Sport in età avanzata

Fino a quando si può praticare dello sport? Cosa bisogna considerare?


Il Prof. Dr. med. Andreas Stuck, primario e direttore della clinica universitaria geriatrica dell’Inselspital (Università di Berna) riguardo il tema dello sport in età avanzata.

Signor Stuck, quali conseguenze ha l’avanzare dell’età sul movimento e l’attività sportiva?
L’avanzare dell’età causa una riduzione delle prestazioni sportive. Chi per esempio partecipa a competizioni sportive o che ha obiettivi elevati nello sport con l’avanzare dell’età deve adeguare i propri obiettivi. Uno scalatore alpino per esempio non potrà più fare le stesse escursioni quando sarà anziano. E questo è il caso per tutti: per rimanere in forma nell’età avanzata è necessario allenarsi di più che quando si era giovani. 

È sano praticare sport nell’età avanzata?
Fare sport in maniera adeguata allo stato di salute e ai propri interessi personali è sano. Non solo i muscoli ne approfittano, muoversi molto in età avanzata è benefico pure per il cuore e il cervello. Chi inizia una nuova attività sportiva in età avanzata dovrebbe però prima consultare il proprio medico di fiducia e chiedere quale sport sia adatto a lui e a che cosa deve fare attenzione. 

A che cosa bisogna fare attenzione se si pratica sport ad età avanzata?
Per via di diverse patologie senili, certi tipi di sport non sono adatti agli anziani. Alle volte, queste patologie, come quelle cardiache, decorrono senza farsi notare e si scoprono solo nell’ambito di un controllo medico. Assumendo determinati farmaci può succedere che possa essere necessario prestare più attenzione facendo sport, per esempio quando bisogna fare attenzione all’indice glicemico e alla pressione sanguigna. 

Che cosa devono allenare di più le persone anziane: la muscolatura, l’equilibrio o la resistenza?
La cosa migliore sarebbe allenarle tutte e tre. Soprattutto la muscolatura, che se non stimolata in modo mirato inizia a diminuire a partire dai 50 anni. Per questo motivo, bisognerebbe allenare regolarmente i muscoli, ovvero tutti i gruppi di muscoli: quelli della schiena, del dorso, di gambe e glutei, delle spalle e delle braccia. Io consiglio a tutte le persone anziane sane di allenare tutti questi muscoli circa due volte alla settimana. 

Il rischio di cadere e di infortuni non è molto più elevato che per i giovani?
Io dico sempre che se si vuole rimanere immuni da cadute il metodo migliore è rimanere a casa a letto tutto il giorno. Questo ovviamente non è un vero consiglio. È solo un modo per dire che in ogni attività si cela un rischio di cadere. Per ridurre questo rischio, le persone anziane dovrebbero scegliere attività consone alla propria età e, se necessario, adottare le misure precauzionali del caso. Chi per esempio usa un’e-bike, non dovrebbe superare i 30 km/h e portare un casco, anche in caso di brevi tragitti. 

Quali sono gli sport migliori per gli anziani?
A molte persone anziane piace passeggiare. È un’ottima idea passeggiare ogni giorno per un’ora. A chi piace variare, in Svizzera la scelta di meravigliose passeggiate piccole e grandi è enorme. 

Che cosa consiglia a persone che non hanno mai praticato uno sport e che vorrebbero iniziare ad età avanzata?
Mi rallegro con chi non si è quasi mosso per tutta la vita e ora decide di farlo e si prefissa nuovi obiettivi e consiglio loro di iniziare con qualcosa che fa piacere e che sia realistico. Perché non iniziare con un corso di ballo, in cui vengono allenati equilibrio, forza e resistenza? Ma solo a chi piace ballare, altrimenti è meglio scegliere qualcos’altro!

Condividere
durckenE-MailFacebookGoogle +Twitter

Potrebbe interessarvi anche

Offerte del TCS

Newsletter
Reti sociali
Rivista Touring
Nuovi prodotti & giubilei
 
Si prega di pazientare un attimo
Stiamo ottimizzando il nostro sito, ciò che può comportare tempi di caricamento più lunghi.