault ha convinto per la generosità di spazio, la variabilità dell’abitacolo e il comfort. Ha perso punti in sicurezza, facendo registrare la frenata più lunga (40 m a 100 km/h) e per il consumo di carburante, appena sufficiente, nonostante il motore moderno.

Sull’idoneità all’uso quotidiano, la Renault risulta superiore alle sue concorrenti. La Suzuki guadagna punti nelle manovre e posteggi, ma non tiene il passo con i concorrenti nello spazio. Un po’ meglio la Skoda, sebbene il quadro generale sia pregiudicato dalla poca variabilità e dalle limitate condizioni per l’installazione di seggiolini. La Renault è concepita in modo ideale per le esigenze di una famiglia: solo in questo veicolo è possibile installare sui sedili posteriori tre seggiolini, senza limitazioni, dispone di tendine avvolgibili antisole sui finestrini anteriori e permette un buoin carico di passeggini e altri bagagli.

Per trovare l’auto familiare adeguata è consigliabile organizzare un viaggio di prova con bambini e seggiolini a bordo. 

Newsletter
Reti sociali
Rivista Touring
Nuovi prodotti & giubilei
 
Si prega di pazientare un attimo
Stiamo ottimizzando il nostro sito, ciò che può comportare tempi di caricamento più lunghi.