30.08.2018

Skywork Airlines rimane a terra



30 agosto 2018

La compagnia aerea di bandiera di Berna cessa immediatamente l'attività. 11.000 passeggeri e 120 dipendenti sono a terra. L'aeroporto di Berna sta perdendo il 60% dei suoi voli. 

Mercoledì 29 agosto 2018, dopo l'ultimo atterraggio a Berna-Belp la sera, dopo le 22.00, Skywork Airlines ha annunciato che cesserà immediatamente l'attività. Dopo il fallimento delle trattative con un possibile partner, non sono più stati forniti i presupposti economici per proseguire le operazioni di volo. 

Gli aeroporti interessati dal grounding della Skywork sono:

  • Monaco di Baviera
  • Vienna
  • Londra
  • Amsterdam
  • Berlino
  • Palma di Maiorca

Un duro colpo per i 120 collaboratori e gli 11'000 passeggeri, ma anche per l'aeroporto di Berna, che sta perdendo il suo cliente più importante. 

L'aeroporto di Berna, che perde il 60 per cento di tutti i voli con Skywork, esprime il suo rammarico per la sospensione delle operazioni. 

I voli estivi con Helvetic Airways per Calvi, Heraklion, Jerez, Olbia, Palma e Rodi procedono come previsto. Nonostante il calo dei ricavi dovuto alla perdita di Skywork Airlines, l'esistenza dell'aeroporto non è stata direttamente influenzata. Verrebbero intensificati gli sforzi di acquisizione per attirare nuove compagnie aeree a Berna. 

Informazioni per i passeggeri Skywork

  • Per ulteriori informazioni, la compagnia aerea non è disponibile e fa riferimento all'UFAC. Sul suo sito web si legge che la sospensione riguarda circa 11.000 passeggeri. 
  • Da giovedì alle 7.00 sarà disponibile una hotline per i passeggeri interessati con il numero 058 465 95 96. 
  • Ai passeggeri Skywork si consiglia di non arrivare in aeroporto, ma di contattare l'ufficio prenotazioni.  
  • Sarà organizzato un trasferimento gratuito alla stazione ferroviaria di Berna per gli ospiti che arrivano in aeroporto.
  • Per i passeggeri che hanno prenotato un volo Skywork nell'ambito di un tour «tutto compreso», l'agenzia di viaggi prenderà in considerazione un volo alternativo. Tuttavia, se un passeggero ha prenotato un volo direttamente via Internet o presso la compagnia aerea, quest'ultima deve presentare le proprie rivendicazioni all'amministratore fallimentare nell'ambito della procedura fallimentare. 
  • Se il passeggero ha pagato il biglietto con una carta di credito, deve contattare l’Istituto emittente la carta di credito stessa. C’è la possibilità che il rimborso venga effettuato dall’Istituto medesimo. 
  • Se la riservazione è stata fatta tramite una piattaforma internet, rivolgersi alla compagnia aerea, in quanto le piattaforme online fungono solo da intermediari e non come organizzatori. 
  • Contattare l’Agenzia di Viaggio se la riservazione è stata fatta tramite la stessa. Quest’ultima potrà offrire un volo alternativo o rimborserà il biglietto. Se il viaggio non può più essere effettuato, l’Agenzia deve risarcire l’arrangiamento completo.

Informazioni per i detentori di un Libretto ETI

  • Le persone toccate dal grounding attualmente all’estero o chi ha bisogno di un consiglio possono contattare la centrale del Libretto ETI, tel.: +41 58/ 827 22 20 

Potrebbe interessarvi anche

Offerte del TCS

Newsletter
Reti sociali
Rivista Touring
Nuovi prodotti & giubilei
 
Si prega di pazientare un attimo
Stiamo ottimizzando il nostro sito, ciò che può comportare tempi di caricamento più lunghi.