Forti turbolenze in volo

Ecco i consigli di SWISS in materia di turbolentze in aereo.


Karin Müller, portavoce di SWISS, risponde alle domande cruciali sul tema delle turbolenze durante i viaggi in aereo.

Signora Müller, che rischio possono effettivamente rappresentare le turbolenze per un aereo passeggeri?
Gli episodi con feriti a bordo riguardano soprattutto l’equipaggio di cabina o eventuali passeggeri che non abbiano allacciato la cintura di sicurezza. Le lesioni più frequenti sono perlopiù contusioni, traumi cranici e fratture. SWISS riporta circa 4-5 casi di questo tipo su una media di 15 000 voli l’anno.

Perché continuano a verificarsi lesioni personali anche in caso di turbolenze blande?
Può succedere se esse insorgono in modo del tutto improvviso, mentre i passeggeri non hanno la cintura di sicurezza allacciata. Prima di ogni volo, il personale di bordo di SWISS esegue un accurato e dettagliato briefing delle condizioni meteo: qualora dovesse profilarsi il rischio di forti turbolenze, esse vengono considerate già in fase di pianificazione, con l’eventualità di un cambio di rotta per aggirarle. In più, i piloti aggiornano costantemente in proposito l’equipaggio di cabina durante tutto il volo, attivando anticipatamente il segnale delle cinture di sicurezza per i passeggeri.

E malgrado tutto, le turbolenze si fanno sentire.
Non è mai possibile escludere o aggirare completamente le turbolenze – ad esempio, nel caso delle cosiddette Clear Air Turbulences, che insorgono per via di collisioni di grandi masse d’aria e non sono riconoscibili a priori, ma vengono riferite proattivamente dal personale di bordo via radio ai velivoli che viaggiano nella loro scia, affinché essi possano aggirarle.

Quali accorgimenti occorre seguire da parte dei passeggeri ai fini di sicurezza?
Non potendo mai escludere l’insorgenza di turbolenze durante un volo, comunichiamo ai nostri passeggeri di mantenere sempre le cinture di sicurezza allacciate al proprio posto a sedere e, soprattutto, in caso di apposito segnale luminoso acceso. È inoltre importante prestare attenzione alle istruzioni del personale di bordo. Infine, il bagaglio a mano deve sempre essere sistemato possibilmente sotto al sedile o nell’apposito scomparto e i dispositivi elettronici, quali telefoni cellulari e tablet, vanno sempre tenuti saldamente in mano o riposti in un luogo sicuro.

Chi si occupa dei feriti in caso di emergenza?
Tutto il nostro personale di bordo segue regolarmente corsi di formazione sulla gestione delle turbolenze. A bordo è inoltre sempre disponibile un kit di pronto soccorso con vari farmaci e apparecchi a disposizione del personale con formazione medica. I nostri crew member ricevono inoltre regolarmente una formazione medica di base. In caso di bisogno, può altresì essere previsto un care team in loco all’arrivo per fornire supporto psicologico ai nostri passeggeri e ai membri dell’equipaggio.

Le turbolenze possono arrivare a far precipitare un aereo?
Non ci sono noti casi di gravi danneggiamenti ai velivoli dovuti a turbolenze.

Non utilizzate queste informazioni come base assoluta per le decisioni sulla salute. In caso di problemi alla salute consultate il vostro medico o farmacista. Navigare su internet non sostituisce la consultazione medica.

Per considerazioni e input, potete contattarci per Email: mdtcsch

Condividere
durckenE-MailFacebookTwitter

Potrebbe interessarvi anche

Offerte del TCS

Newsletter
Reti sociali
Rivista Touring
Nuovi prodotti & giubilei
 
Si prega di pazientare un attimo
Stiamo ottimizzando il nostro sito, ciò che può comportare tempi di caricamento più lunghi.