L'ozono può nuocere alla salute

Temperature elevate, venti deboli e basso livello di umidità atmosferica fanno esplodere i livelli d’ozono.


Alcuni di noi vengono messi duramente alla prova dai livelli d’ozono

L'ozono può provocare attacchi di tosse, mal di testa e irritazioni oculari. 

Il Dr. med. Thomas Geiser, primario e direttore della Clinica universitaria di pneumologia dell'Inselspital (Ospedale universitario di Berna), riguardo il tema dell’ozono.

Signor Geiser, quanto è nocivo fare sport all’aria aperta in caso di livelli d’ozono elevati?

Attività sportive come jogging o ciclismo andrebbero evitate sul mezzogiorno e spostate preferibilmente la mattina presto o la sera tardi. Gli sportivi con polmoni sani non devono temere danni permanenti in caso di livelli d’ozono elevati. Se lo sportivo soffre di asma però sono possibili attacchi di asma o di tosse, soprattutto in caso di sforzi fisici importanti.

Si sente spesso dire che i bambini sono particolarmente a rischio. È vero?

I bronchi di bambini e di persone anziane sono più sensibili. Per questo motivo, in caso di esposizione a fattori respiratori come per esempio l’ozono può avvenire una cosiddetta iperreattività bronchiale con tosse e problemi respiratori.

L’ozono può recare danni permanenti ai polmoni?

No. Livelli d’ozono elevati possono tuttavia portare a sintomi acuti come tosse, attacchi di problemi respiratori e fatica a respirare.

In che caso bisognerebbe andare dal medico o al pronto soccorso?

In caso di apparizione di tosse acuta, di problemi respiratori in stato di riposo o di sforzo o in caso di fatica a respirare, in caso di prurito agli occhi o anche di mal di testa bisognerebbe andare dal proprio medico di famiglia, il quale deciderà se è necessario recarsi al pronto soccorso o da uno pneumologo.


Non utilizzate queste informazioni come base assoluta per le decisioni sulla salute. In caso di problemi alla salute consultate il vostro medico o farmacista. Navigare su internet non sostituisce la consultazione medica.

Per considerazioni e input, potete contattarci per Email: mdtcsch

Inselspital Bern

Questo articolo è stato realizzato con la collaborazione del Prof. Dr. med. Thomas Geiser, primario e direttore della Clinica universitaria di pneumologia dell'Inselspital (Ospedale universitario di Berna),

www.insel.ch

Condividere

Potrebbe interessarvi anche

Offerte del TCS

Newsletter
Reti sociali
Rivista Touring
Nuovi prodotti & giubilei
 
Si prega di pazientare un attimo
Stiamo ottimizzando il nostro sito, ciò che può comportare tempi di caricamento più lunghi.